15.9 C
Milano
lunedì, Giugno 1, 2020

Concerti e Tour annullati e rinviati: Ferro, Vasco, Cremonini, Baglioni e tanti altri, si fermano

Da Tiziano Ferro a Vasco Rossi, da Ligabue a Cesare Cremonini, da Zucchero a Degregori i concerti del 2020 annullati e rinviati al 2021

Ultimi post

America a ferro e fuoco – Proteste del mondo della musica contro il razzismo e Trump

In America molti personaggi del mondo della musica chiedono giustizia per la morte di George Floyd scagliandosi contro Trump  

I lavoratori dello spettacolo scendono in piazza in 13 città

I lavoratori dello spettacolo e della cultura, riuniti in un Coordinamento nazionale di realtà, oggi sono scesi in piazza in 13 città italiane

BRUNORI SAS CEDE I RICAVATI DEL MERCHANDISING ALLO STAFF RIMASTO SENZA LAVORO

Nobile gesto quello del cantautore Brunori sas, che cede i ricavati del merchandising del nuovo album Cip! al suo staff rimasto senza concerti e senza lavoro

Vecchioni: «Nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

Vecchioni ha ragione, quando parla della “sua” Milano: «Nessun paese, nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

SANVIRUS: ANCORA 48 ORE E L’EMERGENZA FINIRA’

Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4]

I primi allarmi si erano manifestati alcune settimane quando lo scienziato Aroldo Panbianco dell’ Istituto Immunologico Italiano aveva dichiarato che il ceppo del Sanvirus si sarebbe di nuovo propagato nel Paese come del resto accade da settant’anni.

“Abbiamo ragione di credere che quest’anno l’infezione sarà devastante”  ha dichiarato l’immunologo.

La sua previsione è stata infallibile. Il Sanvirus ha contagiato milioni di persone, non solo attraverso la televisione ma soprattutto tramite i social dove il numero dei contagiati ha toccato livelli altissimi.

Appena terminata la settantesima edizione dell’appestamento canoro, lo scienziato ha rotto definitivamente il silenzio stampa. Riportiamo qui le Sue dichiarazioni rilasciate oggi alla nostra redazione.

 “Gli effetti sono stati accuratamente analizzati in laboratorio dalla mia equipe. Alcuni soggetti a rischio hanno richiesto protezione e aiuto già da settembre. Molti di loro mostravano già sintomi preoccupanti alla vigilia del Festival. Un paziente ha cantato tutte le canzoni dell’edizione di quest’anno, senza nemmeno conoscere i testi, ma azzeccando tutte le parole, comprese quelle della versione di Morgan nella penultima serata. Un giornalista di un noto quotidiano è stato sorpreso a frugare tra i costumi di Achille Lauro nel suo camerino, mentre si sfregava la tutina del cantante sulle sue parti intime. Molti pensionati residenti nella città ligure hanno tentato più volte di aggredire Elettra Lamborghini, nella speranza di impossessarsi di un oggetto da lei posseduto, o di una parte del suo corpo, come ciocche di capelli o unghie. Il contagiato più grave è stato arrestato dalla Polizia Scientifica mentre stava cercando di strappare un tatuaggio dal fondo schiena della giovane aspirante cantante. Abbiamo cercato di contenere l’infezione distribuendo migliaia di speciali tappi per le orecchie con un principio attivo a base di silicone, ma a nulla è servito perché nessuno ci ha ascoltato, né le Autorità Sanitaria, né le istituzioni né i media”

Secondo le nostre fonti abbiamo scoperto che i più gravi sono stati contagiati dai social network. Il sintomo più diffuso era la pubblicazione di post compulsivi in cui si dibatteva a sproposito senza cognizioni di causa. Qualcuno ha persino pubblicato le pagelle delle canzoni credendo di assumere l’identità di noti personaggi. Il personaggio più clonato è stato Giulio Rapetti, in arte Mogol, così come Ennio Morricone e Mara Maionchi in versione tutor. Grazie a uno special software in dotazione all’ Istituto Immunologo Italiano, alcuni soggetti sono stati identificati in tempo, grazie al riconoscimento del titolo dei post pubblicati: “La mia classifica dopo la prima serata”. Abbiamo chiesto al professor Panbianco di spiegarci gli effetti della grave pandemia. Dato che non ha voluto ascoltarci per non creare maggior panico nella popolazione, siamo riusciti a infiltrare un nostro inviato nel laboratorio di immunologia dell’Istituto, ed ecco cosa ha scoperto.

“Ho visto effetti collaterali impressionanti. Una paziente ha consumato tutto il suo rossetto scrivendo su tutto il corridoio centrale dell’Istituto la frase “Ama i Ricchi e i Poveri come te stesso”. Un fan di Gabbani ha cercato di spiccare il volo gettandosi dalla finestra emettendo strani stridii vocali. Ho visto un parroco contagiato camminare su e giù per il corridoio per 12 ore ininterrotte continuando a ripetere la frase: “Morgan, bisogna saper perdere, non sempre si può vincere…E ALLORA DIMMI, ALLORA che Bugo vuoi?””. Un giovane rapper che aveva la guancia tatuata con la scritta “Lonza”, era ossessionato dalla maschera di Junior Cally.“ Il Canevale è un’ infamia, solo lui può portarla” urlava sempre all’ora dei pasti. Ho visto un altro affetto da virus entrare sempre nel reparto femminile con una saponetta in mano, gridando a tutte le donne: “Fate un passo indietro. Siete tutte bellissime, ma fate un passo indietro, o sparo”. Mai visto niente di più spaventoso. Ho visto pazienti telefonare tutti i giorni all’Enel chiedendo di pagare la bolletta della luce aumentando il costo del canone tv. Sono stato fortunato. Ho evitato il contagio sparandomi in cuffia a tutto volume fughe di Bach, interi album di Miles Davis e Keith Jarrett, tutti gli assolo di Jimi Hendrix e soprattutto quel meraviglioso vaccino che è la suite “Silence” di John Cage. Non nego di aver avuto paura ma l’ho scampata”.

Nel frattempo il Ministero della Sanità ha diramato una nota condivisa dal Premier Conte in cui si riporta che l’epidemia avrà un drastico calo a partire dalla seconda settimana di questo Febbraio. Già dopo la lunghissima puntata di Domenica In, si potrà affermare che i contagiati saranno fuori pericolo. Resta il fatto che l’anno prossimo i vaccini contro il SanVirus dovranno essere distribuiti all’apertura delle scuole o altrimenti l’epidemia 2021 sarà ancor più devastante.

Latest Posts

America a ferro e fuoco – Proteste del mondo della musica contro il razzismo e Trump

In America molti personaggi del mondo della musica chiedono giustizia per la morte di George Floyd scagliandosi contro Trump  

I lavoratori dello spettacolo scendono in piazza in 13 città

I lavoratori dello spettacolo e della cultura, riuniti in un Coordinamento nazionale di realtà, oggi sono scesi in piazza in 13 città italiane

BRUNORI SAS CEDE I RICAVATI DEL MERCHANDISING ALLO STAFF RIMASTO SENZA LAVORO

Nobile gesto quello del cantautore Brunori sas, che cede i ricavati del merchandising del nuovo album Cip! al suo staff rimasto senza concerti e senza lavoro

Vecchioni: «Nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

Vecchioni ha ragione, quando parla della “sua” Milano: «Nessun paese, nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.