20.2 C
Milano
domenica, Maggio 22, 2022
No menu items!

Ultimi post

E’ morto la grande icona rock Mark Lanegan – Aveva solo 57 anni

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

E’ morto Mark Lanegan, storica e tormentata voce degli Screaming Trees, grande artista solista e grande icona del rock alternativo psichedelico e anello di congiunzione tra la scena stoner e grunge americana. Aveva collaborato anche con P.J. Harvey e Queens of the Stone Age e tanti altri artisti.

.
Aveva solo 57 anni e si è spento nella sua casa in Irlanda accanto alla moglie Shelley. Non sono state rese note le cause della morte.

A darne l’annuncio è stato dato dal suo account Twitter:
Il nostro amato Mark se n’è andato questa mattina nella sua casa di Killarney, in Irlanda. Il cantante, musicista e scrittore lascia la moglie Shelley. Al momento non ci sono altre informazioni. La famiglia chiede di rispettare la sua privacy“.

Mark Lanegan

Mark Lanegan e il Covid

Durante la pandemia Mark è stato contagiato dal Covid e ha dovuto lottare contro il virus finendo anche in coma in terapia intensiva. Era faticosamente riuscito a guarire e in molti si chiedono se non siano stati i postumi della malattia a portarlo al prematuro decesso.

Lo stesso artista aveva parlato della sua dura esperienza con il covid:
Ora sto molto meglio, ma è stato assurdo. Ho degli strascichi. Il virus mi ha attaccato dove avevo già subito dei traumi, come un ginocchio che mi fa ancora male. Questo è uno degli aspetti più strani del virus. Un giorno mi sono svegliato e avevo completamente perso l’udito. Solo dopo il coma è tornato“.

Sui vaccini aveva dichiarato:
Qualunque cosa possa impedire che ricapiti, sarò in prima fila. Qualche tempo fa ho detto che sarei stato l’ultimo a fare il vaccino, volevo vedere che effetti avrebbe avuto sugli altri. Ero scettico, come tanta gente. Ma ho preso un bel calcio nelle palle e ho cambiato idea“.

Lo scorso 14 dicembre era addirittura uscito un libro autobiografico,”Devil in a coma”. Lanegan aveva scritto il libro durante la lunga e dura convalescenza post covid. Il effetti il cantautore era rimasto in bilico tra la vita e la morte per tre settimane. C’è da ricordare, comunque, che la sua sregolata vita lo aveva già trasportato sul precipizio più di una volta oltre. La sua enorme, traboccante e profonda sensibilità era la sua grande croce e allo stesso tempo grande pregio che sfociava in una appassionata e creatività artistica.

 

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.