16 C
Milano
giovedì, Ottobre 29, 2020

I 50 anni dalla morte di Janis Joplin in un concerto al Teatro del Buratto a Milano

"Janis, take another little piece of my heart" è uno spettacolo al Teatro del Buratto, di Milano, per i 50 anni dalla morte di Janis Joplin

Ultimi post

STING: a novembre esce la raccolta “DUETS” con l’inedito “SEPTEMBER” feat. Zucchero

STING pubblicherà il prossimo 27 novembre il suo nuovo album “DUETS”. L’album contiene un brano inedito con ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI

MILEY CYRUS torna con un nuovo album, “PLASTIC HEARTS”, in uscita a novembre

MILEY CYRUS torna con un nuovo album "PLASTIC HEARTS", in uscita venerdì 27 novembre (RCA Records) e già disponibile in pre-order

Stop a cinema e teatro. È davvero così necessario fermare la cultura?

Ancora una volta a pagare il prezzo più alto nel nuovo Dpcm dello scorso 25 ottobre sono l'arte e la cultura. 

L’appello del maestro Muti per la cultura e la risposta del premier Conte

A seguito ultimi DPCM, Riccardo Muti lancia un appello al premier per riaprire teatri, cinema e luoghi di cultura. Conte risponde

“Arcobaleno” è il nuovo singolo di Federica Morrone, tra colori e bianconero. INTERVISTA

Voto Autore

di Paola Maria Farina

Dopo il singolo di debutto pubblicato nell’Aprile 2015 (ne abbiamo parlato a suo tempo in questo articolo), la giovanissima Federica Morrone torna a farsi ascoltare con un nuovo brano, dal titolo Arcobaleno.

L’artista che con la sua voce elegante ed energica ha conquistato anche Mogol si riconferma tra le promesse più interessanti del panorama musicale italiano, con una freschissima vena pop-rock e un sound accattivante. Unito a doti di scrittura di grande poesia.

Il singolo è accompagnato da un videoclip realizzato da due giovani videomaker dei corsi di specializzazione in Cinema dell’Università “La Sapienza” di Roma: Dalila Orefice alla regia e Antonio Capocasale al montaggio. Alle registrazioni del brano, inoltre, hanno partecipato musicisti di prim’ordine come Valter “Valterino” Sacripanti e David Pieralisi.

12200895_10206936824366496_1104283871_n

Abbiamo chiacchierato un po’ con Federica che ci ha raccontato qualcosa in più del nuovo brano e dei suoi progetti artistici.

Ad aprile hai pubblicato il tuo singolo di debutto, dal titolo L’ultima Foglia Che Cade, e ora il nuovo brano, Arcobaleno. Come lo racconteresti?

Arcobaleno parla del passato e del futuro. Due mondi distinti ma che a volte si sovrappongono come il bianco e il nero, generando un’infinita gamma di sfumature. È una sorta di “lettera d’amore” che racconta di questa esperienza, questo rapporto ormai finito, ma senza alcuna forma di rancore nei confronti dell’altra persona.

Arcobaleno è una riflessione intima, che si muove tra passato e presente, illusioni e cicatrici, fatta di contrasti. Come è nato un brano così intenso?

Tutte le mie canzoni nascono da suggestioni e osservazioni suggerite dal mondo in cui vivo. Emozioni, storie personali e non, che mi colpiscono particolarmente e che sento il bisogno di trasformare in musica e parole. Non nego che questo pezzo parla di me, in parte mascherato da metafore.

Nell’inciso canti un arcobaleno “cicatrice del cielo”, metafora un po’ dolorosa, o comunque inedita, per un fenomeno che solitamente viene cantato diversamente (talvolta in maniera anche assai banale…). Cosa simboleggia per te?

Sono un’inguaribile osservatrice della natura e dei suoi fenomeni che non finiscono mai di sorprendermi. In questo caso per me l’arcobaleno rappresenta sia il passato sia il futuro. Passato perché, appunto, è una sorta di cicatrice di ciò che è potuto essere una tempesta, quindi scompiglio; e futuro perché prevede, nella maggior parte delle volte, il sole, e quindi la quiete.

Nel testo – e nel video – di Arcobaleno emerge anche un contrasto di tipo cromatico, tra bianconero e colori. Cosa rappresentano questi due mondi  tonali  così diversi? Quale ti rappresenta di più?

Il bianconero e i colori rappresentano rispettivamente il passato e il presente, entro i quali le due persone di cui si parla nel testo sono bloccate. A mia discolpa, caratterialmente sono un po’ malinconica, quindi penso sia giusto rappresentarmi con il bianconero.

Sul piano musicale, quali sono state le influenze maggiori?

Decisamente il mondo anglosassone. Particolare riferimento è stato fatto a gruppi come i Florence and The Machine, i Coldplay e chi più ne ha più ne metta!

 

Latest Posts

STING: a novembre esce la raccolta “DUETS” con l’inedito “SEPTEMBER” feat. Zucchero

STING pubblicherà il prossimo 27 novembre il suo nuovo album “DUETS”. L’album contiene un brano inedito con ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI

MILEY CYRUS torna con un nuovo album, “PLASTIC HEARTS”, in uscita a novembre

MILEY CYRUS torna con un nuovo album "PLASTIC HEARTS", in uscita venerdì 27 novembre (RCA Records) e già disponibile in pre-order

Stop a cinema e teatro. È davvero così necessario fermare la cultura?

Ancora una volta a pagare il prezzo più alto nel nuovo Dpcm dello scorso 25 ottobre sono l'arte e la cultura. 

L’appello del maestro Muti per la cultura e la risposta del premier Conte

A seguito ultimi DPCM, Riccardo Muti lancia un appello al premier per riaprire teatri, cinema e luoghi di cultura. Conte risponde

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.