23.8 C
Milano
lunedì, Agosto 3, 2020

Il consumo di musica rap in Italia cresce del 40%, otto volte di più della media globale

Da “Rap Italia: Battle Royale” a “Plus Ultra”: Spotify presenta il restyling della più importante playlist hip hop italiana

Ultimi post

A CINECITTA’ WORLD L’OLOGRAFIA MADE IN ITALY

Il 29 agosto a Cinecittà World a Roma, dalle ore 20.00 in poi, si terrà a battesimo il primo concerto olografico prodotto in Italia: “Il Brigante”

Neil Young: il ritorno al passato con “Homegrown” – RECENSIONE

Torna Neil Young, classe 1945, con un album registrato però all’età di trent’anni, intorno al 1975, rimasto nel cassetto per quarantacinque anni

MEI 2020: Primi premi e primi ospiti della prossima edizione del Mei

Il MEI 2020, Meeting delle etichette indipendenti, in programma a Faenza (Ravenna) dal 2 al 4 ottobre, ha già assegnato i primi premi

Bocelli, il negazionismo e l’ipocrisia

Bocelli prima prende parte al progetto ONU per dire alla gente di stare attenta al covid e poi partecipa ad un raduno negazionista per dire il contrario

MORTO MAURICE WHITE DEGLI EART, WIND & FIRE

Voto Autore

Si allunga la lista delle scomparse degli artisti in questo “annus horribilis”.

L’Associated Press ha appena battuto la tragica  notizia della morte di un altro grande della musica, Maurice White, co-fondatore di una delle più importanti e storiche Disco/Funky (e non solo) band di sempre, i mitici Earth, Wind & Fire.

Maurice è morto a Los Angeles all’età di 74 anni. Nel 1992 gli fu diagnosticato il mordo di Parkinson e negli ultimi mesi la sua condizione era peggiorata.

La malattia lo aveva costretto a smettere di suonare nel 1994, anche se nel 2006 collaborò nello spettacolo teatrale “Hot feet” (su musiche degli Earth, Wind & Fire), con Maurice Hines, fratello di Gregory Hines, e poi nel 2007 nel progetto “Interpretations: celebrating the music of Earth, Wind & Fire” con gente del calibro di Chaka Khan, Meshell Ndegeocello, Kirk Franklin e Angie Stone.
Nel 2010 Maurice White entrò di merito nella nella Songwriters Hall of Fame.

Gli Earth, Wind & Fire si formarono nel 1969 a Chicago e da allora hanno sfornato tantissimi successi, vendendo oltre 90 milioni di dischi e vincendo sei (contro le venti nomination ricevute) Grammy Awards. Nel 2000 la band è stata inotre inserita nella Rock and Roll Hall of Fame.

RIP Maurice!
[youtube id=”Gs069dndIYk”]

 

Latest Posts

A CINECITTA’ WORLD L’OLOGRAFIA MADE IN ITALY

Il 29 agosto a Cinecittà World a Roma, dalle ore 20.00 in poi, si terrà a battesimo il primo concerto olografico prodotto in Italia: “Il Brigante”

Neil Young: il ritorno al passato con “Homegrown” – RECENSIONE

Torna Neil Young, classe 1945, con un album registrato però all’età di trent’anni, intorno al 1975, rimasto nel cassetto per quarantacinque anni

MEI 2020: Primi premi e primi ospiti della prossima edizione del Mei

Il MEI 2020, Meeting delle etichette indipendenti, in programma a Faenza (Ravenna) dal 2 al 4 ottobre, ha già assegnato i primi premi

Bocelli, il negazionismo e l’ipocrisia

Bocelli prima prende parte al progetto ONU per dire alla gente di stare attenta al covid e poi partecipa ad un raduno negazionista per dire il contrario

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.