17.8 C
Milano
domenica, Maggio 16, 2021

Ultimi post

Ermal Meta: all’Alcatraz un trionfo, tra fan con malori e dediche di canzoni – RECENSIONE

Voto Autore

di Veronica Ventavoli

Alcatraz sold out, domenica sera, per Ermal Meta.

Salutato da più di un’ovazione, l’ex frontman della band La fame di Camilla ha convinto pubblico e critica con uno show dalla scaletta serratissima che ha visto protagonista assoluta la musica: pochissime infatti le parole “dette”, tantissime quelle “cantate”.

ermal meta
Ben 23 le canzoni portate sul palco, da Odio le favole (che segnò la svolta solista di Ermal) a Lettera a mio padre (uno dei pezzi più intensi della serata), accompagnate dai cori del pubblico che esplodono letteralmente quando attacca Vietato morire, brano con cui Ermal si è guadagnato il terzo posto fra i big dell’ultimo Festival di Sanremo.

ermal meta
Ermal Meta – Lettera a mio padre (Live Alcatraz, Milano)- Crediti Video Elisa Pretto

Stop imprevisto durante l’esecuzione di Schegge, quando il cantautore, di origini albanesi, si accorge del malore di una fan in platea. Solo con l’arrivo dei soccorsi e la situazione sotto controllo il concerto può ripartire e lo fa nel segno dell’affetto che lega l’artista e i suoi “Lupi”: Ermal riprende a cantare Schegge dedicandola alla ragazza.

La serata scivola via adrenalinica fino alla fine, segnata dal pezzo A parte te, sulla cui coda c’è la presentazione della band che accompagna Ermal nel “Vietato morire tour”.

ermal meta

Seguono gli inchini di rito e la corsa nel dietro le quinte, accompagnati da un’ultima pioggia di applausi.

“La normalità è il vero incantesimo“, canta Ermal in Voodoo Love. E “incantare” è forse il verbo più adatto a descrivere non la “normalità”, bensì la grandezza di quel che questo giovane artista sa fare: donare al pubblico tutto se stesso artisticamente e, soprattutto, umanamente.

ermal meta

Questa la scaletta della serata:

Odio le favole
Pezzi di paradiso
Lettera a mio padre
Gravita con me
Piccola anima
Ragazza paradiso
Bob Marley
Voodoo Love
Volevo dirti
New York
Amara terra mia
Umano
Buio e luce
Come il sole a mezzanotte
Vietato morire
Rien ne va plus
Schegge
La voce del verbo

BIS

La vita migliore
Bionda
Straordinario
Era una vita che ti aspettavo
A Parte te

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments