21.8 C
Milano
mercoledì, Settembre 22, 2021
Voto Autore

Ultimi post

IL TROVAROBErto: FRANCESCO BELLUCCI, QUANDO IL POLITICAMENTE SCORRETTO HA UN SENSO

Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4]

Per la rubrica il TROVAROBErto di Roberto Manfredi, con cui vengono portate alla luce dei lavori discografici interessanti in giro nel sottobosco musicale italiano, oggi si parla di Francesco Bellucci e il suo album Situazioni Sconvenienti .

Francesco Bellucci

Quando riesci ad ascoltare un album per intero con nove canzoni di seguito senza distrarti significa che stai ascoltando qualcosa di interessante. E’ quello che mi è capitato stamattina con “Situazioni Sconvenienti” nuovo e secondo album di Francesco Bellucci uno che scrive frasi come “La realtà picchia come un pugile”, “Ciao mamma, guarda come mi diverto a bruciare la vita, a bruciare tutto quanto” ritornello di “20 Lt di benzina” che chiude l’album.

Una sorta di ritratto di un piromane compulsivo contento persino di mandare a fuoco la sua banca bruciando persino il suo denaro e magari anche il conto corrente di Jovanotti. Il modenese Francesco Bellucci ha il fuoco dentro. Finalmente un cantautore elettrico, scomodo e abrasivo.

Molto figlio di Vasco Rossi, bisogna ammetterlo, ma con la consapevolezza di interpretare la sua generazione, confusa, aggressiva, disincantata, senza peli sulla lingua e in gola.

Modena si sente. E’ una città che ha partorito tutto quello che c’era da ascoltare sul rock, da Maurizio Vandelli dell’Equipe 84 ai Modena City Rumblers passando per il record mondiale di pubblico al Modena Park di Vasco Rossi. Francesco Bellucci fa parte della nuova generazione e ha le idee molto chiare. Non fa nulla per compiacere ma sa scrivere molto bene testi e musica.

Scorretto ma con una vena ironica nascosta. Non a caso la prima traccia si intitola: “Stanotte uccido mio padre” (non mi capiva l’ho dovuto fare).

Il suono pur essendo molto curato ha qualcosa di grezzo, come quelli che si sentono nelle sale prove o nelle cantine: suoni essenziali, precisi, voluti, diretti. Lo sono anche gli arrangiamenti senza divagazioni, narcisismi solistici, fronzoli inutili. Tutti pregi che favoriscono l’ascolto dell’intero album che scorre via come sequenze di un film urbano girato in presa diretta.

Bellucci ha una bella faccia, seria, convinta, interessante. Non usa costumi, trucchi riconducibili all’estetica trash-pop. Il massimo che si concede nei suoi video è un chiodo nero e scarpe da tennis. Uno dei tanti rocker di periferia ma proprio per questo credibile e di immediata identificazione. Nel suo lucido sguardo c’è disincanto e consapevolezza, rabbia e tenerezza. Le situazioni sconvenienti le viviamo tutti, ogni maledetto giorno della nostra confusa esistenza e Bellucci le racconta con molta energia e verità.

Di cantautori elettrici così la musica ne ha un gran bisogno. L’album è prodotto dall’etichetta Terzo Millennio e distribuito su tutti gli store digitali. A capo c’è Francesco Caprini patron di Rock Targato Italia uno che produce musica da decenni e a cui molti rocker nostrani di successo devono molto, soprattutto quelli con la memoria corta. Credo di non sbagliarmi, questo è un album che a Vasco piacerebbe ascoltare.

Tracklist “Situazioni Sconvenienti” – Francesco Bellucci

1. Stanotte Uccido Mio Padre
2. Qualcuno Ti Pensa Ancora
3. Domani Andrà Meglio
4. Vuoto
5. Che Sfiga Però
6. Io Te La Noia Un Letto E Fuori Un Temporale
7. Chiara
8. Amici
9. 20 Lt. Di Benzina

 

 

