5.2 C
Milano
giovedì, Dicembre 2, 2021

Ultimi post

FEDEZ “scende in campo” e lancia il nuovo album DISUMANO

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

Dopo l’uscita del discusso video “Morire Morire”, un Fedez sempre più provocatorio lancia il nuovo album “Disumano” con un video in cui riprende la “discesa in campo” di Berlusconi.

.

#fedezelezioni2023, un hashtag che la settimana scorsa è entrato prepotentemente nei telegiornali e nei salotti televisivi dell’informazione nostrana, da Rai1 a La7, nessuno escluso. Ho sentito la Palombelli che paragonava l’eventuale discesa in campo del rapper milanese a quella di Ronald Reagan o, più modestamente, al ruolo nella politica di Beppe Grillo, tutto questo davanti gli occhi increduli di Roberto D’Agostino ospite in studio. L’unico, attraverso il suo blog ad avere posto la questione in maniera seria: «fa più ridere Fedez che registra il dominio “fedezelezioni2023.it” o i politici che lo prendono sul serio?».

La risposta è arrivata oggi: fanno ridere i giornalisti e i politici che lo hanno preso sul serio, forse, aggiunge sempre D’Agostino il fatto che una notizia del genere entri nei tavoli della politica è segno «della decadenza di una politica senza palle!»

Un’astuta mossa pubblicitaria fatta per promuovere il nuovo album in uscita ora il non candidato Fedez ha svelato il mistero con un video apparso sui suoi social:

«L’Italia è il Paese che amo. Qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti. Qui ho imparato da mio padre e dalla vita il mio mestiere di truffatore. Qui ho preso la passione per i preti che fanno i tiktoker. Ho scelto di scendere in campo e di frodare la cosa pubblica perché non voglio vivere in un Paese civile, governato da forze mature e da uomini legati a doppio filo ad un passato di conquiste sindacali e di diritti per tutti. Il movimento politico che vi propongo si chiama, non a caso, Disumano. Vi dico che è possibile realizzare, tutti insieme, un grande incubo. Quello di un’Italia sempre più ingiusta, menefreghista verso chi ha bisogno e che nelle recite di fine anno della comunità europea ha il ruolo del cespuglio. Vi dico che possiamo, che dobbiamo costruire insieme, per noi e per i nostri figli, un nuovo miracolo italiano».

fedez

Il rimando iconografico al discorso del discusso ex presidente del Consiglio Berlusconi è più che esplicito: c’è una libreria, la foto di Fedez vestito soltanto con una bandiera tricolore poggiata sulla scrivania, mentre parla indossa giacca scura e cravatta, accarezza un cagnolino e parla dell’Italia che ha in mente.

Ora la Palombelli e company potranno tirare un sospiro di sollievo, era una trovata pubblicitaria per il lancio del nuovo album “Disumano” previsto per il 26 novembre. Potranno continuare a parlare dei discutibili giochi della politica e del vuoto cosmico che impera su ogni fronte, compreso quello giornalistico.

fedez

Gli artisti continueranno a fare i cantanti, puntando il dito, quando è necessario, come ha fatto Lady Gaga ospite da Fazio a “Che tempo che fa” su Rai3, contro l’inadeguatezza e i limiti della politica che non fa nulla per difendere i diritti dei più fragili, com’è successo di recente con la bocciatura al Senato del DDL Zan. Non è un caso che i giornalisti siano cascati nella trappola di Fedez, sembra che oggi gli artisti abbiano più credibilità nel parlare di temi sociali, più dei politici stessi, troppo spesso occupati nelle spartizioni delle poltrone che nel portare avanti battaglie per garantire diritti a tutti i cittadini.

La questione Fedez è archiviata, ma state tranquilli, il 2022 si  avvicina, non è detto che qualcuno prima o poi non tiri fuori il nome di Chiara Ferragni come possibile Presidente della Repubblica!

fedez

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.