Home Musica Interviste DIRE STRAITS LEGACY: arriva in Italia a novembre il “DSL World Tour”...

DIRE STRAITS LEGACY: arriva in Italia a novembre il “DSL World Tour” – INTERVISTA

Dopo i sold-out in Sudamerica e il successo negli Stati Uniti arriva in Italia dal 20 Novembre il "DSL World Tour" dei DIRE STRAITS LEGACY

200
0
SHARE
DIRE STRAITS LEGACY
Voto Utenti
[Total: 4 Average: 2.3]

Dopo i sold-out in Sudamerica e il successo negli Stati Uniti arriva in Italia dal 20 Novembre il “DSL World Tour” dei DIRE STRAITS LEGACY.

Nati dall’incontro ben nove anni fa a New York tra Marco Caviglia, Phil Palmer e Alan Clark, i Dire Straits Legacy si sono subito ritrovati con la voglia di portare la musica dei Dire Straits dal vivo a tutti gli appassionati. Nel tempo la band si è continuamente evoluta fino ad arrivare all’attuale formazione che prevede Alan Clark (tastiere, hammond e cori), Phil Palmer (chitarre), Trevor Horn (basso), Danny Cummings (percussioni e cori), Mel Collins (sax), Steve Ferrone (batteria), Marco Caviglia (voce e chitarra) e Primiano Dibiase (tastiere). A questi si unisce a sorpresa per il tour italiano anche Jack Sonny, anche lui legato ai Dire Straits grazie alla sua partecipazione al disco Brothers in Arms e al successivo tour.

L’anno scorso è arrivato il primo tour internazionale, organizzato da We4Show, che li ha visti esibirsi in Francia, Svizzera, Lussemburgo e Sudamerica in una serie di sold-out in diverse città portando sul palco brani indimenticabili come Money for Nothing, So Far
Away, Sultans of Swing, Walk of Life alle quali si soono ulite in repertorio alcune canzoni dell’album di inediti “3 ChordTrick” (vedi recensione e intervista).

Dal 20 novembre i Dire Straits Legacy faranno tappa nei teatri delle principali città italiane: Milano, Padova, Brescia, Firenze, Palermo, Catania, Bari, Roma e Bologna (vedi più avanti il calendario completo).

Spazio anche a due tappe internazionali: Helsinki il 3 novembre e Bucarest l’1 Dicembre. I biglietti per le date italiane sono già in prevendita su TicketOne.it e in tutti i punti vendita e circuiti abituali. Sarà possibile acquistare anche speciali posti “Vip Legacy” che comprendono il meet & greet con la band, il cd e il pass celebrativo.

DIRE STRAITS LEGACY – INTERVISTA

Abbiamo approfittato della presenza a Milano dei Dire Straits Legacy, ospiti d’onore dell’hotel NH Collection dove si sono esibiti in un loro live acustico, per farci raccontare qualcosa in più su queste tappe italiane del loro tour.

Innanzitutto vi ringrazio per questa intervista. Noi ci siamo visti circa un anno fa in occasione dell’uscita del vostro primo disco di inediti “3 Chords Trick” (vedi intervista qui). Adesso ci ritroviamo per parlare del vostro DSL World Tour che finalmente arriva in Italia. Cosa dobbiamo aspettarci da questi live? Quanto spazio sarà dato ai vostri inediti e quanto al vostro repertorio storico?

[Marco Caviglia] I concerti che stiamo facendo in questo tour sono fatti al 90% dal materiale del catalogo dei Dire Straits, dei quali ripercorriamo tutta la storia discografica. Inseriremo all’interno della setlist due o tre brani a rotazione del disco che abbiamo rilasciato l’anno scorso sotto il brand Legacy. 

Abbiamo anche in mente di fare qualche sorpresa, perchè la presenza di Trevor è chiaramente fonte di grande ispirazione. L’altra cosa che abbiamo ipotizzato, anche parlando insieme a Steve Ferrone, è quella di fare un tributo a Tom Petty: stiamo pensando a qualche sorpresa anche in questo senso.

In questo tour sarete praticamene tutti. C’è da aspettarsi qualche altra sorpresa tra i musicisti?

[Marco Caviglia] Si… Mark Knopfler (ride, ndr). Scherzo chiaramente… Però c’è davvero una sorpresa: sul palco con noi ci sarà Jack Sonni. Lui è stato con i Dire Straits nel “Brothers in arms Tour”, ed è stato con noi nel passato per cui stiamo contentissimi di riabbracciarlo.

Nella musica dei Dire Straits l’aspetto sonoro, la precisione degli arrangiamenti e le cure delle dinamiche sono sempre state un marchio di fabbrica, accompagnato da un forte rigore delle esecuzioni. Sono curioso di sapere se il vostro tour ripropone fedelmente dal punto di vista sonoro la produzione dei Dire Straits o se avete invece pensato ad un ammodernamento del suono o degli arrangiamenti con i vostri gusti attuali.

[Alan Clark] La cura e la precisione sono sempre quelli anche se qualche suono necessariamente è cambiato. L’aspetto interessante e bello è che c’è molta interazione tra noi sul palco e sebbene gli arrangiamenti siano gli stessi questi si dilatano e si modificano grazie all’interplay.

Ritrovo in questo aspetto conferma di quanto mi avete detto un anno fa riguardo le registrazioni del disco: la gioia che allora provavate nel produrre in studio adesso diventa la gioia di stare insieme sul palco.

[Phil Palmer] E’ questa la parte bella del suonare insieme. Il piacere di portare sul palco questa musica nasce dal piacere di relazionarci musicalmente tra noi, di creare questa forte interazione tra grandi musicisti.

Stasera sarete ospiti con un live acustico all’NH Collection Hotel di Milano all’interno di una celebrazione importante per questa catena. Che brani ci farete ascoltare?

[Marco Caviglia] Faremo un piccolo set con alcuni brani in acustico: Walk of Life, Romeo and Juliet, 3 Chords Trick e Sultans of Swing. Ed una sorpresa che non ti dico… [ma che poi scopriremo essere “Owner Of A Lonely Heart” degli Yes, ndr]

DIRE STRAITS LEGACY WORLD TOUR – CALENDARIO

20.11 – TEATRO DELLA LUNA – MILANO
21.11 – TEATRO GEOX – PADOVA
23.11 – GRAN TEATRO MORATO – BRESCIA
24.11 – OBIHALL – FIRENZE
26.11 – TEATRO GOLDEN – PALERMO
27.11 – TEATRO METROPOLITAN – CATANIA
29.11 – TEATRO TEAM – BARI
03.12 – TEATRO SISTINA – ROMA
05.12 – TEATRO EUROPAUDITORIUM – BOLOGNA

Commento su Faremusic.it