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

[tdn_block_newsletter_subscribe title_text=”Resta in contatto” description=”UGVyJTIwZXNzZXJlJTIwYWdnaW9ybmF0byUyMGNvbiUyMHR1dHRlJTIwbGUlMjB1bHRpbWUlMjBub3RpemllJTJDJTIwb2ZmZXJ0ZSUyMGUlMjBhbm51bmNpJTIwc3BlY2lhbGku” input_placeholder=”Email address” tds_newsletter2-image=”5″ tds_newsletter2-image_bg_color=”#c3ecff” tds_newsletter3-input_bar_display=”row” tds_newsletter4-image=”6″ tds_newsletter4-image_bg_color=”#fffbcf” tds_newsletter4-btn_bg_color=”#f3b700″ tds_newsletter4-check_accent=”#f3b700″ tds_newsletter5-tdicon=”tdc-font-fa tdc-font-fa-envelope-o” tds_newsletter5-btn_bg_color=”#000000″ tds_newsletter5-btn_bg_color_hover=”#4db2ec” tds_newsletter5-check_accent=”#000000″ tds_newsletter6-input_bar_display=”row” tds_newsletter6-btn_bg_color=”#da1414″ tds_newsletter6-check_accent=”#da1414″ tds_newsletter7-image=”7″ tds_newsletter7-btn_bg_color=”#1c69ad” tds_newsletter7-check_accent=”#1c69ad” tds_newsletter7-f_title_font_size=”20″ tds_newsletter7-f_title_font_line_height=”28px” tds_newsletter8-input_bar_display=”row” tds_newsletter8-btn_bg_color=”#00649e” tds_newsletter8-btn_bg_color_hover=”#21709e” tds_newsletter8-check_accent=”#00649e” embedded_form_code=”JTNDIS0tJTIwQmVnaW4lMjBNYWlsQ2hpbXAlMjBTaWdudXAlMjBGb3JtJTIwLS0lM0UlMEElMEElM0Nmb3JtJTIwYWN0aW9uJTNEJTIyaHR0cHMlM0ElMkYlMkZ0YWdkaXYudXMxNi5saXN0LW1hbmFnZS5jb20lMkZzdWJzY3JpYmUlMkZwb3N0JTNGdSUzRDZlYmQzMWU5NGNjYzVhZGRkYmZhZGFhNTUlMjZhbXAlM0JpZCUzRGVkODQwMzZmNGMlMjIlMjBtZXRob2QlM0QlMjJwb3N0JTIyJTIwaWQlM0QlMjJtYy1lbWJlZGRlZC1zdWJzY3JpYmUtZm9ybSUyMiUyMG5hbWUlM0QlMjJtYy1lbWJlZGRlZC1zdWJzY3JpYmUtZm9ybSUyMiUyMGNsYXNzJTNEJTIydmFsaWRhdGUlMjIlMjB0YXJnZXQlM0QlMjJfYmxhbmslMjIlMjBub3ZhbGlkYXRlJTNFJTNDJTJGZm9ybSUzRSUwQSUwQSUzQyEtLUVuZCUyMG1jX2VtYmVkX3NpZ251cC0tJTNF” descr_space=”eyJhbGwiOiIxNSIsImxhbmRzY2FwZSI6IjE1In0=” tds_newsletter=”tds_newsletter3″ tds_newsletter3-all_border_width=”0″ btn_text=”Sign up” tds_newsletter3-btn_bg_color=”#ea1717″ tds_newsletter3-btn_bg_color_hover=”#000000″ tds_newsletter3-btn_border_size=”0″ tdc_css=”eyJhbGwiOnsibWFyZ2luLWJvdHRvbSI6IjAiLCJiYWNrZ3JvdW5kLWNvbG9yIjoiI2E3ZTBlNSIsImRpc3BsYXkiOiIifSwicG9ydHJhaXQiOnsiZGlzcGxheSI6IiJ9LCJwb3J0cmFpdF9tYXhfd2lkdGgiOjEwMTgsInBvcnRyYWl0X21pbl93aWR0aCI6NzY4fQ==” tds_newsletter3-input_border_size=”0″ tds_newsletter3-f_title_font_family=”445″ tds_newsletter3-f_title_font_transform=”uppercase” tds_newsletter3-f_descr_font_family=”394″ tds_newsletter3-f_descr_font_size=”eyJhbGwiOiIxMiIsInBvcnRyYWl0IjoiMTEifQ==” tds_newsletter3-f_descr_font_line_height=”eyJhbGwiOiIxLjYiLCJwb3J0cmFpdCI6IjEuNCJ9″ tds_newsletter3-title_color=”#000000″ tds_newsletter3-description_color=”#000000″ tds_newsletter3-f_title_font_weight=”600″ tds_newsletter3-f_title_font_size=”eyJhbGwiOiIyMCIsImxhbmRzY2FwZSI6IjE4IiwicG9ydHJhaXQiOiIxNiJ9″ tds_newsletter3-f_input_font_family=”394″ tds_newsletter3-f_btn_font_family=”” tds_newsletter3-f_btn_font_transform=”uppercase” tds_newsletter3-f_title_font_line_height=”1″ title_space=”eyJsYW5kc2NhcGUiOiIxMCJ9″]

Facebook Comments