23.8 C
Milano
lunedì, Agosto 3, 2020

Il consumo di musica rap in Italia cresce del 40%, otto volte di più della media globale

Da “Rap Italia: Battle Royale” a “Plus Ultra”: Spotify presenta il restyling della più importante playlist hip hop italiana

Ultimi post

A CINECITTA’ WORLD L’OLOGRAFIA MADE IN ITALY

Il 29 agosto a Cinecittà World a Roma, dalle ore 20.00 in poi, si terrà a battesimo il primo concerto olografico prodotto in Italia: “Il Brigante”

Neil Young: il ritorno al passato con “Homegrown” – RECENSIONE

Torna Neil Young, classe 1945, con un album registrato però all’età di trent’anni, intorno al 1975, rimasto nel cassetto per quarantacinque anni

MEI 2020: Primi premi e primi ospiti della prossima edizione del Mei

Il MEI 2020, Meeting delle etichette indipendenti, in programma a Faenza (Ravenna) dal 2 al 4 ottobre, ha già assegnato i primi premi

Bocelli, il negazionismo e l’ipocrisia

Bocelli prima prende parte al progetto ONU per dire alla gente di stare attenta al covid e poi partecipa ad un raduno negazionista per dire il contrario

Il Castello di Vogelod al Teatro Nuovo a Napoli con i Marlene Kuntz e Claudio Santamaria

Voto Autore

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

Il Castello di Vogelod è un interessantissimo progetto teatrale che fonde due arti, quello della musica e quello della recitazione, una sorta di viaggio sonoro dentro un film messo in scena dai Marlene Kuntz (Cristiano Godano, Riccardo Tesio e Luca Bergia) che hanno musicato il tutto e da Claudio Santamaria che interpreta il thriller diretto nel 1921 da Friedrich Wilhelm Murnau, tratto dall’omonimo romanzo di Rudolf Stratz, una pellicola restaurata nel 2013 e conservata nel Museo Nazionale del Cinema.

Lo spettacolo teatrale debutterà a Napoli il 22 novembre 2018 alle ore 21.00 (repliche fino a domenica 25), al Teatro Nuovo con la regia di Fabrizio Arcuri.

La trama dello spettacolo si svolge quasi interamente negli interni del castello di Vogelod, tra personaggi dell’alta società collegati tra loro da sospetti, inganni, segreti, rivelazioni, tutti elementi tipici del giallo.

I personaggi del film, che è muto, hanno tutti la voce di Claudio Santamaria, che si destreggia in una straordinaria performance attoriale tra doppiaggio, recitazione, interpretazione e rumorismo.

Infatti, l’attore romano non solo padroneggia i cambi di registro vocale e il sincronismo con le immagini, ma interpreta anche i personaggi stessi, nelle azioni e nella psicologia. A lui sono anche affidati i live electronics, quindi i rumori di scena.

Latest Posts

A CINECITTA’ WORLD L’OLOGRAFIA MADE IN ITALY

Il 29 agosto a Cinecittà World a Roma, dalle ore 20.00 in poi, si terrà a battesimo il primo concerto olografico prodotto in Italia: “Il Brigante”

Neil Young: il ritorno al passato con “Homegrown” – RECENSIONE

Torna Neil Young, classe 1945, con un album registrato però all’età di trent’anni, intorno al 1975, rimasto nel cassetto per quarantacinque anni

MEI 2020: Primi premi e primi ospiti della prossima edizione del Mei

Il MEI 2020, Meeting delle etichette indipendenti, in programma a Faenza (Ravenna) dal 2 al 4 ottobre, ha già assegnato i primi premi

Bocelli, il negazionismo e l’ipocrisia

Bocelli prima prende parte al progetto ONU per dire alla gente di stare attenta al covid e poi partecipa ad un raduno negazionista per dire il contrario

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.