Home Rubriche Rubrica Televisione Amici16: Sesto serale tra spoiler e cambiamenti di regole sul ballottaggio. Renato...

Amici16: Sesto serale tra spoiler e cambiamenti di regole sul ballottaggio. Renato Zero quinto giudice

987
0
SHARE
amici 16
Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4.5]

di Elisa Enrile

Ieri sera, chi scrive,  non ha visto Amici 16, perchè fuori a cena. Verso le 00.10, guardando la pagina del programma su Facebook per vedere se avevano già detto chi avevano eliminato, si poteva leggere tranquillamente in anteprima, tra i commenti, non solo il nome di chi sarebbe stato mandato a casa da lì a poco, ma addirittura anche il nome di chi uscirà nel settimo serale di sabato prossimo.

Tralasciando il comportamento di questi individui, che non so per quale motivo si sentono in dovere di condividere la loro “conoscenza” con il mondo senza che nessuno glielo abbia richiesto (e su una pagina dove non dovrebbe essere permesso), la domanda sorge spontanea: “che senso ha tutto questo? Perché si dovrebbe guardare il programma se viene registrato con tantissimi giorni di anticipo e non si fa in tempo a scorrere sulla pagina che gli spoiler arrivano da tutte le parti?

amici 16

Addirittura un prezioso indizio (non dirò quale, tranquilli) si è palesato sulla nostra bacheca senza che noi si cercasse nulla o senza aprire nessun commento. Verrebbe davvero voglia di lasciare tutto lì e smettere di seguirlo, ma in nome della rubrica sul programma sul nostro magazine FareMusic (qui si può leggere il report sul quinto serale), questa mattina ci si è messi a guardare la puntata in streaming.

PUNTATA DEL SESTO SERALE

All’inizio si dichiara un cambiamento nelle dinamiche del programma: non ci saranno più panchine per i concorrenti che perdono la manche, ma tutta la squadra perdente andrà direttamente al ballottaggio a fine puntata. E a questo proposito ci si chiede se questo ennesimo cambiamento, in corso d’opera, del regolamento sia giusto e rispettoso nei confronti di chi è già uscito nelle prime puntate del serale.

Comunque, si comincia con il consueto scontro tra Emma ed Elisa per vedere chi avrà il piacere di incominciare; le due si sfidano a colpi di canzoni dei cartoni animati “trapiantati” sulla base dei loro maggiori successi. Certo è stato un siparietto divertente, è innegabile, ma dopo qualche istante, almeno chi è amante della musica, quella vera, si chiede: ma perché? E il GRANDE perchè è rivolto ovviamente ad Elisa, che di puntata in puntata perde pezzi di credibilità artistica, tanto faticosamente raggiunta con una carriera di tutto rispetto da grande artista qual è, che finisce poi per cantare “Nella Vecchia Fattoria” sulla base musicale di una delle sue più belle canzoni (vedi video sopra). Ma a che pro?

E senza batter ciglio continua lo “spettacolo televisivo”, con Sebastian che viene schierato con Loredana Bertè, una degli ospiti della serata insieme alla bravissima Arisa e al grande Renato Zero.

I Blu invece rispondono con Cosimo, che porta a casa il punto tra molti complimenti (curioso che l’unica puntata in cui il ballerino sembra essere davvero apprezzato sia questa…).

I Blu continuano a vincere con Andreas (che balla mentre la raffinatissima voce di Arisa canta), che si trova a dover gareggiare con il duetto Emma e Mike Bird; i due osano oltre le loro possibilità, perchè il duetto viene fatto sulle note niente di meno che di “Walk on the wild side” di quel Lou Reed tanto amato da Morgan: e sembra un colpo basso verso il Castoldi, come a dire “guarda che anche senza di te possiamo essere cool”. Ma peccato per i due che tanto “cool” non sono stati, perché hanno letteralmente snaturato irrispettosamente un classico della musica di tutti i tempi.

E mentre i due erano affaccendati a sminuire la canzone di Lou Reed, una domanda è parsa ovvia: “Ma quei sorrisini, quei vibrati e quelle note urlate, quell’arrangiamento, cosa c’entrano con Lou? Ma i due sanno cosa stanno cantando? Sanno il significato di quella canzone? Conoscono Lou Reed o i Velvet Underground?”. La risposta può che essere solo “NO”…  e che il Dio della musica perdoni loro perché non sanno quel che cantano.

Ma continuiamo con il programma. In questo frangente viene fatto entrare il quinto giudice della serata, Renato Zero, che deve scegliere tra il duetto Federica-Riccardo e Sebastian.

Per la quarta sfida Elisa canta con Emma e Renato Zero… e qualche “urlo” di troppo dei tre durante l’esibizione. La sfida non porta però il punto a nessuno, così come deciso, seduta stante, da Queen Mary.

L’ultima sfida vede la vittoria di una bravissima ed emozionante Shady (finalmente elogiata dalla giuria), che si batte contro la coppia Federica-Andreas. La prima manche viene vinta dai Bianchi.

