17 C
Milano
sabato, Maggio 8, 2021

Ultimi post

CHARLIE HEBDO E LA SATIRA SUL TERREMOTO. L’ITALIA SI INDIGNA

Voto Autore

di Angela Paonessa

Comincia così la giornata satirica del Charlie Hebdo, il periodico settimanale francese che non ha risparmiato nemmeno un’uscita ironica sulla tragedia che ha colpito, nei giorni scorsi, alcune popolazioni italiane.

Il sisma, avvertito nella notte del 24 Agosto, avrebbe causato la morte di circa 300 persone e lo sfollamento dell’intera area. Le scosse, che tanto dolore hanno provocato, non si sono fermate ad una distruzione fisica, proseguendo con una freddura del tutto fuori luogo sulle pagine della ben nota testata giornalistica satirica. Il noto periodico, salito alle cronache perchè fu vittima del terrorismo diversi mesi fa, di fatto avrebbe ironizzato sull’evento sismico avvenuto nel Belpaese con una vignetta rappresentante una delle iniziative commerciali piu’ note :”Un’Amatriciana per Amatrice’’, finalizzata a devolvere una parte del ricavato in via del tutto solidale alle zone colpite dal terremoto.

In primo piano sulla vignetta, un uomo con su scritto “Penne sauce tomate’’, ovvero “Penne al sugo di pomodoro’’, una donna con su scritto “Penne gratinées’’, ovvero “Penne gratinate’’, entrambi feriti, che dovrebbero simboleggiare la speculazione presente in Italia in momenti del genere, attraverso tattiche commerciali utilizzate per raggiungere scopi che vanno oltre l’aiuto concreto di cui si necessita. L’immagine, più deplorevole, è quella con su scritto “Lasagnes’’, che dovrebbe essere una rappresentazione descrittiva di macerie e vittime ricoperte da strati di pasta come una “Lasagna“, appunto.

Il significato? Ancora ignoto. Ed è indignato il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, che ha risposto con un forte tono alla provocazione del settimanale con queste parole: “Ma come cazzo si fa a fare una vignetta sui morti! Sono sicuro che questa satira sgradevole e imbarazzante non risponde al vero sentimento dei francesi”, aggiungendo,”Ben venga l’ironia, ma sulle disgrazie e sui morti non si fa satira, sapremo mostrare come il popolo italiano sia un grande popolo, lo è stato nell’emergenza e lo sarà nella ricostruzione“.
Una cosa è sicura, oggi nessun italiano, e non solo, saràje suis charlie hebdo“.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments