Home Società e Cultura La famiglia di Rino Gaetano dopo il meeting Lega: «giù le mani...

La famiglia di Rino Gaetano dopo il meeting Lega: «giù le mani dalle sue canzoni»

Il brano di Rino Gaetano "Ma il cielo è sempre più blu" è stato usato dalla Lega sul palco di Piazza del Popolo a Roma. La famiglia del cantautore ha protestato

464
0
SHARE
rino gaetano
Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4]

Purtroppo assistiamo sempre più spesso all’uso “improprio” e strumentale di citazioni e di musica di grandi uomini e artisti da parte di gente che sprezzantemente ne fa uso propagandistico.
Ultimo in ordine di tempo è stato l’uso discutibile del brano di Rino Gaetano “Ma il cielo è sempre più blu” sul palco di Piazza del Popolo a Roma da parte del discutibilissimo ministro dell’interno Salvini, che tra le altre ha indegnamente citato anche Martin Luther King e De Gasperi.

In merito a quanto successo a Roma, la sorella di Rino, Anna Gaetano, e il figlio dell’artista, Alessandro, hanno giustamente protestato.

La famiglia del mai dimenticato cantautore calabrese ha telefonato alla Sony Music (che detiene i diritti d’autore dei brani) “per sapere se lo possono fare, se possono usare le sue canzoni così“.

Siamo stufi: le canzoni di Rino Gaetano non vengano più utilizzate dalla politica. Non voglio che la musica di Rino sia mischiata alla politica. Non mi piace che venga utilizzato così, mi dissocio. Sono la sorella, posso dire la mia?

Alessandro Gaetano ha inoltre specificato:

Nel corso degli anni è capitato più volte che le canzoni e l’immagine di Rino venissero usate da parte di diversi schieramenti. Questo è solo stato l’ennesimo episodio che ci viene segnalato in questi anni e di cui siamo stufi. Rino non è di destra né di sinistra, non ha colori politici. Perché devono farsi forza usando lui e la sua musica? Non ci è mai piaciuto . Anzi, ogni volta che ci hanno invitato a parlare o cantare su un palco abbiamo chiesto di togliere le bandiere del partito di turno. Non critichiamo nessun messaggio, semplicemente ci sembra scorretto politicizzare la sua musica. Rino non era d’accordo neanche allora. Ha suonato alcune volte alla Festa dell’Unità, ma lui era solo a favore del popolo e contro chi tradiva i suoi ideali. Rino voleva solo il rispetto delle persone…“.

In merito alla telefonata con la Sony, Alessandro ha detto:

ci hanno risposto che avrebbero controllato circa l’uso delle sue canzoni. E che comunque nelle manifestazioni si compila il borderò. Ma la nostra non è una questione di diritti d’autore, non è quello che ci interessa“.

Alessandro ha inoltre spiegato il significato del brano:

cè tanta gente che soffre, disperata. C’è chi muore a lavoro, chi cerca casa, ma anche chi vive d’amore. Chi scappa con i soldi. C’è chi sta bene e chi sta male. E in questo marasma, c’è chi sta zitto e non dice nulla del marcio che c’è. Ma questa è la mia interpretazione. Poi, il vero significato lo sa solo Rino“.

rino gaetano

TESTO “Ma il cielo è sempre più blu” – Rino Gaetano

Chi vive in baracca, chi suda il salario 
Chi ama l’amore e i sogni di gloria 
Chi ruba pensioni, chi ha scarsa memoria 
Chi mangia una volta, chi tira al bersaglio 
Chi vuole l’aumento, chi gioca a Sanremo 
Chi porta gli occhiali, chi va sotto un treno 
Chi ama la zia, chi va a Porta Pia 
Chi trova scontato, chi come ha trovato 
Na na na na na na na na na na 

Ma il cielo è sempre più blu 
Ma il cielo è sempre più blu
Chi sogna i milioni, chi gioca d’azzardo 
Chi gioca coi fili chi ha fatto l’indiano 
Chi fa il contadino, chi spazza i cortili 
Chi ruba, chi lotta, chi ha fatto la spia 
Na na na na na na na na na na 

Ma il cielo è sempre più blu 
Il cielo è sempre più blu
Chi è assunto alla Zecca, chi ha fatto cilecca 
Chi ha crisi interiori, chi scava nei cuori 
Chi legge la mano, chi regna sovrano 
Chi suda, chi lotta, chi mangia una volta 
Chi gli manca la casa, chi vive da solo 
Chi prende assai poco, chi gioca col fuoco 
Chi vive in Calabria, chi vive d’amore 
Chi ha fatto la guerra, chi prende il sessanta 
Chi arriva agli ottanta, chi muore al lavoro 
Na na na na na na na na na na 

Ma il cielo è sempre più blu 
Il cielo è sempre più blu 
(Ma il cielo è sempre più blu)
Chi è assicurato, chi è stato multato 
Chi possiede ed è avuto, chi va in farmacia 
Chi è morto di invidia o di gelosia 
Chi ha torto o ragione, chi è Napoleone 
Chi grida “al ladro!”, chi ha l’antifurto 
Chi ha fatto un bel quadro, chi scrive sui muri 
Chi reagisce d’istinto, chi ha perso, chi ha vinto 
Chi mangia una volta, chi vuole l’aumento 
Chi cambia la barca, felice e contento 
Chi come ha trovato, chi tutto sommato 
Chi sogna i milioni, chi gioca d’azzardo 
Chi parte per Beirut e ha in tasca un miliardo 
Chi è stato multato, chi odia i terroni 
Chi canta Prévert, chi copia Baglioni 
Chi fa il contadino, chi ha fatto la spia 
Chi è morto d’invidia o di gelosia 
Chi legge la mano, chi vende amuleti 
Chi scrive poesie, chi tira le reti 
Chi mangia patate, chi beve un bicchiere 
Chi solo ogni tanto, chi tutte le sere 
Na na na na na na na na na na
 
(Ma il cielo è sempre più blu)

Commento su Faremusic.it