9.8 C
Milano
lunedì, Gennaio 30, 2023

Ultimi post

Tik Tok e lo smarrimento del voto

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

Stiamo vivendo la campagna elettorale più anomala e veloce della storia della Repubblica Italiana. Mentre scrivo mancano 23 giorni al voto per le elezioni, praticamente 3 settimane. In mezzo c’è stato il mese di agosto e qualche scampolo di vacanza settembrina per i fortunati ritardatari.

.
Probabilmente in queste ultime tre settimane assisteremo allo spettacolo elettorale più deprimente possibile.

La “scesa in campo” di Berlusconi su Tik Tok è già il prologo del peggior spettacolo elettorale della nostra classe politica. Berlusconi ha esordito con un paio di barzellette, come se parlare ai giovani delle loro problematiche, fosse allo stesso livello. La prima è il suo appello a rinominare il social più amato dai giovanissimi, cioè gli adolescenti che essendo tali, non votano. “Io l’avrei chiamato Tik Tok Tak così il nome sarebbe stato completo”, ha esordito con una terrificante battutina delle sue. Evidentemente I suoi fedelissimi non gli hanno spiegato che Tik Tok è l’ex Musical.ly e che ricorda Dubsmash, l’app che permetteva di fare brevi clip in lip sync, cioè video in cui si muove la bocca in sincrono con una canzone o una scena del film. Il social poi è stato aggiornato e anche gli adulti hanno cominciato a usarlo male, ovviamente rovinandone la sua funzione di puro intrattenimento destinato agli adolescenti, così anche Salvini ha aperto il suo profilo Tik Tok, imitato ora da Berlusconi che il giorno dopo il primo video postato (per altro troppo lungo per il social) ha annunciato tutto giulivo di aver raggiunto il record con 3 milioni di visualizzazioni. Chissà forse sta pensando di girarlo a Publitalia per farlo sponsorizzare da qualche azienda investitrice, dato che il numero supera quello dei suoi format televisivi.

La seconda barzelletta, onestamente non era male, dato che si è preso in giro da solo facendosi passare per il politico più intelligente del mondo che però si butta da un aereo senza carburante, non usando un paracadute ma lo zainetto di un giovane passeggero. Nel frattempo i “suoi” utenti adolescenti, dopo aver visto il video, faranno a gara per offrirgli il loro zainetto per il suo prossimo viaggio aereo.

Ora in attesa di vedere Letta, Calenda e la Meloni sbarcare su Tik Tok magari esibendosi in una cover di “Ultimo” o fare un balletto dab stile Pogba dopo aver segnato un gol, c’è da chiedersi perché i vecchi babbioni della politica debbano impossessarsi anche degli strumenti di comunicazione dei giovani e dei giovanissimi. Già gli hanno tolto il lavoro e un decente sistema scolastico, ora vogliono mettere le mani anche su Tik Tok per ammorbare i ragazzi con le loro promesse elettorali. Tutto questo dopo aver creato un esercito di stagisti che lavorano gratis.

Anche questa campagna elettorale convincerà i genitori a non votare e a fare altri ulteriori debiti per mandare i ragazzi all’estero in cerca di un lavoro e di un Paese più serio del nostro. E’ assai probabile che tutte le tv e i social saranno occupati dai partiti per tre settimane, dato che c’è pochissimo tempo per andare sul territorio e incontrare fisicamente i cittadini.

Sarà, anzi è già, una occupazione insostenibile, una autentica invasione in cui si rappresenterà il mondo delle favole, la fine a breve termine della povertà, l’abbattimento delle tasse, l’entrata in pensione a 40 anni, i dentisti gratuiti per tutti e magari anche l’ottimo funzionamento da DAZN per i tifosi del calcio e altre frottole del genere. Sarà una campagna mediatica talmente invasiva che probabilmente celebrerà la stragrande vittoria del partito di maggioranza: cioè quello astensionista ma con una sorprendente crescita del partito delle fette di salame inserite nelle schede.

Lo smarrimento del voto è già un dato significativo presente nei più recenti sondaggi. I “NON SA CHI VOTARE” superano il 60% dell’intero elettorato e sono destinati a crescere. Insomma, ne vedremo delle brutte, comprese le barzellette del super nonno Silvio su Tik Tok.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.