20.4 C
Milano
domenica, Luglio 12, 2020

Ombretta Colli: “Chiedimi chi era Gaber”, il libro – RECENSIONE

S’intitola "Chiedimi chi era Gaber" il libro scritto a quattro mani da Ombretta Colli con Paolo Dal Bon, presidente della Fondazione Gaber

Ultimi post

Mahmood: fuori il nuovo singolo “Dorado” con Sfera Ebbasta e Feid

Esce il singolo “Dorado” di Mahmood in collaborazione con Sfera Ebbasta. Ai due si aggiunge anche Feid, mentre alla produzione c'è la firma di Dardust

Bob Dylan, l’ultimo dei migliori in “Rough And Rowdy Ways” – RECENSIONE

“Rough And Rowdy Ways”, uscito il 19 giugno scorso, è il 39° album in studio di Bob Dylan, un musicista “nobile” che ha venduto oltre 125 milioni di dischi

Arriva a Messina il primo albo che riconoscerà il mestiere di musicista

Arriva a Messina la rivoluzione della musica con la fondazione di un albo per musicisti professionisti. a seguito proposta del sindacato autonomo Sacs Cisal

Un viaggio nella vita di MILLE con “La Vita Le Cose” – INTERVISTA

Una voce coinvolgente e diversa dal solito è sicuramente quella di Elisa Pucci in arte Mille, uscita in questi giorni con il singolo "La Vita Le Cose"

#TheShowMustBePaused: il mondo musicale si ferma per protesta contro il razzismo

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

Oggi 2 Giugno l’industria musicale si unisce alla lotta alla discriminazione, al razzismo e soprattutto all’ingiustizia in un’iniziativa senza precedenti per dire “basta”: #TheShowMustBePaused.

.
Di solito nel mondo dello spettacolo e della musica, quando succede qualcosa, si dice ” The show must go on”. Ma questa volta NO… questa volta è troppo, e il mondo della musica e dell’industria musicale dice che ora, invece, bisogna FERMARSI… “The Show Must Be Paused”, perchè bisogna FERMARE l’ingiustizia, la discriminazione, il razzismo insiti nella nostra società, nella nostra cultura e nelle nostre istituzoni.

Le grandi case discografiche insieme ad altre etichette musicali che producono musica black, Motown e Atlantic in testa, si uniscono alla protesta in atto in USA nata a seguito la morte di George Floyd.

Il 2 giugno è stato scelto come giorno di black out con l’hashtag #TheShowMustBePaused, inteso non come sciopero, ma come una RIVOLUZIONE RIFLESSIVA, una occasione per il mondo musicale per unirsi tutti insieme per solidarizzare con chi sta lottando, per riflettere seriamente su quanto sta succedendo, riflettere innanzitutto sulla deriva di discriminazione, razzismo e ingiustizia a cui è arrivata la società e le istituzioni americane.

Mai come questo momento l’inustria musicale si era mossa così compatta per dimostrare la loro vicinanza alla comunità nera, a tutti gli artisti allo staff.

#TheShowMustBePaused

Alla mobilitazione si sono uniti, oltre a molti artisti, tanti addetti ai lavori, tra cui professionisti, manager e altri. Si uniscono alla protesta anche Netflix, Amazon e YouTube.

Toccante è stato il comunicato di Universal Music che ha pripresoo le parole di Martin Luther King: “C’è un momento nel quale il silenzio significa tradimento“.
Inoltre Lucian Grainge, il CEO della major ha annunciato la nomina di Jeff Harleston, capo dell’area legale, alla guida di una task force per la “social justice”.

La Columbia Records (etichetta della Sony Music) ha esortato a ripensare le strade per la solidarietà per stare vicino alla comunità nera.

Anche in Italia si è mosso qualcosa. Il presidente di Warner Music Italy, Marco Alboni, ha deciso che il 2 giugno, festa della Repubblica nel nostro paese, sarà anche per la casa discografica “un momento di pausa per dirci tutti quanti cosa dobbiamo fare per concretamente contribuire alla fine delle ingiustizie che non rispettano la vita”.

 

 

Latest Posts

Mahmood: fuori il nuovo singolo “Dorado” con Sfera Ebbasta e Feid

Esce il singolo “Dorado” di Mahmood in collaborazione con Sfera Ebbasta. Ai due si aggiunge anche Feid, mentre alla produzione c'è la firma di Dardust

Bob Dylan, l’ultimo dei migliori in “Rough And Rowdy Ways” – RECENSIONE

“Rough And Rowdy Ways”, uscito il 19 giugno scorso, è il 39° album in studio di Bob Dylan, un musicista “nobile” che ha venduto oltre 125 milioni di dischi

Arriva a Messina il primo albo che riconoscerà il mestiere di musicista

Arriva a Messina la rivoluzione della musica con la fondazione di un albo per musicisti professionisti. a seguito proposta del sindacato autonomo Sacs Cisal

Un viaggio nella vita di MILLE con “La Vita Le Cose” – INTERVISTA

Una voce coinvolgente e diversa dal solito è sicuramente quella di Elisa Pucci in arte Mille, uscita in questi giorni con il singolo "La Vita Le Cose"

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.