Home Musica Fil Bo Riva: uscito il singolo e il video “Go Rilla”

Fil Bo Riva: uscito il singolo e il video “Go Rilla”

Uscito il video di Go Rilla, il nuovo singolo di Fil Bo Riva. Il brano anticipa l'album "Beautiful Sadness", in uscita a marzo

80
0
SHARE
fil bo riva
Voto Utenti
[Total: 3 Average: 4.7]

Uscito il videoclip di Go Rilla, il nuovo singolo di Fil Bo Riva.
Il brano anticipa la pubblicazione del primo album ufficiale dell’artista italiano di base a Berlino, Beautiful Sadness, in uscita il 22 marzo 2019.
.

Parliamo nuovamente (link al precedente articolo) di questo giovanissimo artista italiano, Fil Bo Riva (all’anagrafe Filippo Bonamici), fresco di nomination come migliore cantautore ai Music Moves Europe Talent Awards (il nuovo premio UE per la musica popolare contemporanea).

Il 12 novembre è uscito il video del nuovo singolo “Go Rilla”, girato a Londra dalla regista Marie Schuller. Ispirato alle atmosfere mistiche dei film anni Sessanta,  rappresenta il primo capitolo di un racconto visivo che abbraccerà tutto il nuovo disco dell’artista, in uscita la prossima primavera.

fil bo riva

Per il musicista italiano di base a Berlino, il singolo Go Rilla è infatti una ulteriore anticipazione – dopo i precedenti singoli Head Sonata (Love Control)Blindmaker Time Is Your Gun – del suo primo disco ufficiale, atteso per il 22 marzo 2019.

“Ho sempre amato le atmosfere dei film degli anni ’60 – spiega Fil Bo Riva –, come Blow Up di Antonioni o Help! di Richard Lester. In particolare adoravo la strana componente misteriosa e il bizzarro umorismo che si nascondevano in quelle pellicole: mi attraeva senza sapere bene il perché. Siccome Go Rilla è una canzone sull’idea estatica di fuggire dal mondo reale, abbiamo voluto un videoclip che potesse proiettarci in un altro mondo. Qualche settimana fa ho avuto modo di conoscere Marie, la regista del video: le abbiamo raccontato la nostra visione di creare un concetto di storia che potesse combinare più canzoni, visto che molte delle nuove tracce si legano l’una all’altra. Questa è dunque la prima parte di una storia destinata a continuare”.

fil bo riva
Credit Photo Juliane Spaeth

Il brano lega in maniera dinamica influenze indie-pop e indie-rock, grazie all’energico uso delle chitarre, a un ritornello penetrante e intenso che culmina in un bridge sostenuto e potente.

Sto seguendo da qualche tempo l’evoluzione artistica di giovani talenti italiani che stanno, a buon dire, conquistando l’Europa; Fil Bo Riva, a mio parere, sarà una delle rivelazioni della scena musicale internazionale. La sua voce, legata indissolubilmente ad una sonorità a volte oscura a volte totalmente opposta, dona una potenza interpretativa non indifferente a chi ascolta. Lo stile di esecuzione dei brani che sorprendono ogni volta, nuovi e inattesi, ti riportano indietro nel tempo quando gli artisti sperimentavano e curavano le loro creature fino allo sfinimento perché venisse fuori qualcosa di artisticamente perfetto.

Fil Bo Riva ha annunciato il suo imminente ritorno in Italia per un concerto: il 12 gennaio 2019 si esibirà all’Auditorium Parco della Musica di Roma in apertura ad Aurora.

 

SHARE
Previous articleStan Lee: morto il padre dei supereroi Marvel
Next articleThom Yorke: la forza ipnotica dell’oscurità di “Suspiria” – RECENSIONE
Costantina Limosani
Nasce nel febbraio del ’67 in Germania. Cresciuta in Italia in un paese del Gargano, ha da sempre avuto una spiccata tendenza verso le arti in generale (disegno, canto, danza e musica). Diplomata in “ Arte Applicata” prosegue i suoi studi da Programmatore. Inizia un percorso di interesse musicale attraverso una radio libera di proprietà familiare, leggendo riviste del settore, anche straniere e ascoltando fino a notte fonda in AM, Radio Luxemburg di Londra curiosando tra le novità sonore che non passano in Italia o che arrivano dopo qualche tempo. Si trasferisce in Brianza, nel 1997, per la sua prima esperienza lavorativa. Incrocia per caso, lo sguardo di Battisti sulla strada per Molteno: da quel momento si accende una fiammella verso la profondità della musica cantautorale italiana. Nel 2009 apre la sua prima pagina Myspace arrivano i primi apprezzamenti, le prime amicizie importanti, gli artisti e le prime canzoni scritte e donate al web. Partecipa al Sanremo Autori nel 2010 e apre il blog di pensieri e poesie: Respiro … Vita, seguito da un altro blog contenitore di idee: Il terzo occhio e uno di fotografia. Apre infine il suo profilo facebook. Iscrizione SIAE nel 2012 come autrice di testi grazie al maestro di Bossa Nova: Riccardo D’Alterio che confeziona una base musicale per un suo testo. Sempre attenta allo scenario musicale italiano e internazionale, incontra per la prima volta la musica di Luigi Friotto che aprirà un concerto di Iskra Menarini, Enrico Bianchi, Ricky Portera, Teo Ciavarella e altri dedicato alla prematura scomparsa di Lucio Dalla. Inizierà un percorso di collaborazione attiva per questo artista che continua tutt’ora. Tra le prime a iscriversi al gruppo Muovi La Musica ideato da Alberto Salerno dando supporto a distanza, partecipando alla segnalazione di artisti emergenti. Nel giugno 2013 da un post Fb del già citato Salerno, incontra la musica di Jack Savoretti; pochi giorni dopo apre un gruppo a lui dedicato che si trasformerà poi nella pagina FB ancora oggi attiva: Jack Savoretti Fan Page Italia (seguita da più di 3000 persone) in collaborazione con l’amico Andrea Ariu che aggiorna notizie in rete, pubblica le traduzioni dei testi condivise da tanti nel web. Dal 2013 al 2015 sarà la principale portavoce del fanclub di Jack, il primo al mondo, Jack Savoretti Italian Fan Club e scriverà per un breve periodo anche per Fare Musica e Dintorni nella sezione dedicata. Partecipa come giurata e opinionista in contest locali. Seconda classificata nel 2014 al 23° premio poesia “ Donna e …” di Racalmuto, paese natale di Leonardo Sciascia. In questi anni ha incrociato la strada di numerosi artisti conosciuti e segue le vicende di quelli poco noti dedicando tutto il tempo a sua disposizione alla condivisione social di questi ultimi: una finestra sempre aperta sul mondo musicale italiano e straniero. Si occupa di booking e video editing amatoriale. Collabora saltuariamente ad alcune pagine social di artisti e addetti ai lavori.

Commento su Faremusic.it