Home Le pillole di A. Salerno Le invenzioni di Fazio

Le invenzioni di Fazio

1175
0
SHARE
Voto Autore

di Alberto Salerno

Cioè nulla. Cosa ha inventato Fazio per la televisione? Niente. Guardiamo la sua storia.

Tratto da Wikipedia:
Fabio Fazio (Savona, 30 novembre 1964) è un conduttore televisivo e imitatore italiano. Inizia la carriera televisiva negli anni ottanta prendendo parte in qualità di imitatore ai programmi di Rai 1 Pronto Raffaella? e Loretta Goggi in quiz. Successivamente ha condotto alcune trasmissioni dedicate ai minori come L’Orecchiocchio su Rai 3 e Forza Italia su Odeon TV.
Dopo una breve parentesi a Telemontecarlo, nei primi anni novanta dopo una partecipazione a Mi manda Lubrano, a partire dal 1993 fino al 2001 ha condotto il rotocalco calcistico Quelli che il calcio prima su Rai 3 e in seguito su Rai 2, programma che l’ha consacrato al grande pubblico. Il successo della trasmissione lo porta a condurre il Festival di Sanremo nel 1999 e nel 2000, edizioni nelle quali raggiunse memorabili indici d’ascolto. Sempre su Rai 2, nel 1997 riscuote parecchi consensi con il programma Anima mia.
A partire dal 2003 conduce su Rai 3 il talk-show Che tempo che fa, trasmissione di grande successo nella quale, a partire dal 2005, ha esordito anche Luciana Littizzetto, da allora sua storica spalla televisiva. Insieme hanno poi condotto le edizioni 2013 e 2014 del Festival di Sanremo. In questo periodo ha inoltre condotto i programmi Vieni via con me e Quello che (non) ho insieme allo scrittore Roberto Saviano, andate in onda rispettivamente su Rai 3 e LA7 con ascolti record, accompagnati tuttavia da alcune critiche.

fabio-fazio-638x425

Personalmente salverei soltanto “Anima mia“, che era divertente grazie anche allo sdoganamento di Claudio Baglioni, che si prestava a cantare tutte le canzoncine pop degli anni 60/70 e a fare duetti con chicchessia.

Imperdonabile come abbia copiato, senza nessuna vergogna, il format del grande presentatore americano David Letterman.
Dunque mi chiedo: come mai abbia questo strapotere?

Certo fa ottimi ascolti, ma se avesse il coraggio di osare un po’, proporre una cosa nuova, non sarebbe male.
Invece riciclerà il Rischiatutto del grande Mike.

Commento su Faremusic.it