21 C
Milano
mercoledì, Luglio 8, 2020

Bob Dylan: fuori il nuovo album di inediti “Rough and Rowdy Ways”

Bob Dylan torna a pubblicare un nuovo disco, il 39mo in studio dell'artista. Il titolo del nuovo progetto è "Rough and Rowdy Ways"

Ultimi post

Un viaggio nella vita di MILLE con “La Vita Le Cose” – INTERVISTA

Una voce coinvolgente e diversa dal solito è sicuramente quella di Elisa Pucci in arte Mille, uscita in questi giorni con il singolo "La Vita Le Cose"

Morricone ci lascia e ora siano ancora più soli in un modo di brutta musica

Ennio Morricone è morto stamane a quasi 92 anni. Per la musica è una perdita immane perché viene a mancare un musicista di importanza fondamentale

Ennio Morricone è morto – Addio ad un immenso genio

E' morto un pilastro della cultura italiana, un maestro della musica italiana contemporanea, un grande uomo, un genio incommensurabile: ENNIO MORRICONE

Tom Morello, Shea Diamond, Dan Reynolds,The Bloody Beetroots insieme per “STAND UP” contro il razzismo

Tom Morello, Shea Diamond, Dan Reynolds,The Bloody Beetroots insieme per il brano “STAND UP”. per combattere le ingiustizie raziali

Kendrick Lamar: primo rapper a vincere il Pulitzer per la musica – Tutti i PULIZER 2018

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

Kendrick Lamar è il primo rapper a vincere il Pulitzer, premio tra i più significativi, sia in America che nel mondo intero, in ambito giornalistico, letterale e musicale.

Il rapper, nato 30 anni fa in un sobborgo povero di Los Angeles, si è aggiudicato il Pulitzer per la musica 2018, premio che in 102 anni di storia dall’istituzione dello stesso, è stato sempre assegnato o ad artisti di musica classica o di musica jazz.
Lo stesso premio, l’anno scorso anno, era andato al lavoro del compositore d’opera sperimentale Du Yun.

Il raper si unisce ora ad artisti del calibro di Aaron Copland, Charles Ives, John Adams, Bob Dylan, Duke Ellington, George Gershwin, Thelonious Monk, John Coltrane e Hank Williams.

Il premio è stato assegnato per l’album hip hop Damn, e quella che segue è la motivazione dell’assegnazione:
Una pietra miliare messa a segno per la capacità di raccontare l’esperienza afro-americana”.
L’album, secondo i giurati, “offre istantanee che catturano la complessità della vita moderna afro-americana”.

Nonostante tutti questi riconoscimenti, le critiche positive e il successo delle classifiche, l’album di Kendrick Lamar però non è riuscito a vincere quest’anno il premio più prestigioso della musica, il Grammy Award per l’album dell’anno (leggi articolo in merito).

Il giovane rapper di Compton, era arrivato al successo grazie al disco “To Pimp a Butterfly”, disco che ha stabilito anche un record globale per la registrazione in streaming, per il primo giorno su Spotify (9,6 milioni).

pulitzer

TUTTI I PREMI DEL PULIZER 2018

Oltre al rapper Lamar, altri Pulizer sono andati anche ai giornalisti che hanno fatto esplodere il caso Weinstein e alle inchieste sul Russiagate.
Ai vincitori, viene anche assegnato un premio di 10mila dollari (tranne che per il vincitore della categoria giornalismo per il bene pubblico, a cui va una medaglia d’oro).

Giornalismo per il bene pubblico – A Megan Twohey e Jodi Kantor del New York Times e a Ronan Farrow del New Yorker per le inchieste lo scandalo Weinstein.

Cronaca nazionale – Al Washington Post e al New York Times per come hanno raccontato il Russiagate e le indagini in merito del procuratore Robert Mueller.

Reporting internazionale – A Andrew Marshall, Clare Baldwin e Manuel Mogato (Reuters) per aver portato alla luce la violenza esercitata dalle forze dell’ordine filippine agli ordini del presidente Rodrigo Duterte.

Giornalismo investigativo – Al Washington Post per le indagini sull’aspirante senatore repubblicano Roy Moore, accusato di avere molestato minorenni.

 

Latest Posts

Un viaggio nella vita di MILLE con “La Vita Le Cose” – INTERVISTA

Una voce coinvolgente e diversa dal solito è sicuramente quella di Elisa Pucci in arte Mille, uscita in questi giorni con il singolo "La Vita Le Cose"

Morricone ci lascia e ora siano ancora più soli in un modo di brutta musica

Ennio Morricone è morto stamane a quasi 92 anni. Per la musica è una perdita immane perché viene a mancare un musicista di importanza fondamentale

Ennio Morricone è morto – Addio ad un immenso genio

E' morto un pilastro della cultura italiana, un maestro della musica italiana contemporanea, un grande uomo, un genio incommensurabile: ENNIO MORRICONE

Tom Morello, Shea Diamond, Dan Reynolds,The Bloody Beetroots insieme per “STAND UP” contro il razzismo

Tom Morello, Shea Diamond, Dan Reynolds,The Bloody Beetroots insieme per il brano “STAND UP”. per combattere le ingiustizie raziali

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.