9.6 C
Milano
giovedì, Novembre 26, 2020

Riapre la storica etichetta NUMERO UNO che fu di Lucio Battisti e Mogol

La storica etichetta discografica NUMERO UNO che fu di Lucio Battisti e Mogol rinasce e torna sul mercato discografico con nuove pubblicazioni e nuovi nomi

Ultimi post

ORNELLA VANONI: “UNICA”, IL NUOVO ALBUM, ESCE A GENNAIO

Si intitola Unica il nuovo album di inediti di Ornella Vanoni. Esce il 29 gennaio 2021 e già disponibile in pre-order.

Grammy Awards 2020: Beyoncé da record fa incetta di nomination

Sono state rese note le Nomination ufficiali ai Grammy Awards 2021, il più prestigioso riconoscimento in ambito musicale

Maratona Maradona

Maradona è morto e parte la Maratona- Maradona social e mediatica infinita che sconfiggerà la narrazione della retorica di uso breve, tipica di questa epoca frettolosa

“Edipo: io contagio”, il teatro diventa mostra al Palazzo Ducale di Genova

Il progetto "Edipo: io contagio", è nato per riaffermare l’importanza della cultura teatrale in tempo di crisi e tutelare l’occupazione di attori e maestranze

Cambiare una canzone, ma perché?

Voto Autore

di Alberto Salerno

Perché ci affezioniamo a una canzone?

Di solito, oltre a piacerci molto, essa è legata a un ricordo particolare, di solito è il ricordo di un amore, oppure un ricordo dei giorni della giovinezza.

Così, ogni volta che ci capita di ascoltarla, ecco che ne restiamo toccati, torniamo indietro con i ricordi e come in un film riviviamo quei momenti, proprio grazie a quella canzone.

Ho accennato più volte al fatto che le canzoni sono la memoria musicale della nostra vita. È un peccato che questo sentimento non lo capiscano anche molti cantanti che ne sono stati gli interpreti, e di colpo, ascoltandoli dal vivo, ecco che ci propongo la “nostra” canzone completamente cambiata. Armonie diverse, un altro arrangiamento, svisature eccessive. Insomma non è più la stessa.

Così mi è capitato di sentire una versione di Sapore di sale in versione blues, o Un piccolo grande amore in tecno pop. Ma perché? Perché questo scempio? Perché modificare qualcosa che in se era già perfetto?!

Fra i pochi artisti che non hanno questa terribile abitudine sono i Nomadi che il loro repertorio lo ripropongono sempre così come è nato, e la gente li ama anche per questo.

Alla prossima.

Latest Posts

ORNELLA VANONI: “UNICA”, IL NUOVO ALBUM, ESCE A GENNAIO

Si intitola Unica il nuovo album di inediti di Ornella Vanoni. Esce il 29 gennaio 2021 e già disponibile in pre-order.

Grammy Awards 2020: Beyoncé da record fa incetta di nomination

Sono state rese note le Nomination ufficiali ai Grammy Awards 2021, il più prestigioso riconoscimento in ambito musicale

Maratona Maradona

Maradona è morto e parte la Maratona- Maradona social e mediatica infinita che sconfiggerà la narrazione della retorica di uso breve, tipica di questa epoca frettolosa

“Edipo: io contagio”, il teatro diventa mostra al Palazzo Ducale di Genova

Il progetto "Edipo: io contagio", è nato per riaffermare l’importanza della cultura teatrale in tempo di crisi e tutelare l’occupazione di attori e maestranze

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

'),document.contains||document.write(''),window.DOMRect||document.write(''),window.URL&&window.URL.prototype&&window.URLSearchParams||document.write(''),window.FormData&&window.FormData.prototype.keys||document.write(''),Element.prototype.matches&&Element.prototype.closest||document.write('')