9.4 C
Milano
martedì, Marzo 2, 2021

ERMAL META: NUOVO ALBUM “TRIBÙ URBANA” USCIRÀ A MARZO

Ermal Meta, dai suoi profili social, ha appena annunciato l'uscita, il prossimo 12 marzo, del suo nuovo disco di inediti dal titolo "Tribù urbana"

Ultimi post

TICKETONE MULTATA PER UN MILIONE DI EURO DALL’ANTITRUST – MULTE ANCHE A SITI DI VENDITA SECONDARIA

Voto Utenti
[Total: 6 Average: 4.3]

di Veronica Ventavoli

Buone nuove per i numerosi consumatori che dopo aver visto sparire rapidamente on-line i biglietti dei propri artisti preferiti, li hanno visti comparire nuovamente sul mercato secondario a prezzi esorbitanti: l’Antitrust ha infatti emesso multe per un totale di 1,7 milioni di euro a conclusione di ben cinque istruttorie avviate l’ottobre scorso.

Al centro del primo procedimento è stato Ticketone, che dal 2002 ha un accordo esclusivo con i principali organizzatori di concerti per la vendita di biglietti il cui costo è fissato dagli organizzatori degli eventi.

Le segnalazioni giunte all’Antitrust indicavano il «repentino esaurimento dei biglietti sul mercato primario e la quasi contestuale vendita degli stessi sul mercato secondario, dove risultavano venduti a prezzi maggiorati». La conseguente verifica ha sancito la “colpevolezza” di Ticketone per non aver “adottato efficaci misure dirette a contrastare l’acquisto di biglietti attraverso procedure automatizzate, né ha previsto regole, procedure e vincoli diretti a limitare gli acquisti plurimi di biglietti, né ha effettuato controlli ex post diretti ad annullare tali acquisti plurimi». Risultato? Una multa di un milione di euro!

Indagati anche i siti di secondary ticketing. Piattaforme come Seatwave e Mywayticket erano state segnalate per la «carente o intempestiva informazione in ordine a diversi elementi essenziali di cui il consumatore ha bisogno per assumere una decisione consapevole di acquisto». Poiché non esplicitavano (né esplicitano) il reale valore del biglietto acquistato, i loro clienti non potevano (né possono) conoscere l’aumento del biglietto stesso. I siti, inoltre, «non chiarivano il proprio ruolo di mera intermediazione svolto sul mercato secondario». Tutti questi motivi hanno spinto l’Antitrust a commissionare una multa complessiva di 700mila euro.

Il fenomeno non è stato certamente sconfitto, ma la lotta contro il Secondary ticketing ha cominciato a dare qualche frutto.

 

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.