22.1 C
Milano
lunedì, Agosto 2, 2021

Ultimi post

Un consiglio da amico

Voto Autore

di Alberto Salerno
Ho deciso di scrivere qualcosa su Suor Cristina, solo perché ieri sera, tra un post e l’altro su fb, e un po’ di tv in sottofondo, mi hanno fatto pensare lei.

E sono disarmato. Non so se il suo attesissimo disco ha venduto, quanto, come e dove, la sensazione è che non abbia venduto, ma è una sensazione, voglio dire, quando un disco ha successo lo si capisce anche se non consulti le classifiche, e tra l’altro io le classifiche le guardo poco e male, cosa volete che m’interessino quando le vendite fanno così schifo? Cosa mi cambia?

Vabbè torniamo al Suor Cristina che, ehehehehe, qui mi sono informato, è in Giappone a promuovere il suo disco. Perché in Giappone e non in Corea del Sud o nelle Filippine o in Australia, Nuova Zelanda… no, ma perché non in Italia? Conta così poco l’Italia? In fondo è il paese che lanciato( eh, non so dove) Suor Cristina. Ma insomma le critiche su di lei sono state tante, tantissime, molti addetti ai lavori, ma anche il pubblico plaudente, alla fine hanno ammesso che se Cristina non fosse stata una suora non sarebbe manco arrivata alle “blind Auditions”. Allora, l’abito farebbe il monaco, in questo caso la monaca.

Se potessi, se avessi anche una sola possibilità di parlare a Suor Cristina le farei solo questa domanda: “Perché hai fatto questo? Anzi, perché “CI” hai fatto questo? A cosa è servito? A noi, pubblico, nulla. E a te? Al tuo viaggio nella cristianità è forse davvero servito a qualcosa?” Ma le farei queste domande serenamente, senza rabbia, senza rancore, proprio come si parla a un’amica che invece di andare a Napoli è andata a Milano, che ha proprio sbagliato direzione, eppure il biglietto sembrava giusto.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments