27.9 C
Milano
sabato, Giugno 12, 2021

Ultimi post

Jovanotti: All’asta per beneficenza i lampadari del Tour – Il Jova Pop Shop vince il premio “Live Communication”

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

All’asta i 13 lampadari che ogni sera illuminano il Lorenzo Live 2018, il tour di Jovanotti che all’Arena di Verona festeggerà la sua 50ma data.

Il sito che batterà l’asta, aperta fino a fine giugno, è la piattaforma benefica CharityStars (vedi link www.charitystars.com/jovanotti).

E’ importante sottolineare che ogni lampadario è collegato ad una onlus benefica alla quale andrà l’incasso del lampadario ad essa collegato.
I 13 lampadari sono stati disegnati dallo stesso Jovanotti e progettati da Claudio Santucci di Giò Forma. Ogni lampadario ha 370 cm di diametro e ha 200 mt lineari di pendagli di cristallo.

jovanotti

Le 13 associazioni/onlus che collabora con Jovanotti sono:

Save the children Italia,
Croce Viola Milano,
Flying Angels Foundation,
Fondazione MissionBambini,
Associazione CAF,
Alice For Children – Twins International,
Fondazione Laureus Italia Onlus,
Terre des Hommes,
Airalzh Onlus,
Ibiscus Onlus,
CuraRE Onlus,
ENPA  
LAV

jovanotti

Intanto il Jova Pop Shop, il temporary store di Jovanotti aperto a dicembre 2017 in piazza Gae Aulenti a Milano, in occasione dell’uscita del nuovo album e del libro dell’artista, ha vinto il premio speciale “Live Communication” alla 31esima edizione del GrandPrix Advertising Strategies, svolta ieri sera al Teatro Nazionale di Milano

Il Jova Pop Shop si è rivelatauna operazione retail molto innovativa, che ha registrato più di 30mila ingressi in soli 13 giorni grazie anche all’impeccabile organizzazione di Universal Music e del partner Mondadori Store.

In merito al premio Jovanotti ha commentato.

Sono molto contento, perché è un riconoscimento ad una idea ma soprattutto alle persone che l’hanno resa possibile e a tutti quelli che lo hanno visitato in quei dieci giorni pazzeschi a Milano. In effetti, ogni tanto in quei giorni con i miei collaboratori ci guardavamo e dicevamo ‘ma che figata è?!’ e non ci rendevamo bene conto di ciò che stavamo inventando. I pubblicitari, invece, che di lavoro stanno attenti alle idee ‘creative’, se ne sono accorti e ci hanno premiato“.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments