Home Musica Astimusica 2019: il Comune di Asti annuncia i nomi per la 24^...

Astimusica 2019: il Comune di Asti annuncia i nomi per la 24^ edizione – PROGRAMMA

Il Comune di Asti annuncia i nomi per la 24^ edizione del festival Astimusica che si terrà dal 3 al 14 luglio in Piazza della Cattedrale

198
0
SHARE
astimusica
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

Il Comune di Asti annuncia i primi nomi per la 24^ edizione del festival Astimusica che si terrà dal 3 al 14 luglio in Piazza della Cattedrale.

 

Torna la rassegna musicale di Astimusica con una 24esima edizione ricca di nomi di rilievo del panorama musicale italiano internazionale, organizzata dal Comune di Asti grazie all’Asp e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, col patrocinio della Regione Piemonte, in collaborazione con Dimensione Eventi, azienda leader nel settore degli eventi. La direzione artistica degli spettacoli, come da tradizione del festival, in parte gratuiti ed in parte a pagamento, è sempre affidata a Massimo Cotto, la cornice sempre quella suggestiva e prestigiosa di Piazza della Cattedrale.

Il sindaco Maurizio Rasero dichiara:

«Astimusica 24. Alcune importanti novità ed una conferma. Il Comune di Asti dopo 4 anni ritorna come organizzatore unico, la conferenza stampa con i primi concerti a pagamento il 4 marzo, come deve essere per un festival con grandi ambizioni, e una formula “vincente” che viene rafforzata grazie all’apertura a nuove collaborazioni, alcune già definite ed altre che potranno concretizzarsi nei prossimi mesi.  Una conferma: Massimo Cotto, direttore artistico».

L’assessore Gianfranco Imerito:

«La collaborazione con Dimensioni Eventi nei concerti a pagamento è un’ulteriore prova, se mai ce ne fosse ancora bisogno, dell’autorevolezza conquistata in questi anni da Astimusica. La possibilità di conservare l’equilibrio tra i concerti gratuiti e quelli a pagamento senza perdere in qualità e unicità, avendo sempre sotto controllo il budget, è la formula con cui ci avviamo verso il 25° anno di un festival ormai “patrimonio culturale” non solo della nostra città. Una novità che ho voluto aggiungere a questo festival è la possibilità di far aprire alcuni concerti con gruppi locali che saranno selezionati in collaborazione con La Stampa, redazione di Asti».

Massimo Cotto, direttore artistico di Astimusica:

«Si ritorna alla vocazione antica, con alternanza di emergenti ed emersi, con grandi nomi e altri che lo diventeranno. Per fare solo un esempio, nell’edizione 2016 il pubblico di Astimusica ha potuto vedere i tre artisti che avrebbero poi vinto Sanremo nei tre anni successivi: Gabbani, Ermal Meta e Mahmood. Tre concerti, tra l’altro, gratuiti. Questo per ribadire l’occhio lungo di una rassegna che è sempre stata attenta a segnalare giovani talenti prima di chiunque altro».

Il presidente dell’Asp, dottoressa Vincenzina Giaretti, sottolinea che l’ente è fortemente impegnato a contribuire al benessere di chi vive in città sia offrendo servizi di qualità che promuovendone la cultura e le bellezze.

Asp conferma quindi il suo interesse ed il suo impegno nell’iniziativa Astimusica partecipando all’edizione 2019 come “main sponsor”, ritenendola un valido strumento per comunicare l’importanza della bellezza di Asti e coinvolgere la cittadinanza con lo slogan “Ascolta la musica, abbi cura della tua città“.

