8.4 C
Milano
domenica, Aprile 11, 2021

Ultimi post

HONOR: a volte le favole diventano realtà – RECENSIONE di “Never off”

Voto Autore

di Claudio Ramponi

C’era una volta… e c’è ancora chi crede nelle favole e questa ha tutta l’aria di essere una favola moderna, ma come quelle vecchie assai poco reale.

Certo, in fondo c’è sempre la morale (i buoni sentimenti, lo scopo educativo, il sogno da realizzare, lo sprone a migliorare la propria condizione) ma sono per natura cinico e portato a leggere tra le righe per scoprire le carte, senza alcuna remora, quando si tratta di riconoscere che “il Re è nudo”.

Questa storia racconta di una pendrive dimenticata in un treno,  ritrovata “casualmente” da un noto Vlogger britannico che, in barba alle norme sulla privacy, ci curiosa dentro (sicuramente con la buona intenzione di risalire al proprietario per restituirla) e si trova di fronte ad una “rivelazione”. Ne rimane folgorato al punto da farsi promotore di questa ricerca scatenando la curiosità del pubblico britannico (quinto trend topic twitter più alto) fino a quando, grazie alla segnalazione di un’amica, Honor, una ragazza svizzera all’epoca in vacanza in UK, si riconosce come la destinataria delle attenzioni del tweet.

Incredula di fronte a tanto clamore, Honor risponde al Vlogger con un video-messaggio su facebook… e qui finisce la favola e comincia invece la realtà, che si concretizza con un contratto discografico, un singolo d’esordio con tanto di video girato a Los Angeles, articoli sui tabloid britannici, l’ingresso nelle classifiche ed i conseguenti remix.

A parte questo di Honor si sa veramente poco se non che è una artista di nazionalità svizzera, parla perfettamente più lingue (anche l’italiano) e pare sia appassionata di cavalli.


Ascoltando i brani dell’EP Never Off si può apprezzare una  produzione accurata e veramente di alto livello in fatto di suoni ed arrangiamenti, in cui predomina l’impiego dell’elettronica: grooves avvincenti (pur senza essere originalissimi), ambientazioni spaziose, effetti calibrati, predominanza delle frequenze medio basse per un suono globale decisamente corposo ed avvolgente.

Un gran bel vestito, insomma, così come le immagini a corredo (geniale quella di copertina), frutto di un ottimo lavoro creativo difficilmente attribuibile ad una sola persona (nel qual caso ci troveremmo di fronte ad un soggetto di non comune genialità) ma piuttosto ad un team di navigati professionisti.

Tutto perfetto, quindi?
Quasi, perché sotto al vestito di ottima fattura si sarebbe dovuto, forse, concentrarsi anche su altre “cose”, come la musica, la composizione in se, non del tutto allo stesso livello, come detto, degli ottimi arrangiamenti e della ottima produzione. Anche la voce avrebbe bisogno di più dinamicità, ma è sicuramente molto bella, e se venisse migliorata l’espressività, sarebbe perfetta. Ma la ragazza è giovane e “si farà” con il tempo e l’esperienza, perchè il potenziale e i presupposti ci sono tutti.

Questo prodotto discografico, certamente, nelle radio funzionerà perché i requisiti vanno in quella direzione, ed un bel lavoro di produzione paga sempre.

Ecco la playlist:

Never off

Love hate kiss kil

You and my nightmares

Heaven

Un’ultima annotazione riguardo il video del singolo “Never off”: SCIOCCANTE!

PER VISUALIZZARE IL VIDEO CLICCARE SULL’IMMAGINE – HONOR | Never Off | Debut Single (Official Video)

 

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments