11.8 C
Milano
mercoledì, Aprile 8, 2020

“Niente sarà come prima” Il nuovo film da vivere – Proposta di concerti virtuali e streaming

Diciamolo chiaro, il Coronavirus ci insegna molte cose, ma una su tutti: cambiare il nostro modo di pensare e di agire, quindi di vivere....

Ultimi post

Coca Cola e Cremonini insieme per Croce Rossa Italiana: una donazione e una campagna di crowdfunding #ungiornomigliore

Per dare un contributo concreto alla lotta all’epidemia di COVID-19 in Italia, dopo una donazione di 1,3 milioni di euro, parte la seconda fase a...

KATY PERRY ESCE CON “NEVER WORN WHITE” – VIDEO

"Never Worn White", il nuovo singolo di Katy Perry.  La ballata è stata scritta da Katy con Johan Carlsson, John Ryan, Jacob Kasher Hindlin...

L’Italia in una stanza, tutti i numeri e i nomi di un successo

Oltre 200 mila spettatori in due giorni, 1.500 gli artisti coinvolti. Raccolti 50 mila euro per la Protezione Civile. Tutti i numeri e i...

Turchia: morta l’attivista e cantante Helin Boker dopo 228 giorni di sciopero della fame

Si è conclusa così la battaglia di Helin Boker cantante dei Grup Yorum, band simbolo della sinistra turca fin dagli anni Ottanta, che dopo...

Daniele Silvestri e Caparezza si fanno guerra con il SALE – Uscito nuovo singolo “La Guerra Del Sale” da “Acrobati”

Voto Autore

di Mela Giannini

Certo che un “incontro” artistico tra due cantautori con una cifra artistica di tutto rispetto, come Daniele Silvestri e Caparezza non può e non deve passare inosservato. La magia di questo incontro la si trova nell’ultimo estratto dall’album “Acrobati” di Silvestri, e parliamo dell’originale e “tosta” canzone “La guerra del sale”, tutta costruita attorno alla parola sale, con ironia e giochi di parole, e allo stesso tempo con una “significazione”, se vogliamo sociale e politica, su alcuni aspetti della società moderna.

E’ in rotazione radiofonica da venerdì 14 ottobre il nuovo estratto dall’album Acrobati (trovate qui la nostra recensione dell’album) di Daniele Silvestri.
Parliamo del brano La guerra del sale, una canzone particolare scritta con Silvestri dal geniaccio Caparezza, che nel brano canta anche con il cantautore romano.
Tra le altre, hanno collaborato alla realizzazione del brano musicisti del calibro di Roy Paci e Mauro Ottolini.

foto_daniele_silvestri-e1476459173875-740x340-jpg-pagespeed-ce-zmglr7tjok
Daniele Silvestri racconta così la genesi della canzone:

La guerra del sale è nata più o meno così: con Caparezza era una vita che volevamo a vicenda fare qualcosa l’uno con l’altro, ma nessuno faceva mai quella telefonata. Un giorno mi è sembrato di avere un giro strumentale adatto a stuzzicarlo. Le chitarre dure gli sono sempre piaciute. Avevo in mente la parola sale e volevo giocarci in ogni modo: quale penna migliore della sua per farlo? Gli ho telefonato e il brano è cresciuto man mano in questo modo, con idee che rimbalzavano fra noi, che cercavamo di far ridere e sorprendere l’altro“.

la-guerra-del-sale-e1476440001859
La canzone, divertente e originale nel testo quanto nell’arrangiamento, rappresenta l’esatto incrocio di Stili tra i due co-autori, Silvestri-Caparezza. Il fulcro del brano è proprio il testo, che, come racconta lo stesso Silvestri, ruota attorno la parola “SALE”, con giochi di parole ironiche e taglienti dietro cui si nascondono chiari riferimenti politici (cosa che del resto si ritrova in quasi tutto l’album Acrobati). Essenzialmente il testo fotografa una sfaccettatura della moderna società usando liricamente un ingrediente simbolico: quello appunto del sale.

silvestri-caparezza
A corredo del singolo è uscito anche il video, firmato nella regia da Fernando Luceri  (stesso regista dei video di “Quali Alibi” e “Acrobati”). Nella clip viene rappresentata una grottesca sfida linguistica, che prende forma in un gioco reale dove i tre artisti, Daniele, Caparezza e Roy Paci, si affrontano e si sfidano in uan curiosa location, attorno e dentro un flipper, che diventa così il teatro della battaglia artistica.

Dopo il successo dell’Acrobati Summer Tour, Daniele Silvestri ha annunciato altri live: due date, come strenna Natalizia,  all’Auditorium Parco della Musica di Roma il 27 e 28 dicembre, tappe che si suppone concluderanno il tour di “Acrobati”.

