12.2 C
Milano
sabato, Aprile 4, 2020

Tosca: Ozpetek firma il video di “Ho amato tutto”

La partecipazione di Tosca all'ultimo Festival di Sanremo è stata senza dubbio la perla più preziosa di tutta la kermesse canora. Il suo brano "Ho...

Ultimi post

MEI e OA Plus riuniscono “L’Italia in una stanza”. Da Jamiroquai e Nek, tutti gli ospiti dello show

Da sabato 4 aprile fino a domenica 5 aprile andrà in onda in diretta streaming, dalle 8 alle 20, sui siti e sulle pagine...

Finale di Amici 19 ai tempi del Coronavirus: Il nulla assoluto!

Con tutto il rispetto per i concorrenti, per i ragazzi, per chi lavora nel programma, per le manovalanze, per la gente che ha profuso...

È morto Bill Withers. Era sua la bellissima canzone “Ain’t No Sunshine”

È morto un maestro, una leggenda, un mito, Bill Withers. A darne notizia è stata la famiglia con un comunicato ufficiale: "Siamo distrutti dalla perdita del...

Coronavirus: “Artisti profondi”, artisti in diretta streaming per la città di Fondi da una idea di Virginio

“Artisti profondi, la musica italiana in diretta streaming per la città di Fondi”, un interessante gioco di parole che dà il titolo ad una...

I Muse raddoppiano le date del “Drones World Tour” in Italia, ma solo a Milano

Voto Autore

di Giuseppe Santoro

I Muse sono, senza ombra di smentita, tra i gruppi più rappresentativi dell’attuale panorama rock internazionale.

Il loro sound ha associato negli anni la potenza delle chitarre all’elettronica più virtuosa, in un mix che spesso ha lasciato gli ascoltatori di tutto il mondo senza fiato. Nell’ultimo album “Drones” si è avvertito però un netto cambio di stile, che allo stesso tempo ha avuto il sapore di un ritorno alle origini.

In una recente intervista il bassista del gruppo, Chris Wolstenholme, ha dichiarato che quei suoni così tanto spinti verso l’elettronica che la band ha utilizzato in studio fino al 2012, dal vivo non era possibile riprodurli in maniera totalmente fedele e per questo la decisione più naturale è stata quella di dire (momentaneamente?) addio ai sintetizzatori, per ritrovare un’anima più rock, colonna portante dei loro album fino al 2006.

[youtube id=”UqLRqzTp6Rk”]

Una notizia ancora più importante per i fan di casa nostra però, è la decisione di portare da due a quattro il numero di concerti che il gruppo terrà in Italia per il loro “Drones World Tour“. A Maggio del 2016 infatti, Matt Bellamy e compagni suoneranno ben quattro volte consecutive nel grandissimo Forum di Assago a Milano, precisamente il 14-15-17 e 18 del mese. Un’occasione unica per ascoltare dal vivo i brani che hanno fatto la storia dei Muse e verificare anche questo cambiamento nella riproduzione live di cui parlava Wolstenholme. Altra particolarità di questo Tour è che il Palco è a 360°.

Ciò che mi lascia un po’ perplesso di questo viaggio della band in Italia e in generale dell’organizzazione dei concerti di artisti internazionali nel nostro Paese, e in questo caso della “Vivo Concerti“, è la scelta di riunire i 4 eventi tutti nello stesso luogo, ovvero Milano.

muse_1200_4date

Non considerare i fan meridionali, ma anche quelli dell’Italia centrale, è un errore che non ci si aspetta da chi viene dall’Estero a promuovere il proprio lavoro musicale. Se è vero infatti che per seguire i cantanti e i gruppi che amiamo è giusto fare anche qualche sacrificio, allo stesso tempo dovrebbe diventare buona abitudine degli organizzatori quella di dividere le esibizioni in maniera equa su tutto il territorio nazionale.

Detto questo, bisogna comunque ricordare che l’ultimo concerto del gruppo inglese in Italia si è svolto a Roma nel 2013 e ha portato addirittura alla pubblicazione di un Dvd: “Live at Rome Olimpic Stadium”.

Per la prevendita dei biglietti su Ticketone—>QUI
Per tutte le info—>QUI

MUSE – Drones World Tour 2015/16
[youtube id=”FGJWBBzZgHM”]

Latest Posts

MEI e OA Plus riuniscono “L’Italia in una stanza”. Da Jamiroquai e Nek, tutti gli ospiti dello show

Da sabato 4 aprile fino a domenica 5 aprile andrà in onda in diretta streaming, dalle 8 alle 20, sui siti e sulle pagine...

Finale di Amici 19 ai tempi del Coronavirus: Il nulla assoluto!

Con tutto il rispetto per i concorrenti, per i ragazzi, per chi lavora nel programma, per le manovalanze, per la gente che ha profuso...

È morto Bill Withers. Era sua la bellissima canzone “Ain’t No Sunshine”

È morto un maestro, una leggenda, un mito, Bill Withers. A darne notizia è stata la famiglia con un comunicato ufficiale: "Siamo distrutti dalla perdita del...

Coronavirus: “Artisti profondi”, artisti in diretta streaming per la città di Fondi da una idea di Virginio

“Artisti profondi, la musica italiana in diretta streaming per la città di Fondi”, un interessante gioco di parole che dà il titolo ad una...

I piu' letti

Analisi del testo “Fin che la barca va”

di Alberto Salerno So che a molti sembrerà strano che io abbia deciso di affrontare l’analisi di questo grande successo di Orietta Berti, scritto da...

LA CANZONE PROFETICA DI GIORGIO GABER: “DESTRA-SINISTRA”

di Roberto Manfredi  C’è una sola canzone che potrebbe sostituire l’inno di Mameli, è Destra-Sinistra di Giorgio Gaber. Non è solo una canzone apparente satirica,...

Viaggio nelle canzoni: Vattene amore

di Alberto Salerno Sono affezionatissimo a questa canzone, un vero emblema che rappresenta, insieme a poche altre, il Festival di Sanremo. Minghi e Panella ne...

Viaggio nelle canzoni: “Il più grande spettacolo dopo il big bang” di Jovanotti

di Alberto Salerno Jovanotti e "Il più grande spettacolo dopo il big bang" - Fonte Testo Wikipedia: Il brano è caratterizzato da un sound rock,  che il...

La lunga storia della proprietà dell’Edizioni delle canzoni dei Beatles dal 1963 fino ai giorni nostri

di Claudio Ramponi Per comprendere meglio l'intera vicenda bisogna fare un salto nel passato e conoscere di un personaggio chiave: Dick James. Nato a Londra nel 1920,...

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.