4.2 C
Milano
mercoledì, Febbraio 1, 2023

Ultimi post

ANDREA, MATTEO E VIRGINIA BOCELLI “A FAMILY CHRISTMAS”: Progetto e Conferenza Stampa

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 3]

Possiamo ancora passare il miglior Natale della nostra vita?

Certamente, ma quanti se lo chiedono oggi quando ascoltano le strofe struggenti dei più grandi capolavori legati alla nascita di un bimbo che sacrificandosi in vita urlerà poi al cielo “perdonali perché non sanno quello che fanno”?

Oggi potremmo dire la stessa cosa su chi giudica, su chi crede di aver ragione, su chi professa l’ego senza restare umile. Il Natale insegna lo stare insieme. Solo quando si resta uniti, ci si può salvare, quando si fa parte di una squadra che condivide emozioni si può vincere, quando si è amato, si ama e ci si guarda intorno ci si può fermare a pensare quanto siamo fortunati nel “Qui e Ora”, fortunati a vivere quello che ci resta del nostro viaggio e dei nostri intenti mossi dai nostri talenti.

Il Natale non è solo il passato e le emozioni che ha scaturito in noi da piccoli, ma è anche e soprattutto come trasforma noi grandi quando l’atmosfera, le note, le voci, gli sguardi, le luci e i doni pervadono inevitabilmente i nostri cuori.

E non ci si può sottrarre a questa operazione a cuore aperto, la si può solo vivere. Perché il Natale arriva…e arriva ogni anno con la sua tradizione secolare.

Noi di FareMusic abbiamo vissuto una prima giornata natalizia omaggiata dalla famiglia Bocelli, invitati alla presentazione mondiale del disco “A Family Christmas” interpretato da Andrea Bocelli e dai suoi figli Matteo e Virginia. Nella location prestigiosa della sala Fontana del Museo del Novecento è stata allestita la conferenza stampa ufficiale in presenza dei 3 artisti intervistati da Manola Moslehi. Le postazioni dei giornalisti erano allestite con pacchetti bianco neve contenenti fragranze d’ambiente e un biglietto A/R per lo Skyline  di Gressoney-Sain-Jean verso il bellissimo Castel Savoia in Val d’Aosta, location dove è stato girato il docufilm di “A Family Christmas” in pieno stile Christmas Carol.

Un prodotto di grandissimo stile ed eleganza, che vanta la produzione internazionale del compositore e candidato ai Grammy e agli Oscar Stephan Moccio (Celine Dion, The Weeknd, Miley Cyrus, Barbra Streisand). Pubblicato in tutto il mondo a fine ottobre e subito volato al vertice delle classifiche digitali di tantissimi paesi del pianeta, ora vivrà di una nuova versione italiana esclusiva e da collezione che conterrà tutta la tracklist dell’edizione mondiale, con l’aggiunta di due bonus track, “Cantique de Noël” e una seconda versione di “Buon Natale”. Ma la cosa bella di questo album è che finalmente contiene due canzoni esclusive inedite sul Natale: “A Greatest Gift” e “Il Giorno Più Speciale”, uno dei brani preferiti della piccola Virginia, firmato da Federica Abbate, Cheope, Katoo e lo stesso Andrea.

Il tenore aveva già cantato singolarmente con Matteo e Virginia, ma è la prima volta che i tre uniscono le loro voci in un album internazionale.

Matteo Bocelli si sta godendo l’inizio della sua carriera discografica da solista, dopo aver firmato per la Capitol Records nel 2019 ed aver lanciato i primi singoli in vista del suo primo album in uscita nel 2023. È diventato famoso in tutto il mondo nel 2018, dopo aver duettato con suo padre nella canzone di successo “Fall On Me”, contenuta nell’album più venduto di Andrea, “Sì”, che aveva debuttato al numero 1 nelle classifiche statunitensi e britanniche. Un ragazzo autentico, preparato, educato, bello ma soprattutto intonato e con una timbrica calda ed emozionale che potrebbe ricordare lo stile del grande Josh Groban. Virginia Bocelli, invece, ha 10 anni, e questa è la prima apparizione in un disco. La piccola aveva conquistato il pubblico nel 2020 con la sua voce cristallina, una pronuncia inglese in perfetto stile Broadway, raggiungendo il padre per un’esibizione da brivido di “Hallelujah” durante il celebre concerto “Believe in Christmas”, trasmesso in live streaming dal Teatro Regio di Parma, ma recentemente sia Matteo che Virginia si sono esibiti davanti al presidente Biden alla Casa Bianca ed ai Reali Inglesi in occasione dell’annuale Festival of Remembrance alla Royal Albert Hall.

A Family Christmas – Tracklist edizione italiana

  1. Do You Hear What I Hear?
  2. Away in a Manger
  3. Feliz Navidad
  4. The First Noël
  5. Have Yourself a Merry Little Christmas
  6. Over the Rainbow
  7. Buon Natale
  8. Joy To The World
  9. The Greatest Gift
  10. When Christmas Comes to Town
  11. Happy Xmas (War is Over)
  12. Il Giorno Più Speciale
  13. I’ll Be Home For Christmas
  14. Cantique de Noël – Duet Version
  15. Buon Natale – Alternate Version

 

La Conferenza Stampa

 

Con, a seguire, una speciale esibizione di quattro brani dell’Album dalla terrazza Mondadori a Milano in Piazza del Duomo che dealmente dà il via alla Milano Music Week.

Questa è veramente un’occasione speciale. Grazie alla famiglia Bocelli per dare il via ad un evento così straordinario. La Milano Music Week è nata come un Festival ed è diventata una grande piattaforma che prende vita nei luoghi storici di Milano.

Queste le parole dell’Assessore alla Cultura del Comune meneghino Tommaso Sacchi.

Bellissimo sentire i figli di Andrea così fieri di lavorare con il papà, e un papà che trova la forza in loro per non mancare nemmeno un concerto. Matteo, a tal proposito, interviene così: “Lavorare con babbo non è lavorare, è puro divertimento, perché quando si fa musica è puro piacere. Il nostro rapporto lavorativo è nato nel 2018. Precedentemente, raramente cantavo di fronte a lui, un po’ perché mi vergognavo, un po’ perché la casa era sempre piena di tante persone. Quando sono uscito allo scoperto è nato quel bellissimo duetto che racconta un rapporto padre e figlio autentico e forte”.

Una domanda interessante riguarda il brano “Buon Natale” di G. Bechi al quale Andrea risponde: “L’ho voluta fortemente io, è un mio vecchio e caro ricordo. L’ho imparata grazie alla voce dell’immenso baritono Gino Bechi, che tra l’altro era toscano di Firenze. Ho avuto modo di conoscerlo una volta. È una canzone ingiustamente dimenticata, ho deciso di riprenderla e riarrangiarla per farla un po’ più in sintonia con il resto dell’album. È venuta fuori una canzone che merita di essere ripresa perché è una composizione ispirata. Con questo auguro Buon Natale a tutti”.

La parola passa poi a Virginia che spiazza tutti per la sua maturità ed innocenza, per la sua dizione e per la pronuncia inglese: “canto con Babbo da quando ero nana, e per me cantare a Parma era come cantare a casa. Quando ho preparato l’Halleluya con lui l’ho fatto perché lui non ha una gran dimestichezza con l’inglese, cosi non ha dovuto cantare tutto il testo”. Le viene chiesto di raccontare la sua esperienza con Biden: “il Presidente mi ha preso per mano e mi ha fatto girare tutta la casa bianca, anche la stanza ovale, ma la cosa piu’ bella è stata la botola sotto il tavolo (Risate in sala stampa)”.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.