Home Comunicati Stampa Targhe Tenco 2018: i nomi dei finalisti – A luglio il nome...

Targhe Tenco 2018: i nomi dei finalisti – A luglio il nome dei vincitori e a ottobre le premiazioni

Targhe Tenco: resi noti i finalisti dell'ed. 2018 del Premio Tenco, assegnati dal 1984 ai migliori dischi d’autore usciti nel corso dell’anno trascorso

159
0
SHARE
targhe tenco
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

Resi noti i nomi finalisti delle Targhe Tenco 2018, riconoscimenti assegnati dal 1984 ai migliori dischi italiani di canzone d’autore usciti nel corso dell’anno trascorso, agli artisti e progetti discografici trasversali nei generi e votati dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti musicali ed esperti di musica.

Le sezioni quest’anno sono sei: 4 riservate ai cantautori (canzone singola, disco in assoluto, disco in dialetto, opera prima), 1 riservata a interpreti di canzoni non proprie e 1 riservata agli album collettivi a progetto, ovvero compilation di vari interpreti costruite su un tema esplicito e dichiarato in grado di unire tutte le canzoni. In questa prima fase la giuria ha votato i finalisti delle sei sezioni, di cui il dettaglio di seguito in ordine alfabetico. Le sezioni Disco in assoluto e Canzone singola contengono più nomination in conseguenza agli ex aequo, contro le tradizionali cinque delle altre categorie.

I primi giorni di luglio, dopo una seconda votazione, verrà proclamato il vincitore di ogni sezione delle Targhe Tenco.

Non esistono candidature in quanto i giurati votano liberamente secondo quanto ascoltato nel corso dell’anno.

Disco in assoluto: Filippo Andreani (Il secondo tempo); Alessio Bonomo (La musica non esiste); Ermal Meta (Non abbiamo armi); Mirkoeilcane (Secondo me); Motta (Vivere o morire); The Zen Circus (Il fuoco in una stanza).

Album in dialetto: Francesca Incudine (Tarakè); La Maschera (ParcoSofia); Peppe Lanzetta (Non canto, non vedo, non sento); Elena Ledda (Làntias); Otello Profazio (La storia).

Opera prima: Giuseppe Anastasi (Canzoni ravvicinate del vecchio tipo); Francesco Anselmo (Il gioco della sorte); Dunk (Dunk); Andrea Poggio (Controluce); Paola Rossato (Facile).

Interprete di canzoni: Fabio Cinti (La voce del padrone – un adattamento gentile); Patrizia Cirulli (Sanremo d’Autore); Corsi / Alloisio (Luigi); Grazia Di Michele (Folli Voli); Marco Rovelli (Bella una serpe con le spoglie d’oro).

Canzone singola: Ginevra Di Marco (Ninna nanna in fondo al mare); Alessio Lega (Ambaradan); Mirkoeilcane (Stiamo tutti bene); Motta (Mi parli di te); Motta (Vivere o morire); The Zen Circus (Catene); The Zen Circus (Il fuoco in una stanza); Agnese Valle / Pino Marino (Come la punta del mio dito).

Album collettivo a progetto: Ama chi ti ama; Cantautori per Amatrice; Ko computer; La bellezza riunita; Voci per la Libertà “Una canzone per Amnesty”.

Tutte le informazioni sulle Targhe Tenco si possono trovare all’indirizzo: www.clubtenco.it.

Le Targhe verranno consegnate durante l’edizione della Rassegna della Canzone d’autore (Premio Tenco 2018), in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 18 al 20 ottobre.

 

Commento su Faremusic.it