Home Il Jazz 360° Quincy Jones: Protagonista il 13 luglio a Umbria Jazz

Quincy Jones: Protagonista il 13 luglio a Umbria Jazz

275
0
SHARE
Quincy Jones
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]
Quincy Jones, il grande musicista, produttore e discografico americano, sarà ospite il 13 luglio all’ Umbria Jazz Festival.

.
Quincy aprirà lo storico Festival Umbro con un live che ripercorrerà tutta la sua lunga carriera; sul palco, con il maestro, ci saranno tanti musicisti che nel corso del tempo hanno lavorato con lui: l’italiano Paolo Fresu, Take Six, Patti Austin, Alfredo Rodriguez & Pedrito Martinez, Erykah Badu, Ivan Lins.

Quincy Jones, una vera e propria leggenda della musica contemporanea, vincitore di ben 28 Grammy, ha da poco compiuto 85 anni, un motivo in più per festeggiare la sua lunga storia artistica in quel del festival Umbro:
Se piangerò saranno lacrime di gioia. La vita è un dono assoluto. Per uno cresciuto nel South Sidedi Chicago durante la Grande Depressione, che da ragazzo è finito in un ambiente di gangster, che ha avuto due aneurismi e che ha visto la morte in faccia un mare di volte, è una benedizione essere qui e poter testimoniare una festa come questa“.

Quincy Jones

La sua è la mano che ha curato grandi successi del XXmo secolo, uno su tutti “Thriller” di Michael Jackson, ma anche “Fly Me to the Moon” di Frank Sinatra e tanti altri.
Ha esordito circa 60 anni fa nel mondo Jazz accanto a maestri come Dizzy Gillespie e Lionel Hampton.

A suo dire, deve molto alla musica italiana, a livello culturale:
Quando iniziai a comporre colonne sonore per film alcuni miei modelli erano italiani, come Ennio Morricone, Armando Trovajoli, Nino Rota, Romano Mussolini, Piero Piccioni, grandi musicisti che conoscevano sia la musica jazz che quella classica, fondendole tra loro in qualcosa di grandioso. Maestri assoluti! […] la musica è una forma d’arte in continua evoluzione con varie tappe, dal be-bop al doo-wop fino all’hip-hop. Bisogna imparare dal passato per andare avanti come sta facendo la nuova generazione, gente come Kendrick Lamar, Drake, the Weeknd, Mary J. Blige, Esperanza Spalding, Chance the Rapper“.

Commento su Faremusic.it