17.5 C
Milano
giovedì, Giugno 4, 2020

FESTIVAL MUSICALI DELL’ESTATE 2020 ANNULLATI

Quasi tutti gli appuntamenti estivi con la musica dal vivo, compreso i Festival, sono stati cancellati o rimandati a causa della pandemia

Ultimi post

Kareem Abdul-Jabbar: “Il razzismo in America è come la polvere nell’aria, sembra invisibile, ma ti sta soffocando”

Per la rubrica “Scritto da Voi” abbiamo scelto un articolo, pubblicato sul Los Angeles Times, del campione di basket Kareem Abdul-Jabbar in cui spiega il razzismo in America

#TheShowMustBePaused: il mondo musicale si ferma per protesta contro il razzismo

Oggi 2 Giugno l'industria musicale si unisce alla lotta al razzismo in un’iniziativa senza precedenti per dire basta: #TheShowMustBePaused

America a ferro e fuoco – Proteste del mondo della musica contro il razzismo e Trump

In America molti personaggi del mondo della musica chiedono giustizia per la morte di George Floyd scagliandosi contro Trump  

LO STUPIDARIO CULTURALE DA CATENA SOCIAL

C’è gente che perde tempo sui social a postare giochini inutili sui dieci dischi o i dieci film più belli della loro vita, nominandosi tra loro e facendo incazzare chi le catene non le ha mai sopportate

Syria e Ambra nella cover di una relazione complicata a quattro – “Io te Francesca e Davide” per i 20 anni di carriera di Syria

Voto Utenti
[Total: 8 Average: 4.6]

di Veronica Ventavoli

Syria, che quest’anno festeggia i vent’anni di carriera, sa come stupire in positivo.

L’ultima sorpresa in ordine di tempo è l’uscita del nuovo estratto del disco IO+IOIo te Francesca e Davide.

Il titolo del brano, ai fan più attenti del pop italiano, ricorderà sicuramente un pezzo che la ragazza di Non è la Rai per eccellenza, Ambra Angiolini, cantava nel 1997; erano gli anni in cui – dopo l’enorme successo del programma di Gianni Boncompagni – Ambra cominciava a camminare da sola nel mondo dello spettacolo, cercando per sé una dimensione più adulta e consapevole.

E si tratta in effetti di questo stesso brano, che in IO+IO ha assunto una nuova veste elettronica. Syria, nell’interpretarlo, ha voluto accanto a sé proprio Ambra, che torna così inaspettatamente alla musica dopo anni di successi cinematografici.

syria
VERSIONE ORIGINALE di “IO, TE, FRANCESCA E DAVIDE” di AMBRA

Ci sono cose che non si possono spiegare, quando accadono per magia e le vivi rimangono indelebili per sempre“, racconta Syria, “Cantare con Ambra è un altro sogno importantissimo che si avvera, la stimo da sempre come donna, mamma ed attrice, che privilegio sono felicissima! Quando le ho fatto sentire la mia versione lei l’ha amata subito. Allora le ho detto: ‘che dici se la cantiamo insieme?’ Ha accettato e io ero al settimo cielo“.

Questa cover, importante per Syria e divertente per me“, spiega a sua volta Ambra, “ha riunito gente di talento che amo molto e che grazie a questo pezzo torna a farsi sentire. Cecilia [vero nome di Syria, ndr] tra i miei numeri 1 per sempre.

Nel video del pezzo, girato da Laccio & Shake, le due camaleontiche amiche duettano raccontando con delicatezza una relazione a quattro piuttosto complicata. Nel modo divertito di ballare di Ambra, in molti hanno voluto vedere un’ironica autocitazione: per chi ha più di trent’anni è impossibile, guardandola, non pensare agli interminabili minuti dei balletti delle ragazze di Non è la Rai sulle note di Please don’t go

syria
Syria – Io Te Francesca E Davide ft. Ambra Angiolini

 

Latest Posts

Kareem Abdul-Jabbar: “Il razzismo in America è come la polvere nell’aria, sembra invisibile, ma ti sta soffocando”

Per la rubrica “Scritto da Voi” abbiamo scelto un articolo, pubblicato sul Los Angeles Times, del campione di basket Kareem Abdul-Jabbar in cui spiega il razzismo in America

#TheShowMustBePaused: il mondo musicale si ferma per protesta contro il razzismo

Oggi 2 Giugno l'industria musicale si unisce alla lotta al razzismo in un’iniziativa senza precedenti per dire basta: #TheShowMustBePaused

America a ferro e fuoco – Proteste del mondo della musica contro il razzismo e Trump

In America molti personaggi del mondo della musica chiedono giustizia per la morte di George Floyd scagliandosi contro Trump  

LO STUPIDARIO CULTURALE DA CATENA SOCIAL

C’è gente che perde tempo sui social a postare giochini inutili sui dieci dischi o i dieci film più belli della loro vita, nominandosi tra loro e facendo incazzare chi le catene non le ha mai sopportate

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.