21.5 C
Milano
domenica, Maggio 22, 2022
No menu items!

Ultimi post

Il concerto di D’Alessio nella terra dei fuochi

di Alberto Salerno

Va bene, non mi ha mai fatto impazzire, anzi, all’inizio della sua carriera non lo apprezzavo per niente, sentirlo cantare arrivava a darmi i nervi, mi infastidiva.

Però, con il passare degli anni, e non nego che posso essermi rincoglionito, ho imparato a valutarlo meglio, a considerarlo, che piaccia o no, un cantante con un suo bel perché, a cominciare dalla sua personalità, e anche dal fatto che, se non altro, sa leggere e scrivere la musica e suonare discretamente il pianoforte.

Le canzoni sono quelle che sono, ma c’è questa grande differenza fra quel che canta la Pausini o Emma? Allora perché discriminarlo in continuazione? Sempre meglio lui di alcune ultime ciofeche uscite dai talents.

Ho visto quasi tutto il suo concerto ieri sera su La7, e il tempo è trascorso un po’ faticosamente, salvandosi grazie all’entusiasmo della piazza e alla qualità dei musicisti, in primis Alfredo Golino, batterista sublime.

Preferisco non parlare degli ospiti saliti sul palco, di cui credo che Gigi avrebbe potuto fare benissimo a meno, ma immagino che determinati inviti siano stati inevitabili. Certo che alla lunga l’omologazione del repertorio “dalessiano” mostra la corda, e non ho retto fino alla fine.

In ogni modo, vogliamo almeno rendergli il merito di avere realizzato qualcosa per una terra così martoriata, e che un messaggio, anche se piccolissimo, lui lo ha lanciato?

Saludos Amigos

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.