9.7 C
Milano
mercoledì, Aprile 21, 2021

Ultimi post

Roberto Razzini esce con il libro “Dal Vinile a Spotify”

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

Roberto Razzini, Managing Director di Warner Chappell Music Italiana, il 25 Giugno esce con il libro “Dal Vinile a Spotify”. 

.
Dal vinile come oggetto di culto all’ascolto mordi e fuggi dello streaming, da Sanremo a X Factor: cambia la fruizione, ma le canzoni e gli autori restano. Roberto Razzini, Managing Director di Warner Chappell Music Italiana, racconta l’evoluzione della musica in questi anni – dai supporti ai metodi di fruizione e promozione – con lo sguardo privilegiato di chi è stato testimone e protagonista, dietro le quinte, di molti dei maggiori successi musicali di queste tre decadi.

Dagli esordi come ragazzo di bottega alle trasferte a Los Angeles, dal primo tour con Umberto Tozzi alla collaborazione con Burt Bacharach e tanti autori e interpreti, italiani e stranieri. La storia di una passione che si è fatta mestiere, sempre dalla parte delle canzoni.

«State per leggere un racconto di vita, ma anche un piccolo manuale di storia recente della discografia italiana. Dal vinile a Spotify, certo, ma passando per qualche decennio di rivoluzioni, che ogni volta sembravano dover distruggere e ricostruire il settore da capo. Ritroverete le classifiche, le star del momento o le leggende eterne, anche con qualche gustoso dettaglio visto dal backstage: dalla costruzione dei grandi successi, alla scoperta di nuovi personaggi, alle colonne sonore delle pubblicità storiche. I momenti d’oro e quelli di crisi, del passato e del presente
Dalla prefazione di Marta Cagnola.

Si tratta del terzo volume della collana People Records, diretta da Paolo Benvegnù in collaborazione con Blackcandy Produzioni.

“Dal vinile a Spotify” sarà in libreria dal 25 giugno, ma è disponibile da subito QUI e in formato ebook nei principali store quali

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments