Home Scritto da voi SIAE: la “dis”informazione non è la realtà e né la verità. Cosa...

SIAE: la “dis”informazione non è la realtà e né la verità. Cosa davvero successo dal parrucchiere di Fiorano Modesese

1301
0
SHARE
Voto Autore

Oggi nella rubrica “Scritto da Voi” – in cui inseriamo i migliori scritti in giro nel web – abbiamo scelto un un post su Facebook – in merito alla notizia della SIAE che multa la parrucchiera perchè le squilla il cellulare – di un carissimo amico di FMD, l’Amministratore delegato di Warner Chappell Music Italiana, Roberto Razzini.

di Roberto Razzini

Viviamo in un Paese nel quale regna la ‪disinformazione‬ e la ‪‎superficialità‬. Non che questa sia una notizia dell’ultima ora, ma dispiace sempre ricevere, su base quotidiana, tristi conferme a riguardo.

Mi riferisco alla vicenda che ha visto, quali protagonisti, il barbiere di Fiorano Modesese e un ispettore SIAE. Secondo quanto riportato da diverso quotidiani, anche nazionali, e ripreso poi su diversi siti internet di “dis”informazione, l’ispettore ‪‎SIAE‬ avrebbe emesso una sanzione amministrativa, a causa di un cellulare che, squillando, riproduceva una canzone di Donna Summer.

Solo per rispetto della verità, credo sia opportuno quanto doveroso, diffondere il comunicato stampa emesso da SIAE a riguardo.

12800268_558200937683124_7687260830449944975_n
Come evidente, la questione sta in ben altri termini!!!
Ciò precisato, se si vuole cavalcare la tigre della demagogia e del populismo, attaccando SIAE, gli ‪‎autori‬ i ‪compositori‬ e le opere dell’ingegno, equiparando il ‪”‎Diritto d’Autore”‬ ad una tassa, allora forse converrebbe trovare, qualora possano esistere, argomenti un pochino più convincenti.
Credo infatti che inventarsi notizie false, per attaccare SIAE e il Diritto d’Autore, sia davvero molto poco serio, oltre che molto poco professionale.

Adesso sarebbe bello che i vari signori, dediti all’hobby del “giornalettismo”, rivedano la propria posizione, riportando la notizia per come deve essere riportata, senza fantasiose e speculative rivisitazioni della realtà!!!

Commento su Faremusic.it