Si ricomincia con un altro momento “leggero”, che è risultato essere più imbarazzante che esilarante per Elisa e Emma, visto che questa volta le due sono state costrette a mettere in bocca il dilatatore che usano i dentisti, e conciate in quel modo, davvero avvilente, hanno dovuto recitare in modo sgraziato dei sciogli lingua.

La sfida ricomincia: Elisa schiera il suo bel duetto (e finalmente vediamo la VERA Elisa in tutta la sua grandezza artistica) con Cosimo contro il poliedrico e bravo Thomas (che forse, oltre a Shady, è l’unico vero talento interessante della sezione canto di quest’anno) che perde però il punto.

La gara continua con Riccardo che prima massacra “Sei nell’anima” di Gianna Nannini, e poi prende la palla al balzo (ma che novità…!?) per aprire una polemica sui giudici, rei, secondo il “ragazzino impulsivo”, di non saper “giudicare”, di non saper “motivare” le loro scelte. Ma niente, anche questa volta Maria non interviene, in parte seguita in questa difesa dall’avvocato del diavolo di turno, Renato Zero, che però alla fine dice al ragazzo di lavorare duro se si vuol fare quel mestiere, ed andare avanti anche se si viene criticati; e qui Renato porta ad esempio alcuni scorci del suo inizio carriera.

Contro di lui viene schierato il sempre più anonimo Mike Bird che dissacra letteralmente la mitica canzone della PFM “Impressioni di Settembre”, continuando così a non essere apprezzato dai giudici nonostante il cambio del coach. Quindi, punto ai blu.

Per la terza sfida i Blu schierano Federica e i Bianchi Sebastian.

A questo punto si assiste ad un altro momento cabaret, con lo scherzo a Emma ed Elisa (che poi voglio dire, ormai l’avranno capito che quando capita qualcosa di assurdo durante la settimana si tratto dello scherzo della produzione o no???) chiamate a decantare versi poetici ridicoli.

La quarta sfida prevede Andreas contro Shady, che questa volta non porta a casa il punto.

E arriva l’inevitabile momento “paracul*” strappa applausi, tanto per non farci mancare niente: essendo la manche 3 a 0 per i blu, viene data la possibilità ad Emma di giocare la “magic ball” per la prova successiva, in una sorta di “chi vince questa vince tutto”, ma la nostra, stoicamente ed eroicamente, rifiuta non essendo, a suo dire, “ingorda di punti”… e giù ovazioni da parte dell’arena.

La quinta sfida vede perdente Federica contro Emma e Sebastian, ballando (lui) e cantando (lei) un brano che è un altro pezzo bellissimo e mitico della musica, “Calling you”.

Ammettiamo che si è stati con il fiato sospeso, con la paura di veder maltrattato un altro brano “sacro”, conoscendo il modo “urlante” di cantare della Brown e conscendo gli acuti che richiede il brano; questa volta bisogna prendere atto che la cantante è riuscita a trattenersi quasi fino alla fine… quasi… perchè verso la fine del brano è venuto fuori tutto l’Emmite Shout Style.

La seconda manche è vinta dai Blu e a questo punto il ballottaggio è un “tutti contro tutti”, che vede i concorrenti esibirsi uno alla volta. Prima del verdetto finale ritorna sul palco di Amici Roberto Saviano, che questa volta racconta la storia dei volontari che rischiano ogni giorno la vita nei paesi di guerra, accompagnato da un’ostetrica di Medici senza frontiere. Uno dei momenti migliori della serata.

Si torna poi al ballottaggio e si scopre l’eliminato della puntata, Cosimo, che se non altro se ne può andare con la soddisfazione di essere stato finalmente apprezzato (sarà un caso? Mmmm).

La puntata termina con l’esibizione di Renato Zero con “Infiniti treni”, un assaggio dello show che l’artista porterà, prossimamente, in giro per l’Italia.

Piccola parentesi prima di terminare: finalmente, al sesto serale, si è rivista la genialità e la bravura delle ambientazioni artistiche di Peparini, soprattutto nel quadro Da Vinciano in cui ha ballato il bravissimo  Sebastian, arrivando fino al punto di sovrapporre la figura del ballerino, sospeso in un cerchio metallico, e l’uomo Vitruviano di Da Vinci proiettato su uno schermo gigante (vedi video sopra). BRAVI!

A questo punto potremmo dirvi chi è l’eliminato/a della prossima puntata, ma non diremo il suo nome, diremo solo che è la persona con una voce bella e particolare, che talento ne ha davvero, e che ieri sera ha cantato a cappella un brano di De Andrè in modo strepitoso e soprattutto rispettoso verso la memoria del Maestro Fabrizio, brano che guarda caso si intitola “Il Giudice”… e già, proprio loro, i giudici, che mandano via chi merita davvero e lasciano in gara alcuni bellocci di turno!

Commento su Faremusic.it