Home Rubriche Rubrica Televisione Sanremo 2018: Ermal Meta & Fabrizio Moro vincono il 68° Festival...

Sanremo 2018: Ermal Meta & Fabrizio Moro vincono il 68° Festival di Sanremo

Sanremo 2018 consegna finalmente il vincitore, anzi i "vincitori", della 68ma Edizione del Festival della Canzone Italiana. Ermal Meta e Fabrizio Moro vincono con il brano "Non mi avete fatto niente".

484
0
SHARE
sanremo 2018
Voto Utenti
[Total: 3 Average: 4]
Sanremo 2018 consegna finalmente il vincitore, anzi i “vincitori”, della 68ma Edizione del Festival della Canzone Italiana.

.

E dopo essere arrivati in classifica sul podio insieme ad Annalisa e Lo Stato Sociale, il duo più discusso di quest’ultima edizione del festival si aggiudica la vittoria con un brano anch’esso molto discusso… ma alla fine ce l’hanno fatto, niente e nessuno ha potuto far nulla, nessuno è riuscito a far loro nulla, nessuno gli ha fermati, nonostante tutto.

E appunto, Ermal Meta e Fabrizio Moro, con la loro “Non mi avete fatto niente“, vincono a furor di popolo il Festival targato Claudio Baglioni.

Questa la Classifica finale della categoria Big:

1 Ermal Meta Fabrizio Moro
2 Lo Stato Sociale
3 Annalisa

4 Ron
5 Ornella Vanoni, Pacifico, Bungaro
6 Max Gazzè
7 Luca Barbarossa
8 Diodato e Roy Paci
9 The Kolors
10 Giovanni Caccamo
11 Le Vibrazioni
12 Enzo Avitabile e  Peppe Servillo
13 Renzo Rubino
14 Noemi
15 Red Canzian
16 Decibel
17 Nilla Zilli
18 Roby Facchinetti e Riccardo Fogli
19 Mario Biondi
20 Elio e le Storie Tese

Qui trovate gli altri premi dati ai vari artisti durante la Finale del Festival

Sanremo 2018: Premi della 68ma Edizione del Festival a Ron, Vanoni, Lo Stato Sociale e altri…

 

Ermal Meta e Fabrizio Moro
Non mi avete fatto niente

di E. Meta – F. Mobrici – A. Febo
Ed. Warner Chappell Music Italiana/Tetoyoshi Music Italia/La Fattoria del Moro Publishing – Milano – Nizza Monferrato (AT) – Roma

A Il Cairo non lo sanno che ore sono adesso
Il sole sulla Rambla oggi non è lo stesso
In Francia c’è un concerto
la gente si diverte
Qualcuno canta forte
Qualcuno grida a morte
A Londra piove sempre ma oggi non fa male
Il cielo non fa sconti neanche a un funerale
A Nizza il mare è rosso di fuochi e di vergogna
Di gente sull’asfalto e sangue nella fogna
E questo corpo enorme che noi chiamiamo Terra
Ferito nei suoi organi dall’Asia all’Inghilterra
Galassie di persone disperse nello spazio
Ma quello più importante è lo spazio di un abbraccio
Di madri senza figli, di figli senza padri
Di volti illuminati come muri senza quadri
Minuti di silenzio spezzati da una voce
Non mi avete fatto niente
Non mi avete fatto niente
Non mi avete tolto niente
Questa è la mia vita che va avanti
Oltre tutto, oltre la gente
Non mi avete fatto niente
Non avete avuto niente
Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre
C’è chi si fa la croce
E chi prega sui tappeti
Le chiese e le moschee
l’Imàm e tutti i preti
Ingressi separati della stessa casa
Miliardi di persone che sperano in qualcosa
Braccia senza mani
Facce senza nomi
Scambiamoci la pelle
In fondo siamo umani
Perché la nostra vita non è un punto di vista
E non esiste bomba pacifista
Non mi avete fatto niente
Non mi avete tolto niente
Questa è la mia vita che va avanti
Oltre tutto, oltre la gente
Non mi avete fatto niente
Non avete avuto niente
Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre
Le vostre inutili guerre
Cadranno i grattaceli
E le metropolitane
I muri di contrasto alzati per il pane
Ma contro ogni terrore che ostacola il cammino
Il mondo si rialza
Col sorriso di un bambino
Col sorriso di un bambino
Col sorriso di un bambino
Non mi avete fatto niente
Non avete avuto niente
Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre
Non mi avete fatto niente
Le vostre inutili guerre
Non mi avete tolto niente
Le vostre inutili guerre
Non mi avete fatto niente
Le vostre inutili guerre
Non avete avuto niente
Le vostre inutili guerre
Sono consapevole che tutto più non torna
La felicità volava
Come vola via una bolla

Commento su Faremusic.it