Home News Flash The Voice of Italy, si parte

The Voice of Italy, si parte

203
0
SHARE
the voice

di Stefano De Maco

The Voice of Italy (#TVOI) riparte con nuove facce e conferme. Confermato J-Ax e new entry d’eccezione, da Al Bano, a Francesco Renga, a Cristina Scabbia, frontwoman dei Lacuna Coil. Presentartore, l’istrionico Costantino Della Gherardesca. Su Rai2 il giovedì sera.

Presentazione raffinata al Blue Note di Milano dell’ altro Talent  dedicato agli artisti musicali. Dico altro Talent perché ovviamente si mette in contrapposizione a X-Factor (Sky) finito da pochi mesi. Sul palco i protagonisti di questa nuova produzione che tende subito a precisare che non si occuperanno di “promozione dei Talenti”, ma solo di vetrina… quindi si discosta dai tentativi fatti da Sky di innovare e allargare il lavorio sulle nuove promesse musicali.

Già l’accostamento dei giudici desta attenzione, Al Bano e Cristina Scabbia, che reciprocamente si sono scambiati battute sui rispettivi fan, “rei” di giudicare l’altrui genere senza conoscerlo. Merito a Cristina di portare una cultura di certo non mainstream nel senso stretto. Oltre al fatto di avere conquistato una credibilità inossidabile più all’estero che da noi. Succede anche altri artisti. Nemo propheta in patria.

Più tv, meno discografia

Forse meno dorato, ma più pragmatico, il programma non ha ambizioni discografiche ma esclusivamente televisive. E va detto che la verve e il peperoncino di Costantino non mancheranno di accendere il dibattito.

Il meccanismo della “scelta cieca” caratteristico della trasmissione e punto centrale della kermesse, diventa ancora più raffinato e articolato, con sorprese e ripescaggi.

Vedremo se la qualità musicale offerta dai candidati scelti, senza i limiti di età che a X-Factor hanno escluso nasce più anziane, permetterà di trovare e premiare un vero talento e non l’ennesimo personaggio musicale televisivo.

Adesso a voi il telecomando e la tastiera. Non mancheranno frecciate e stroncature sui social.

Ricordatevi che l’hashtag ufficiale è #tvoi

Commento su Faremusic.it