6.5 C
Milano
sabato, Novembre 27, 2021

Ultimi post

IN LIBRERIA “CREPAX A 33 GIRI” DEL FUMETTISTA GUIDO CREPAX

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

E’ in distribuzione il libro “Crepax a 33 giri” pubblicato da Volo Libero, un bellissimo volume contenente tutte le opere discografiche con un’appendice sui personaggi Valentina e Bianca creati dal più noto copertinista e fumettista italiano Guido Crepax che ha avuto prestigiosi riconoscimenti internazionali.

.

Crepax ha inventato l’immagine della discografia italiana. Prima di lui, le case discografiche facevano realizzare le copertine dei 45 e 33 giri ai loro grafici interni che si limitavano a impaginare le copertine dei dischi inserendo le fotografie dei cantanti con una grafica elementare. Crepax cambiò radicalmente l’immagine delle copertine dei dischi, inserendo personaggi di fantasia da lui creati impreziosendoli con una grafica moderna e per i tempi innovativa, estremamente elegante e di forte impatto artistico.

Cominciò con dischi di jazz, musica da lui preferita, da Jelly Roll Morton a Louise Armstrong, da Gerry Mulligan a Lee Konitz fino a Charlie Parker. Donò il colore al jazz, allora ritratto prevalentemente in bianco e nero. Ma non solo, passò con estrema disinvoltura alla musica classica, poi alla canzone popolare, al beat fino al prog.
Storica la sua copertina dell’album “Nuda” dei Garybaldi, da molti considerata la più bella copertina italiana realizzata nella storia della discografia italiana.

Considerare Guido Crepax un semplice fumettista è assolutamente superficiale, dato che Crepax era laureato in architettura e operò con successo anche nel campo del design e nella pubblicità. Amava il cinema e grazie al suo talento nel campo dell’immagine rivoluzionò il fumetto, creando storie immaginarie e oniriche utilizzando tagli e inquadrature di dettagli, a volte anche minuscoli, ispirandosi alla tecnica narrativa del cinema.

Il suo personaggio più noto, Valentina, fu infatti ispirato alla diva del muto Louise Brooks, in particolare alla sua acconciatura a “caschetto” che poi grazie a Crepax, divenne di moda ispirando cantanti e vari personaggi, da Caterina Caselli a Raffaella Carrà, fino a Krizia e Liza Minnelli.

crepax

Il libro, riccamente illustrato, riporta varie testimonianze di artisti e musicisti come Paolo Fresu, Stefano Bollani, Ricky Gianco, Francesco Tullio Altan e altri. La prefazione è di Giampiero Mughini, grande collezionista delle opere di Crepax. Il libro ha ispirato il produttore Stefano Piantini, Ceo della neo Società Redshift che mi ha affidato la regia del docufilm “Crepax Lanterna Magica” attualmente in fase di lavorazione, grazie anche alla collaborazione dei figli dell’artista: Caterina, Antonio e Giacomo Crepax che hanno messo a disposizione l’intero archivio delle opere del padre a cui il Comune di Milano ha appena dato il nome a un ponte milanese proprio vicino a un lungo murales realizzato in collaborazione con il Mudec.

In attesa del docufilm vi consigliamo l’acquisto di questo volume prezioso per tutti gli amanti del vinile, della musica e dell’arte in generale, non fosse altro per riscoprire come l’immagine della musica sia estremamente importante in un mondo come quello attuale, dove la proliferazioni delle immagini a getto continuo, hanno svilito e impoverito il loro significato artistico e simbolico.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.