Home Musica Le Bataclan di Parigi riaprirà questa sera con un concerto di Sting

Le Bataclan di Parigi riaprirà questa sera con un concerto di Sting

1314
0
SHARE
Voto Autore

di Alessandra Zacco

Alla vigilia del primo anniversario dell’attentato terroristico al Bataclan (leggi nostro articolo) che sconvolse la Francia e l’Europa, ecco che la celebre pop star presterà la sua voce ad un’importante e significativa serata di musica nel locale dove il 13 novembre del 2015, durante un concerto degli Eagles of Death Metal, furono barbaramente uccisi a sangue freddo da un commando di jihadisti dell’Isis 93 spettatori.

“In occasione della riapertura del Bataclan abbiamo due importanti compiti da assolvere. Primo, ricordare e onorare i morti nell’attacco di un anno fa; secondo celebrare la vita e la musica che questo storico teatro rappresenta. Nel fare questo, speriamo di rispettare la memoria ma anche l’amore per la vita di quelli che sono caduti. Non dobbiamo mai dimenticarli“. Con queste parole Sting ha annunciato e motivato l’esibizione di questa sera in occasione della riapertura del locale parigino, confermando la notizia della Lagardere Unlimited Live Entertainment.

home-57th9th-nowavailable
Dal vivo Sting proporrà alcuni brani del suo nuovo lavoro ‘’57th & 9th”, album uscito l’11 novembre che segna il ritorno al rock del cantautore inglese.

Il concerto è Sold-out. I biglietti, acquistati on line, sono andati esauriti in meno di un’ora, costringendo il sito del locale ad avvertire che “tutti i posti disponibili sono già stati venduti”. La società Lagardere Unlimited Live Entertainment, che dal settembre dell’anno scorso gestisce Le Bataclan, ha invitato al concerto tutti i sopravvissuti all’attacco così come i parenti loro e delle vittime.

Da parte sua Sting, che con i Police vi si esibì nel lontano 1979, ha fatto sapere che l’incasso sarà interamente devoluto a due fondazioni impegnate nell’assistenza ai superstiti della strage: “Life For Paris” e “13 Novembre: Fraternité Verité”.

Photo credit should read PHILIPPE LOPEZ/AFP/Getty
Photo credit should read PHILIPPE LOPEZ/AFP/Getty

Il giorno dopo il concerto di riapertura il teatro, che sorge al numero 50 di Boulevard Voltaire, rispetterà il lutto ospitando una cerimonia in omaggio alle vittime

Insieme ai lavori di ristrutturazione della sala, distrutta dalle esplosioni e dagli spari, è stato rafforzato il sistema di sicurezza con un nuovo automatismo d’apertura delle porte.

 

 

SHARE
Previous articleL’ultima notte di Leonard Cohen
Next articleLa paranza dei bambini: il nuovo romanzo “sotto scorta” di Saviano
Alessandra Zacco
La mamma era una ballerina. I miei primi dieci anni di vita li ho trascorsi dietro le quinte dei palcoscenici, respirandone la magia e quel silenzio sospeso prima di ogni rappresentazione. Laureata in Lettere Moderne all’Università di Genova, giornalista professionista, dopo oltre un decennio da cronista nelle redazioni savonesi de Il Secolo XIX e de La Stampa, lascio i quotidiani per dedicarmi all’attività di freelance. Tra le mie principali occupazioni: gestione uffici stampa di enti pubblici e privati, gruppi musicali, compagnie di danza; organizzazione e direzione artistica di eventi in collaborazione con alcuni assessorati al Turismo della mia Regione. Ho lavorato per il Festival di Sanremo. Ho frequentato e frequento corsi di recitazione, danza, musical, discipline che amo infinitamente. Per me scrivere è una meravigliosa forma di meditazione.

Commento su Faremusic.it