Home Musica Paolo Schianchi, in arte Schiankowski, il suo Octopus e la chitarra a...

Paolo Schianchi, in arte Schiankowski, il suo Octopus e la chitarra a 49 corde

Paolo Schianchi, in arte Schiankowski, parte per gli USA mentre l’Italia dorme culturalmente, e inventa due macchine da Musica, l'Octopus e la chitarra a 49 corde.

674
0
SHARE
paolo schianchi
Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4.5]

Di Adrien Viglierchio

Paolo Schianchi, detto Schiankowski, parte per gli USA mentre l’Italia dorme. Siamo alle solite, in un mondo dove vengono eletti i fenomeni da baraccone quando l’Italia non se l’aspettava, anche con la Musica sempre più talenti prendono il primo volo per l’America nel mentre che l’Italia pensa a commentare sui Social, a fare scouting con contratti da fame attraverso i Talent Show e ovviamente rimane indifferente davanti a tutti quegli artisti italiani che vengono prontamente chiamati a proporre la loro arte oltreoceano.

paolo schianchi

E’ il caso degli YOMBE (ne abbiamo parlato in questo articolo), dove realizzano il loro primo EP con un Etichetta Canadese e poi ancora di Paolo Schianchi in arte “Schiankowski” che in questo caso oltre che al soprannome ha ricevuto addirittura la Green Card per gli Stati Uniti, roba che concedono di solito solo ai Premi Nobel.

Siamo a Pilastro in provincia di Parma dove, in uno studio pensato e progettato da Arthur Noxon, mago dell’acustica che ha lavorato per Thriller di Michael Jackson, Schianchi inizia la sua storia. Quattro lauree, da Scienze della Comunicazione fino a quelle in Musica, da bambino è cresciuto a violino, liuto, Bach e Led Zeppelin. La musica classica la chiama “colta” ed è quella che più lo ha influenzato. E’ innamorato del Rinascimento, tanto da chiamare suo figlio di tre anni Leo “per Leonardo Da Vinci”.

Quando il fratello gli portò i dischi dei Pink Floyd, Beatles, Hendrix e gli altri tutto cambiò. E per quale motivo? Perché Paolo è l’Inventore di due macchine da Musica.

paolo schianchi
Paolo Schianchi plays Octopus® in Rome Auditorium

La prima si chiama Octopus e il nome già fa intendere la possibilità di avere molti tentacoli a disposizione, uno strumento in grado di essere suonato sia a piedi nudi che a mani nude. Octopus nasce nel 2007 ed è Unico, tanto che Schianchi ha deciso di brevettarlo perché temeva gli venisse copiata l’idea. Problema risolto dal momento in cui la Piovra Musicale va poi anche suonata e non è proprio da tutti riuscire a fare i fenomeni con l’Octopus.

Ma scendiamo nei dettagli. Ci troviamo di fronte a un sistema elettroacustico che permette ad un unico interprete di suonare anche più chitarre contemporaneamente utilizzando gli alluci del piede e la loro sensibilità attraverso uno Slide per gli arti inferiori e 2 chitarre per gli arti superiori. Ma soprattutto mescolare suoni di chitarre diverse, classica ed elettrica. E con l’aiuto di un ingegnere di Pisa hanno progettato una piattaforma ricca di scatole e amplificatori pesanti oltre 200 kg in grado di essere manovrati appunto coi piedi per un totale di 214 tasti suonabili anche coi talloni. Tutto questo permette, attraverso gli effetti, di partecipare ogni volta a una performance dal vivo assolutamente inedita e soprattutto improvvisata.

Ed è esattamente quello che un pubblico desidera, cioè vedere il proprio artista esibirsi in qualcosa che in quel momento vedrà e ascolterà solo Live e nemmeno nel disco originale, assistendo così ad un Paolo Schianchi trasformato in Sciamano, RockStar e Ballerino. Assolutamente un’idea fantastica e da premiare. Peccato che questa volta ci abbiano pensato nuovamente gli americani e non Noi italioti in grado di pensare solamente se questa sua bella invenzione potesse far fruttare qualche nuova Start Up.

paolo schianchi
Paolo Schianchi – 49 string guitar – Michael Jackson Tribute

E poi abbiamo la Chitarra a 49 corde, un esperimento assolutamente incredibile. Paolo incontra il geniale Carlos Roberto Michelutti, liutaio di fama e gli racconta il suo progetto. Carlos si appassiona e tenta di costruirlo e la richiesta era proprio una chitarra a 49 corde. Ma attenzione, non si tratta di una chitarra qualsiasi, si tratta una vera e propria mutazione dello strumento creato unificando 3 chitarre con 3 manici e un arpa sul fianco, insomma un vero e proprio mostro acustico che lascia basiti dalla sua bellezza e dal suo suono, specie quando partono con un brano di origine Turca.

Un mezzo utile a Paolo proprio per creare nuove versioni di pezzi di Paganini, Bach, Villalobos, Piazzolla, Clapton, B.B King, l’italiano Giuliani e lo stesso Nobel Bob Dylan. E cosi ci si rende conto nuovamente che in Italia non c’è facile Musica. Non esistono più i Manager di una volta e quindi si parte a fare di testa propria, così come ha fatto Paolo Schianchi… e questo è da apprezzare, specie di questi tempi.

paolo schianchi
Jimi Hendrix Tribute – Jimi Hendrix ‘s music through the ages
SHARE
Previous articleUn’altra storia di ordinaria discografia e di occasioni perse
Next articleWind Summer Festival: da questa sera, per quattro sere, in Piazza del Popolo a Roma
Adrien Viglierchio
Mi occupo di Musica e di Medicina Alternativa Olistica da oltre 22 anni. Unire queste 2 grandi Discipline Insieme è stato lo scopo della mia Vita. Il Pianoforte in Conservatorio, gli studi di Canto, le Esperienze col Jazz per 3 anni, con la Lirica per 7 anni e col Musical in Europa nei 4 anni successivi, mi hanno portato a realizzare il mio Disco d’Esordio Etno Pop “Il Dodicesimo Pianeta” come autore e compositore, mansioni che svolgo tutt’ora per altri Artisti ed Eventi. Ho unito la mia scrittura inserendomi con “La Voce che Guarisce” nel libro Accademia di Canto dell’amica e collega Vocal Coach Danila Satragno, conducendo la rubrica radiofonica “Vibrazioni Musicali” per Radio Oltre Roma e partecipando come special guest all’evento “Lumiere” San Gimignano 2014 con la colonna sonora ufficiale del 12°mo Pianeta. Sempre alla ricerca di Nuove Sculture Sonore in grado di far Vibrare i Grandi, ma soprattutto i Piccoli…i Nuovi Piccoli che dovranno cambiare la Nuova Era. Il Futuro per me è la Musicoterapia…realizzata con Studio, Evoluzione e Consapevolezza.

Commento su Faremusic.it