Home Società e Cultura Roberto Vecchioni sul ritorno dei giovani al liceo classico e alla cultura

Roberto Vecchioni sul ritorno dei giovani al liceo classico e alla cultura

In un periodo in cui la cultura subisce grosse umiliazioni, si registrano elevate di iscrizione ai licei classici. Commenta il fenomeno Roberto Vecchioni

297
0
SHARE
cultura
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

In un periodo in cui la cultura sta subendo le più grosse umiliazioni da parte della società – specchio della pessima politica poco propensa verso la cultura e della cattiva gestione culturale e sociale esercitata dalle istituzioni in questo periodo – si registra in controtendenza un fenomeno che fa ben sperare: i giovani, in massa, si stanno iscrivendo sempre più numerosi ai licei classici.
Le iscrizioni sono addirittura talmente tante che alcuni istituti hanno dovuto rifiutare diverse domande.

A commentare questo fenomeno è stato chiamato, sulle pagine del Corriere della Sera, Roberto Vecchioni, che oltre ad essere un grande cantautore è anche un professore di letteratura:

Probabilmente molti si accorgono che in un mondo appiattito sull’apparenza e svuotato di valori è necessario cercare, attraverso lo studio dei classici, le origini di ciò che può dare un senso all’esistenza… La cultura classica ci rende liberi e ci aiuta a capire che non c’è una forma di evoluzione univoca, ma un progresso utile e uno inutile… Il classico non fornisce soltanto nozioni sul tempo in cui viviamo, ma aiuta a capire quali siano le strade giuste per progettare il futuro. E molti giovani si innamorano anche della bellezza del mondo antico, della forma che, in Platone o Catullo, è armonia“.

Commento su Faremusic.it