Home Zona Giovani GLI HAEVN, UN ECCEZIONALE DUO OLANDESE

GLI HAEVN, UN ECCEZIONALE DUO OLANDESE

SARA’ STATO IL DESTINO QUELLO TRA JORRIT E MARIJN, GLI HAEVN, CHE HANNO SCOPERTO DI AVERE LA STESSA PASSIONE PER LA MUSICA

374
0
SHARE
haevn
Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4]
SARA’ STATO IL DESTINO, UN INCONTRO FORSE VOLUTO DAL CIELO QUELLO TRA JORRIT E MARIJN, GLI HAEVN, CHE HANNO SCOPERTO DI AVERE LA STESSA PASSIONE: RACCONTARE STORIE ATTARVERSO LA COMUNE PASSIONE PER LA MUSICA.

haevn

Visto il crescente successo all’estero della band olandese degli Haevn, il 25 maggio dello scorso anno, la casa discografica ha nuovamente pubblicato il loro album d’esordio Eyes Closed con tiratura internazionale piazzatosi direttamente al numero uno della classifica di iTunes.

Questo successo ha permesso alla band di esibirsi in una serie di spettacoli internazionali a Parigi e Göttingen, e suonare per due giorni ad Amsterdam in un Teatro Carré completamente sold-out.

Ma chi sono gli “HAEVN”? Cerchiamo di scoprirlo dai pochi dati che abbiamo in rete.

La band è nata nel 2015, quando il cantautore Marijin van derMeer e il compositore di colonne sonore Jorrit Kleijnen si sono incontrati per caso lavorando su uno spot pubblicitario. I due parlano del loro incontro come voluto dal cielo, poiché entrambi si sono accostati alla musica in una maniera particolare, quasi trascendentale.

Il giovanissimo Jorrit ricevette in regalo un pianoforte da suo nonno che comprese la sua grande sensibilità e che la musica lo avrebbe aiutato ad esprimerla al meglio. La passione per la musica e soprattutto per i suoni caldi e corposi del pianoforte lo hanno portato, in breve tempo, a intraprendere una carriera come compositore di colonne sonore di film e cortometraggi, per catturare le emozioni portandole sullo schermo attraverso la musica.

Marjin, dal canto suo, cominciò a suonare la chitarra giovanissimo e come tutti i ragazzi della sua età, cercava di affinarne la tecnica e imparare il più possibile dai grandi chitarristi ma, nel corso di una malattia invalidante che lo costrinse a letto per quasi tre anni, comprese un altro lato della musica, quello terapeutico. Non si separava mai dalla sua chitarra, per lui era come privarsi del cibo; suonare lo aiutava a rilassarsi e a non pensare al dolore, alla sconfitta al pensiero di non farcela.

Dunque i due per un segno del destino si incontrano per lavorare su uno spot pubblicitario e scoprono la loro reciproca passione per la musica e la narrazione attraverso immagini evocative. La voce calda e rassicurante di Marjin si fonde perfettamente ai colori strumentali pensati da Jorrit, così in breve tempo sviluppano un senso comune, forte e intuitivo, per creare il loro personalissimo mondo musicale chiamato HEAVN.

Questa collaborazione ha portato a canzoni come “Where the Heart Is“, utilizzato per una pubblicità dalla casa automobilistica Volvo e “Finding Out More “, in una pubblicità BMW. I brani, ciascuno lungo solo 30 secondi, hanno raggiunto le classifiche internazionali attraverso l’uso di Shazam. Successivamente i due decidono di elaborare canzoni complete con il produttore musicale Tim Bran dei Dreadzone, storico collaboratore dei London Grammar e dell’artista Birdy.

L’aggiunta del chitarrista Tom Veugen e del batterista David Broeders ha completato la band che il 17 settembre 2015 ha tenuto la prima esibizione al festival musicale itinerante olandese Popronde.

Ispirati da artisti come Leonard Cohen, Bon Iver, Bruce Springsteen, Sting, Ray La Montagne ma anche compositori come Thomas Newman e Hans Zimmer, sono costantemente alla ricerca di melodie, colori e testi che li aiutino a perseguire il loro obbiettivo: confortare, incoraggiare, rasserenare la gente con la loro musica.

Nell’ottobre 2015, la stazione radio olandese NPO 3FM ha proclamato la band “talento puro” e il successivo concerto della band al Paradiso di Amsterdam del 21 maggio 2016 è andato esaurito in 4 giorni.

haevn

Sono stati nominati per un Edison Award nel 2016 e un 3FM Award come miglior band emergente. Sia ” Finding Out More” che “BrightLights” sono finiti nella top 20 della classifica Song of the Year e alla fine di dicembre 2016, “Finding Out More” è entrato nella Top 2000, posizionandosi al numero 1.321.

La canzone è tornata nuovamente in elenco nel 2017.

Gli HAEVN hanno suonato nei più importanti festival olandesi come EurosonicNoorderslag, Paaspop (Schijndel), Dauwpop, Retropop, IndianSummer Festival, Concert At Sea, Huntenpop, Appelpop e Royal Park Live al Soestdijk Palace.

Il 2 aprile 2017, insieme al Red Limo String Quartet e un nuovo membro della band, il bassista Mart Jeninga, fanno il tutto esaurito al “Carré Theatre” di Amsterdam. Alla fine del 2017, il nuovo brano “Fortitude” sarà inserito nella serie televisiva Riverdale.