[youtube id=”1862RoQck60″]

Testo:

Sale chi è eletto
chi viene eletto, sale
vorrei di sale un etto
un’altra legge elettorale

Vedo
sale da concerto
piene di persone
sole

Se ci sono le parole allora
usale
usale
usale

Chissà l’effetto fa il sale sulla mia salute
il sale da cucina che sa levitare la pressione
sale la tensione se si sente male il commensale
se ci sono le persone allora usale
usale
usale

Vota il sale
vote for sale
non è un venduto
not for sale
nella vita c’è chi sale
chi carbonato
siamo sale della terra
sempre sia iodato

Anni zero come stare
miniere di sale
vedo ancora processare
le streghe di Salem
la mia rabbia non si può inabissare
come ingoiare sale e curry
vedi, carry sale

Sulla torta versiamo sempre un pacco di sale sano
erageriamo, domani vi giuro sale sano
gran sete come nel deserto, Ramsete
brindiamo finché ribaltiamo
l’asse cartesiano

Sulla Salaria sulla salaria
hai la marcia che sale
facciamo a piedi le strade
come cambia alla marcia del sale

Da quando esistono le saliere
sono diventati tutti agitatori
io voglio volare con le canzoni
non mettere salieri sulla coda delle fazioni

Con tutto il sale che ho sulla coda divento
caustico come la soda
col poco sale che ho nella capa
non ci condisco le cime di rapa

Sono di sale le statue che vedi
talmente basali che dormono in piedi
ma i sali che perdi sudando stasera
posso trovarli scavando in miniera

Risale di versi
e non porta male
come il sale che versi
i versi del sale
miniere di sale
non tergiversare

Papille gustative
tra salive
trasalire
tra saline
lo senti che sale
lo senti che
siamo nell’avanguardia
siamo nell’ipertesto senza la seconda ‘t’
(ma secondo chi?)
può andar bene a seconda di

Chi sale sul traliccio per difendere il salario
sa legittimare il gesto
come un cristo nel sudario
sale-lentamentema-sale-costantemente la pressione
sale, quella fiscale
quella che fa male di sicuro
ti sale un odio
che altro che sodio col suo cloruro
e giuro che se il mio intervento è ancora troppo sciapo
non c’è alcun problema
l’ho già fatto
e lo farò da capo

E salerò
il sale di versi
salerò
e non portano male
e salerò
i versi del sale
e salerò
un tergiversare
e salerò
non puoi venire a dirmi che non è possibile
e salerò
in alto le bandiere del Sale
di sale
di sale

si sa che non tutti i mali
vengono per nuocere
non tutti i sali
vengono per cuocere
se metti i sali
in vasca
ti rilassano
se metti i soldi
in tasca
te li levano

Il sale di versi
(e salerò)
e non portano male
e salerò
e salerò
sale

Latest Posts

Coca Cola e Cremonini insieme per Croce Rossa Italiana: una donazione e una campagna di crowdfunding #ungiornomigliore

Per dare un contributo concreto alla lotta all’epidemia di COVID-19 in Italia, dopo una donazione di 1,3 milioni di euro, parte la seconda fase a...

KATY PERRY ESCE CON “NEVER WORN WHITE” – VIDEO

"Never Worn White", il nuovo singolo di Katy Perry.  La ballata è stata scritta da Katy con Johan Carlsson, John Ryan, Jacob Kasher Hindlin...

L’Italia in una stanza, tutti i numeri e i nomi di un successo

Oltre 200 mila spettatori in due giorni, 1.500 gli artisti coinvolti. Raccolti 50 mila euro per la Protezione Civile. Tutti i numeri e i...

Turchia: morta l’attivista e cantante Helin Boker dopo 228 giorni di sciopero della fame

Si è conclusa così la battaglia di Helin Boker cantante dei Grup Yorum, band simbolo della sinistra turca fin dagli anni Ottanta, che dopo...

I piu' letti

Analisi del testo “Fin che la barca va”

di Alberto Salerno So che a molti sembrerà strano che io abbia deciso di affrontare l’analisi di questo grande successo di Orietta Berti, scritto da...

LA CANZONE PROFETICA DI GIORGIO GABER: “DESTRA-SINISTRA”

di Roberto Manfredi  C’è una sola canzone che potrebbe sostituire l’inno di Mameli, è Destra-Sinistra di Giorgio Gaber. Non è solo una canzone apparente satirica,...

Viaggio nelle canzoni: Vattene amore

di Alberto Salerno Sono affezionatissimo a questa canzone, un vero emblema che rappresenta, insieme a poche altre, il Festival di Sanremo. Minghi e Panella ne...

Viaggio nelle canzoni: “Il più grande spettacolo dopo il big bang” di Jovanotti

di Alberto Salerno Jovanotti e "Il più grande spettacolo dopo il big bang" - Fonte Testo Wikipedia: Il brano è caratterizzato da un sound rock,  che il...

La lunga storia della proprietà dell’Edizioni delle canzoni dei Beatles dal 1963 fino ai giorni nostri

di Claudio Ramponi Per comprendere meglio l'intera vicenda bisogna fare un salto nel passato e conoscere di un personaggio chiave: Dick James. Nato a Londra nel 1920,...

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.