Home DisSing Liberato al Velvet: il 9 maggio la data storica tra Rivoluzione e...

Liberato al Velvet: il 9 maggio la data storica tra Rivoluzione e Restaurazione musicale

Liberato grazie a una campagna di marketing virale basata sostanzialmente sull'idea di Anonymous, senza passare mai attraverso i media conquista il pubblico. Lo storico club riminese Velvet viene abbattuto. Una Rivoluzione musicale oppure una Restaurazione

230
0
SHARE
liberato
Voto Utenti
[Total: 2 Average: 2]

Mentre Liberato con un post su Facebook e un pugno di videoclip ben strutturati con milioni di visualizzazioni e grazie a una campagna di marketing virale basata sostanzialmente sull’idea di Anonymous, senza passare mai attraverso i media tradizionali e bypassando ogni rapporto di corpi intermedi (recensioni, interviste, firmacopie, partecipazioni a festival, etc.) per arrivare direttamente al pubblico seguendo il modello in voga adesso anche in politica, riempiva il Lungomare di Napoli con ben 20 mila giovani provenienti da tutta Italia tutti in piedi con il telefonino in mano per fotografare e riprendere l’evento condito da una sorta di trap neomelodica in stile 4.0, da tutt’altra parte a Rimini, grazie alla notizia apparsa sul vecchio media mainstream delle generazioni più adulte, Il Resto del Carlino, nelle pagine della cronaca locale, si arrivava a conoscenza che veniva abbattuto dalle ruspe – non quelle salviniane – il Velvet, storico rock club alternative riminese che in 30 anni aveva ospitato i più importanti concerti rock italiani e internazionali, quelli con gli assoli di chitarra e batteria e con testi spesso impegnati, senza riprese coi telefonini, senza fans in lacrime, ma di fronte solo a un gruppo di operai intenti al loro “sporco” lavoro.

Credo che in queste due notizie, lontane geograficamente e generazionalmente e mediaticamente, ma mai così vicine storicamente si possa segnare una data che segna lo spartiacque tra la musica delle nuove generazioni under 30 figlie dei social e la musica indie pop rock alternative della generazione dei padri: il 9 maggio.

Nasce l’indipendenza dal mainstream e dagli indipendenti.

Segnatela in calendario. Che sia una data per la Rivoluzione musicale oppure la sua Restaurazione ce lo dirà solo la Storia, appunto. Quella la fanno i vincitori, vediamo chi vincerà. Intanto una nuova storia di un nuovo percorso indipendente è partito. Tanto che la data del 9 giugno a Milano ha cancellato tutti gli eventi precedenti e concomitanti su quella città tanto da fare apparire in modo chiaro quanto sia visto questo evento come un modello innovativo capace di superare tutti gli altri. Giusto seguirla tutta questa nuovissima scena, dunque, ascoltarla, selezionarla e parlarne. Mmh ah ah ah, come tanti Young Signorini.

Commento su Faremusic.it