Home Musica Elio e le Storie Tese: Il lungo addio tra Sanremo, un disco...

Elio e le Storie Tese: Il lungo addio tra Sanremo, un disco e un Tour – Conferenza Stampa

Elio e le Storie Tese partono per un lungo addio che passa attraverso il concertone al Mediolanum di domani sera, il palco di Sanremo, un disco e un Tour d'addio.

349
0
SHARE
elio
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]
Elio e le Storie Tese partono per un lungo addio che passa attraverso un concerto al Mediolanum, il palco di Sanremo, un ultimo progetto discografico e un Tour d’addio.

La storia artistica degli Elio e le Storie Tese sta per giungere al capolinea dopo ben 37 anni di successi; non mancheranno, però, una serie di ghiotte occasioni per chi voglia godersi la band prima dello scioglimento definitivo.

Oggi c’è stata la conferenza stampa in cui gli Elii non hanno tradito le aspettative, dimostrando fino all’ultimo la loro grande ironia pari solo alla loro grandezza artistica.

In attesa di presenziare sul palco del Festival di Sanremo dove interpreteranno la profetica “Arrivedorci” (Baglioni: “Ho detto loro che se volevano essere creduti dovevano venire a Sanremo e finire la loro carriera lì“), domani sera Elio e le Storie Tese saranno in concerto al Mediolanum Forum di Assago (di cui avevamo parlato in un articolo precedente) con la formazione al gran completo: Elio (voce), Faso (basso), Cesareo (chitarra), Christian Meyer (batteria), Jantoman (tastiere), Diego Maggi (tastiere), Paola Folli (voce) e Mangoni.

Elio

Il concerto milanese sarà davvero particolare, una sorta di raduno della fan base della band anche se la loro partecipazione a Sanremo ha un po’ spiazzato tutti: Sarà mica che quello del 19 dicembre 2017 al Mediolanum Forum di Assago NON è il vero Concerto d’Addio degli EelST? Sì, e no ha fatto sapere la band: “Sì: il concerto di domani è davvero il Concerto d’Addio degli EelST. Sarà una grande festa, quasi tre ore di musica, con una scaletta costruita a partire dalle preferenze espresse dai fan, che hanno votato le canzoni sulla pagina Facebook della band. No: non sarà l’ultimissimo concerto degli EelST”.

Gli Elii comunque in conferenza stampa confermano a loro modo:
Ci sciogliamo. Non ci sciogliamo più a dicembre ma a giugno, ma ci sciogliamo. Se poi uno sceicco ci pagasse dieci milioni di euro per un concerto, beh potremmo farlo“, e Stefano Belisario (Elio n.d.r.), spiega goliardicamente i perchè e i motivi dello scioglimento della band: “Abbiamo litigato per l’unico bagno chimico che c’era sul bus che ci ha portati in tour in tutta Europa. Adesso lasciamo tutto nella mani di Mangoni, io farò l’influencer

elio

Ma vista, a loro dire, la grande richiesta di partecipazione al concerto d’addio, gli Elii sono tornati “momentaneamente” sui loro passi:
Dopo avere preso atto di quanti avrebbero voluto, ma non hanno potuto, raggiungere Milano per partecipare alla festa al Mediolanum Forum, gli EelST hanno accettato la proposta di organizzare un altro giro di concerti. Un Tour d’Addio, che sarà però ‘a scadenza’: da consumarsi entro e non oltre il 30 giugno 2018. Con una sorpresa per i fan: il biglietto del concerto del Mediolanum Forum di Assago si potrà riutilizzare per ascoltare gli EelST quando il Tour passerà nella propria città”.

Dal suo canto la F&P Group, organizzatore del/dei concerti ha dichiarato: “Quando è stato annunciato il concerto del 19 dicembre al Mediolanum Forum di Assago (Mi), il Tour d’Addio non era stato programmato; di conseguenza, onde evitare disagi al pubblico proveniente da regioni differenti dalla Lombardia, tutti i residenti extra-lombardi che hanno acquistato il biglietto per il concerto di domani sera avranno diritto ad un biglietto omaggio per una tappa del Tour d’Addio relativamente alla propria regione di residenza, secondo le modalità indicate“.

Per cui le sorprese pre-scioglimento, infatti, non sono finite. Il 2018 degli Elii proseguirà prima con un cd – l’ultimo progetto discografico contenente il singolo “Licantropo vegano” (versione italiana di “Werewolves of London” di Warren Zevon) e l’ultimo inedito, il brano sanremese – poi con un vero e proprio tour d’addio, le cui prevendite partiranno ufficialmente mercoledì.

Elio

Queste le date in programma del Tour d’addio di Elio e le storie tese

20 aprile – Pala George – Montichiari (Bs)
21 aprile – Kioene Arena – Padova
3 maggio – Pala Alpitour – Torino
5 maggio – Nelson Mandela Forum – Firenze
8 maggio – RDS Stadium – Genova
10 maggio – Unipol Arena – Casalecchio di Reno (Bo)
12 maggio – Pala Lottomatica – Roma
14 maggio – Palapartenope – Napoli
17 maggio – Pal’Art Hotel – Acireale (Ct)

Un addio “a puntate” dunque, questo degli Elio e le Storie Tese, che in merito alla partecipazione a Sanremo 2018 hanno commentato così: “Dopo due piazzamenti al secondo posto e una rispettabile ma non abbastanza dodicesima posizione nel 2015 si sono voluti regalare un ultimo tentativo di raggiungere l’obiettivo di sempre: arrivare penultimi al Festival di Sanremo”.

 

Ringraziamo La Repubblica per il video che estrapola un momento della conferenza stampa degli Elii

SHARE
Previous articleSanremo 2018: alcuni autori dei brani dei Big a Sanremo
Next articleDal successo del vinile alla negazione del diritto d’autore
Veronica Ventavoli
Pistoiese di nascita, prima di laurearmi in Storia medievale all’Università di Siena e poi in Storia contemporanea a La Sapienza di Roma, ho lavorato per oltre dieci anni come cantante solista e in vari gruppi di cover toscani. In tale veste, vincendo quella che al tempo si chiamava Accademia della Canzone di Sanremo, ho avuto l’opportunità di partecipare all’omonimo Festival del 2005 classificandomi al terzo posto nella categoria Giovani. I primi ricordi nitidi che ho mi vedono impegnata a inventare e disegnare cartoni che non si sono mai animati, a imitare nei cortili parenti e personaggi famosi, a consumare i tanti 45 e 33 giri ricevuti in regalo da zii, cugini, vicini di casa: fra le sigle di Fantastico e il prog italiano degli anni Settanta, tra Pupo e i Beatles, anche se priva di fratelli e sorelle non mi sono mai sentita sola! Gli amici mi chiamano “scimmietta” perché sono tuttora curiosissima di conoscere canzoni, libri e film. Sono – da sempre, mi pare – devotamente innamorata di gatti, pastasciutte, David Bowie, Anna Marchesini e “Cipì” di Mario Lodi.

Commento su Faremusic.it