17.8 C
Milano
mercoledì, Giugno 3, 2020

Cosa prevede il decreto governativo per ripartire con i concerti dal 15 giugno

Nell'ultimo Decreto della Presidenza dei Ministri in cui, nell'allegato 9, vengono fissate le condizioni con le quali potranno riprendere i concerti

Ultimi post

#TheShowMustBePaused: il mondo musicale si ferma per protesta contro il razzismo

Oggi 2 Giugno l'industria musicale si unisce alla lotta al razzismo in un’iniziativa senza precedenti per dire basta: #TheShowMustBePaused

America a ferro e fuoco – Proteste del mondo della musica contro il razzismo e Trump

In America molti personaggi del mondo della musica chiedono giustizia per la morte di George Floyd scagliandosi contro Trump  

I lavoratori dello spettacolo scendono in piazza in 13 città

I lavoratori dello spettacolo e della cultura, riuniti in un Coordinamento nazionale di realtà, oggi sono scesi in piazza in 13 città italiane

BRUNORI SAS CEDE I RICAVATI DEL MERCHANDISING ALLO STAFF RIMASTO SENZA LAVORO

Nobile gesto quello del cantautore Brunori sas, che cede i ricavati del merchandising del nuovo album Cip! al suo staff rimasto senza concerti e senza lavoro

Manu Dibango è morto – Il coronavirus la causa della morte del grande sassofonista

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

E’ morto il grande Emmanuel N’Djoké Dibango. Aveva 86 anni.

Il coronavirus continua a mietere vittime senza risparmiare nessuno, nemmeno i grandi artisti.
Ultima in ordine di tempo è la dipartita di uno dei padri della musica africana moderna, il sassofonista camerunese Manu Dibango.

Ad annunciare la morte di Dibango è stata la sua famiglia:

Cari parenti, cari amici, cari fan, una voce si alza da lontano, è  con profonda tristezza che vi annunciamo la scomparsa di Manu Dibango, il nostro Papy Groove, avvenuta il 24 marzo all’età di 86 anni, a causa del Covid 19“.

Il sassofonista era stato ricoverato in condizioni critiche a Parigi, la scorsa settimana. Risultato positivo al Covid 19 le sue condizioni si erano progressivamente aggravate.

Dibango era nato a Douala, in Camerun, il 12 dicembre del 1933, e sin da giovanissimo si era avvicinato con passione alla musica.
Nella sua lunghissima settantennale carriera, aveva collaborato con tantissimi artisti collabora con tantissimi artisti da Fela Kuti a Herbie Hancock, da Bill Laswell a Bernie Worrell, da Don Cherry a Sly and Robbie, fino ad artisti italiano quali Enzo Avitabile e Jovanotti. Aveva inoltre ricevuto molte nomination ai Grammy, è diventato Ambasciatore dell’Unesco e Cavaliere delle Arti in Francia.

Manu Dibango è stato un grande innovatore, e molto prima della nascita della world music ha lavorato affinchè la musica del “Terzo Mondo” fosse esportata al di fuori dell’Africa, mescolando la sua arte e cultura con quella di altri artisti di tutto il mondo, restando sempre e comunque legato alle sue radici, rinnovandosi di volta in volta senza rimanere legato a semplici cliché.

Uno dei suoi più grandi concerti è quello tenuto qualche anno fa, ad più di 80 anni passati, all’Olympia di Parigi. Qualche mese fa era in tour per celebrare la sua carriera e la sua storia artistica con gli African Soul Safari e Safari Symphonique.

I funerali saranno svolti in privato e tra pochi intimi familiari, a causa delle restrizioni dovuti alla pandemia di coronavirus.

Latest Posts

#TheShowMustBePaused: il mondo musicale si ferma per protesta contro il razzismo

Oggi 2 Giugno l'industria musicale si unisce alla lotta al razzismo in un’iniziativa senza precedenti per dire basta: #TheShowMustBePaused

America a ferro e fuoco – Proteste del mondo della musica contro il razzismo e Trump

In America molti personaggi del mondo della musica chiedono giustizia per la morte di George Floyd scagliandosi contro Trump  

I lavoratori dello spettacolo scendono in piazza in 13 città

I lavoratori dello spettacolo e della cultura, riuniti in un Coordinamento nazionale di realtà, oggi sono scesi in piazza in 13 città italiane

BRUNORI SAS CEDE I RICAVATI DEL MERCHANDISING ALLO STAFF RIMASTO SENZA LAVORO

Nobile gesto quello del cantautore Brunori sas, che cede i ricavati del merchandising del nuovo album Cip! al suo staff rimasto senza concerti e senza lavoro

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.