PROGRAMMA ASTIMUSICA 24

Giovedì 4
AMERICA – a pagamento [prezzi €46/€40,5/€29]
Band anglo-statunitense, icone del rock classico, gli America, con più di quattro milioni di copie vendute, si sono aggiudicati sei certificazioni tra dischi d’oro e di platino con la loro prima collezione, History. La band, vincitrice di un Grammy Awards e con due nomination alle spalle, si è posizionata in modo fisso nella TOP 40 e nelle chart delle radio rock negli anni ’70 con pietre miliari del genere, tra cui Horse With No Name, Sister Golden Hair, I Need You, Ventura Highway, Don’t Cross the River, Tin Man e Lonely People.
Venerdì 5
NEGRITA – a pagamento [prezzi €46/€40,5/€29]
La storica rock band formatasi all’inizio degli anni novanta in provincia di Arezzo che prende il proprio nome dal brano dei The Rolling Stones “Hey! Negrita”, toccherà Asti in una tappa del tour dopo la partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo con il brano “I ragazzi stanno bene” da cui prende il nome anche il loro nuovo album uscito lo scorso 8 febbraio.
Sabato 6
DONATELLA RETTORE
Personaggio fuori dalle righe, ironica e trasgressiva, raro esempio di cantautrice italiana, Donatella Rettore resta l’icona di un periodo particolare della storia musicale del nostro paese. Una carriera che la vide tra le stelle della hit parade, ma che che culminò soprattutto nel concept “Kamizaze rock’n’roll suicide”, scheggia impazzita nel panorama musicale italiano mainstream dei primi anni ’80 portata alla ribalta dai celebri brani come “Splendido Splendente”, “Kobra” e “Lamette”.
Domenica 7
ASTI GOD’S TALENT
Il talent show per cori oratoriani organizzato dalla Pastorale Giovanile Diocesana
Lunedì 8
MORGAN & ANDY dei Bluvertigo con Massimo Cotto
Una serata di musica e parole. Uno spettacolo in tre tempi condotto da Massimo Cotto che vedrà esibirsi in un primo tempo Morgan, nella seconda parte Andy, per arrivare ad un finale all’unisono dove ripercorreranno i successi dei Bluvertigo e i brani del cuore, legati alle loro origini e influenze musicali.
Martedì 9
BOBBY SOLO and THE BROADCASH play JOHNNY CASH
Sarà un concerto che celebra i cinquant’anni dell’uscita dell’album “Live at Folsom Prison” di Johnny Cash, la cui musica è da un decennio il cavallo di battaglia proprio dei BroadCash. Da parte sua Bobby Solo è da sempre uno dei cantanti italiani più attenti allo stile Usa country folk. Insieme – Bobby e i BroadCash – firmano un vinile dal titolo “BroadCash play Cash feat Bobby Solo”.
Mercoledì 10 – da definire
Giovedì 11
TREVES BLUES BAND special guest Dennis Greaves in “70 IN BLUES”
“70 in blues” è il nuovo tour con cui la Treves Blues Band sarà protagonista sui palchi di tutta Italia per celebrare come si conviene il suo leader, Fabio Treves, che nel 2019 festeggia i suoi 70 anni di una vita dedicata al Blues. Sarà ancora più emozionante festeggiare e suonare insieme ad un amico e un bluesman internazionale come Dennis Greaves, cantante, chitarrista e leader dei Nine Below Zero, che fin dal loro detonante esordio nel 1980 con il mitico “Live at Marquee”, hanno proposto un mix esplosivo di blues & rock, che li ha consacrati come una delle migliori live band del British Blues.
Venerdì 12
EDOARDO BENNATO – a pagamento [prezzi €40,40/€34,50/€23]
Il celebre cantautore rock partenopeo reduce da un tour serrato nei teatri di tutta Italia, torna per proporre alcuni brani evergreen del suo repertorio, alternati a canzoni tratte dal suo ultimo album di inediti “Pronti a Salpare” e dalla riedizione del suo grande successo “Burattino senza fili” nella versione del 2017 con i nuovi brani “Mastro Geppetto”, “Lucignolo” e “Che comico il grillo parlante”, per uno spettacolo di grande musica, suggestivo e coinvolgente.
Sabato 13
RANCORE
Il rapper romano arriva ad Asti dopo la sua ultima partecipazione al Festival di Sanremo che lo ha visto in gara insieme al cantautore Daniele Silvestri, con il brano “Argentovivo”, classificatosi sesto ma vincendo il Premio della Critica, il Premio della Sala Stampa Lucio Dalla e il Premio Sergio Bardotti per il miglior testo.
Domenica 14
I FARINEJ D’LA BRIGNA – 30 anni l’ultimo tour 
Storico gruppo astigiano legato a un genere rock-folk demenziale che ha saputo dare un innegabile contributo alla conoscenza del piemontese tra i giovani, torna sul palco per una serata tutta da cantare.
Mercoledì 15 – da definire
Martedì 16 – da definire
Mercoledì 17
THE WHITE BUFFALO – a pagamento [prezzi €25/€20]
The White Buffalo, con la voce oscura e vibrante di Jake Smith, sarà in Italia reduce dal successo del suo ultimo album Darkest Darks, Lightest Light. Un disco che nasce da una reale urgenza interiore, dalla necessità di esprimersi. Country, blues, rock’n’roll e soul nell’unica voce di un artista puro, definito da molti come la versione intimista di Eddie Vedder e Bruce Springsteen, in grado di raccontare miti, storie di delinquenti, ubriaconi e reduci di guerra senza mai perdere un briciolo di intensità.

Le prevendite dei biglietti per gli spettacoli a pagamento sono attive con Ticket One (sia on-line su www.ticketone.it che nei punti vendita).

Un punto vendita locale sarà attivo presso il Teatro Alfieri di Asti in Via Teatro Alfieri 2 nei seguenti orari: martedì, mercoledì e giovedì dalle 10.30 alle 16.30 con orario continuato.

Commento su Faremusic.it