20.3 C
Milano
mercoledì, Agosto 4, 2021

Ultimi post

Addio a Raffaella Carrà – Oggi l’Italia è più triste, da Trieste in giù

Voto Utenti
[Total: 2 Average: 3.5]

È morta Raffaella Carrà. La Regina della tv italiana se ne è andata oggi all’età di 78 anni. La grande artista si è spenta dopo una tumore al polmone.
.

Giusto ieri sera guardavo, con un’applicazione che ha scaricato mio cognato sul telefono, le costellazioni con mio nipote Salvatore. Si inquadra con la fotocamere del cellulare la volta celeste, sullo schermo appare un disegno con le varie costellazioni e la relativa denominazione. Oggi 5 luglio 2021 la volta celeste ha una stella in più e sarà, come lo è stata nel piccolo schermo, la stella più splendente.

È scomparsa all’età di 78 anni (appena compiuti l’otto giugno) Raffaella Carrà. Raffaella è, e lo sarà per sempre, l’unica vera diva della televisione italiana. Un’icona di stile e di signorilità, dalle prime immagini in bianco e nero di una ragazzina mora, con un viso tondo e occhi penetranti, alle recenti immagini di una donna che non ha mascherato con improponibili ritocchi il trascorrere del tempo.

Raffaella Carrà

Stupende le sue rughe portate con disinvoltura nelle ultime interviste in cui l’abbiamo vista protagonista su Rai3, un sorriso reale, un’espressione sincera, nonostante Raffaella Maria Roberta Pelloni abbia fatto della sua immagine intramontabile parte della sua inossidabile carriera.

Raffaella Carrà ha lavorato a fianco dei più grandi, dai primi esordi con Corrado alle invenzioni stravaganti del geniale Gianni Boncompagni. All’interno del piccolo schermo ha ricoperto tutti i ruoli, entrando sempre nel cuore dei telespettatori, è stata regina del sabato sera con titoli forti come Canzonissima, Fantastico o Carramba che sorpresa! È stata una straordinaria padrona di casa inaugurando il mezzogiorno di Rai1 con Pronto Raffaella.

Raffaella Carrà

Il suo successo è andato oltre i confini nazionali, in Sud America e in Spagna, luoghi che la Carrà ha sempre considerato una seconda patria, lì ha potuto lavorare quando ha trovato chiuse le porte delle televisioni nazionali.

I suoi ritorni sono sempre stati in grande stile, coadiuvata da una squadra fortissima e fedelissima capitanata da Sergio Japino, regista  che spesso ha acceso le telecamere sull’inconfondibile caschetto biondo e a cui oggi è toccato il doloroso compito di dare il triste annuncio: «Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre».

Impossibile non legare il suo volto alle sigle che aprivano e chiudevano i suoi show, è anche per questo che al suo attivo ci sono 23 album e 45 singoli che l’hanno resa celebre in tutto il mondo. Ha venduto oltre 60 milioni di dischi e ha raggiunto 22 dischi tra platino e oro.

Nel 2001 è stata al timone di una non fortunata edizione del Festival di Sanremo a fianco di Enrico Papi, edizione che è stata rivalutata nel tempo anche grazie a quel primo posto raggiunto da una giovanissima Elisa con la sua Luce (tramonti a nord est).

Oggi 5 luglio 2021 quella luce che per anni ha acceso la scena dello spettacolo italiano e mondiale si è spenta, lasciando sgomenti colleghi, addetti ai lavori e pubblico. Raffaella, col suo garbo, con la sua presenza familiare, lascia un vuoto incolmabile nel firmamento dello spettacolo.
Oggi l’Italia piange la sua stella più grande ed è più triste “da Trieste in giù”.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments