Home Musica Interviste RoipnolWitch: “Starlight”, le ragazze lo fanno meglio il rock n’roll –...

RoipnolWitch: “Starlight”, le ragazze lo fanno meglio il rock n’roll – INTERVISTA ESCLUSIVA

1246
0
SHARE
Voto Autore

di Stefano Zonca

Il rock quando passa da anime femminili acquista una magia che è difficile raccontare.

Non so, forse perchè la donna è l’anima del mondo oppure è l’umano che per primo  sente il battito della vita dal suo interno comunque quando interagisce con la musica questo battito lo si percepisce davvero.

Le RoipnolWitch sono un gruppo che trasuda strada e rock n’roll. Lo si sente nel loro nuovo lavoro “STARLIGHT”, un disco registrato tra NewYork e Italia (Martina Guandalini voce e basso della band lavora nella Grande Mela), un lavoro intenso con tematiche che racconta fotografie di una generazione che tra insicurezze e “DISAGIO” (un pezzo dell’album) che vuole reagire.

1482994_10153924311508698_926100014609219169_n

Tracklist:

1. Non è un paese per artisti
2. Femme fatale
3. Be my love
4. RnR amaro
5. Disco
6. Oliver Tweet
7. Disagio
8. Kathleen
9. Starlight
10. Holding New York


“STARLIGHT” è un disco che richiama la new wave, ma consiglio veramente di assistere ad una loro performance, perchè le ROIPNOL live spaccano.

Sono davanti al palco ad un loro concerto e rimango colpito dal granitico tiro che ha questa band di “Streghe”, e da subito quella magia che raccontavo all’inizio si fa realtà.

La loro musica, la voce graffiante di GIULIA (voce,chitarra) ti ipnotizza, ti graffia dentro senza mezzi termini e gli arpeggi di FRANCESCA (chitarra) ti rapiscono.

Ok, non ho ingerito una pozione delle “STREGHE” ma credo che le ROIPNOLWITCH appartengono a quella schiera di band di ragazze che hanno portato una rivoluzione nel rock made in Italy e che hanno dato un bel colpo di acceleratore nell’abbattimento di certi stereotipi che caratterizzano il pregiudizio sulle band femminili.

Il rock, quello vero, quello per cui il cuore batte e non si ferma all’apparenza in Italia batte ancora, e le ROIPNOL ne sono intrise… perchè This is a Kind of Magic.

QUELLA CHE SEGUE E’ UNA VIDEO INTERVISTA ESCLUSIVA ALLA BAND – Crediti Video: Stefano Zonca – Crediti Intervista: Stefano Zonca
[youtube id=”u4HYkLb1jQg”]

Commento su Faremusic.it