Il loro album di debutto “Eyes closed” evoca sentimenti di solitudine, seduzione, conquista/vittoria e rimorso.

Con la creazione dell’universo HAEVN si è aperto un altro mondo per Jorrit e Marijn: trasmettere le loro emozioni al pubblico rendendolo libero di crearsi così un personale immaginario mentre ascolta. E’ così che per la prima volta le canzoni dell’album si appropriano dell’effetto curativo che Marijn aveva già sperimentato sulla sua persona quando era malato.

haevn

Per meglio enfatizzare e rafforzare questo effetto è diventato dunque naturale registrare l’EP successivo, con un’orchestra d’archi dove esprimere al meglio le influenze personali e il lavoro di compositori di film.

Eyes Closed

Gli HAEVN hanno firmato con la Warner Music Group nel 2018 e hanno iniziato quell’anno con due spettacoli all’Euroonic Noorderslag con il nuovo chitarrista Bram Doreleijers. Il 23 febbraio 2018, durante la loro esibizione, anch’essa sold-out al Grote Zaal del Club Paradiso, è stato loro conferito il primo disco d’oro per “Finding Out More” dalla radio olandese DJ Giel Beelen. Nel maggio di quell’anno, fu pubblicato il singolo “Back in the Water” seguito dal tour Eyes Closed in aprile, che ha visto la band suonare nelle sei principali sale musicali della nazione.

Symphonic Tales

haevn

Nel 2019, la band ha annunciato l’uscita dell’album live Symphonic Tales sul loro sito web. L’album è composto da sei canzoni registrate con un’orchestra di 50 musicisti. Quattro dei brani sono tratti dall’album di debutto Eyes Closed e due sono composizioni originali. È stato pubblicato alla fine di aprile 2019.

haevn

Discography
Studio albums
EyesClosed (2018)

EPs
SymphonicTales (2019)

Singles
“Where the HeartIs” (2015)
“Finding Out More” (2015)
“BrightLights” (2016)
“Fortitude” (2017)
“Back in the Water” (2018)
“Mind Games” (2018)

SHARE
Previous articleBrunori Sas: a Gennaio il nuovo album “Cip!” – A Marzo il “Brunori Sas Tour 2020”
Next articleAndrea Rana: fuori con il singolo “Passerai anche tu” – INTERVISTA
Costantina Limosani
Nasce nel febbraio del ’67 in Germania. Cresciuta in Italia in un paese del Gargano, ha da sempre avuto una spiccata tendenza verso le arti in generale (disegno, canto, danza e musica). Diplomata in “ Arte Applicata” prosegue i suoi studi da Programmatore. Inizia un percorso di interesse musicale attraverso una radio libera di proprietà familiare, leggendo riviste del settore, anche straniere e ascoltando fino a notte fonda in AM, Radio Luxemburg di Londra curiosando tra le novità sonore che non passano in Italia o che arrivano dopo qualche tempo. Si trasferisce in Brianza, nel 1997, per la sua prima esperienza lavorativa. Incrocia per caso, lo sguardo di Battisti sulla strada per Molteno: da quel momento si accende una fiammella verso la profondità della musica cantautorale italiana. Nel 2009 apre la sua prima pagina Myspace arrivano i primi apprezzamenti, le prime amicizie importanti, gli artisti e le prime canzoni scritte e donate al web. Partecipa al Sanremo Autori nel 2010 e apre il blog di pensieri e poesie: Respiro … Vita, seguito da un altro blog contenitore di idee: Il terzo occhio e uno di fotografia. Apre infine il suo profilo facebook. Iscrizione SIAE nel 2012 come autrice di testi grazie al maestro di Bossa Nova: Riccardo D’Alterio che confeziona una base musicale per un suo testo. Sempre attenta allo scenario musicale italiano e internazionale, incontra per la prima volta la musica di Luigi Friotto che aprirà un concerto di Iskra Menarini, Enrico Bianchi, Ricky Portera, Teo Ciavarella e altri dedicato alla prematura scomparsa di Lucio Dalla. Inizierà un percorso di collaborazione attiva per questo artista che continua tutt’ora. Tra le prime a iscriversi al gruppo Muovi La Musica ideato da Alberto Salerno dando supporto a distanza, partecipando alla segnalazione di artisti emergenti. Nel giugno 2013 da un post Fb del già citato Salerno, incontra la musica di Jack Savoretti; pochi giorni dopo apre un gruppo a lui dedicato che si trasformerà poi nella pagina FB ancora oggi attiva: Jack Savoretti Fan Page Italia (seguita da più di 3000 persone) in collaborazione con l’amico Andrea Ariu che aggiorna notizie in rete, pubblica le traduzioni dei testi condivise da tanti nel web. Dal 2013 al 2015 sarà la principale portavoce del fanclub di Jack, il primo al mondo, Jack Savoretti Italian Fan Club e scriverà per un breve periodo anche per Fare Musica e Dintorni nella sezione dedicata. Partecipa come giurata e opinionista in contest locali. Seconda classificata nel 2014 al 23° premio poesia “ Donna e …” di Racalmuto, paese natale di Leonardo Sciascia. In questi anni ha incrociato la strada di numerosi artisti conosciuti e segue le vicende di quelli poco noti dedicando tutto il tempo a sua disposizione alla condivisione social di questi ultimi: una finestra sempre aperta sul mondo musicale italiano e straniero. Si occupa di booking e video editing amatoriale. Collabora saltuariamente ad alcune pagine social di artisti e addetti ai lavori.

Commento su Faremusic.it