Home Musica Mercury Music Prize 2016: queste le nomination tra cui l’album postumo del...

Mercury Music Prize 2016: queste le nomination tra cui l’album postumo del Duca Bianco

1072
0
SHARE
Voto Autore

di Adrien Viglierchio

Ufficialmente il Mercury Music Prize si è sempre chiamato Barclaycard Mercury Prize, ed è un premio musicale al miglior album britannico, o anche irlandese, conferito annualmente dalla British Phonographic Industry e la BARD (la Associazione Discografica Britannica). Nato nel 1992 come alternativa ai Brit Awards, viene trasmesso dalla BBC Music.

Le nomination vengono annunciate ogni anno in estate, mentre la cerimonia di assegnazione del premio è prevista per il prossimo 15 Settembre. Al vincitore andranno 25.000 sterline

Per chi volesse farsi un giro sull’albo d’oro dei premiati farebbe meglio ad aggiungere alla propria discografia una grande sfilza di album straordinari selezionati nelle precedenti edizioni. Su Wikipedia vengono riportati tutti i nominati dal ’92 ad Oggi.

Ne cito alcuni straordinari, “I’m a Bird Now” di Antony And the Johnsons vincitore anno 2005 e nominato anche quest’anno per il suo “Hopelessness“, ma col suo nuovo nome d’arte Anhoni visionario e trascendentale. Gli Artic Monkeys vincitori del 2006 con “People say i am that’s what i’m Not” imperdibili. Gli Elbow vincitori 2008 col disco “The Seldom Seen Kid” un album e un gruppo straordinari e unici. Lo scorso anno fu invece vinto dal grandissimo Benjamin Clementine con “At Last for Now” un artista e un disco dalle forme intense con una voce strepitosa.

La Giuria di assegnazione è spesso composta non solo da artisti, ma anche da produttori, speaker radiofonici e critici musicali. Quest’anno hanno contribuito alla scelta dei 12 candidati finali anche Jamie Cullum, virtuoso e celebre cantante pianista soul jazz, Annie Mac e Jessie Ware.

Mercury-music-BBC-750x400
Le candidature sono:

Anohni – “Hopelessness”
Bat For Lashes – “The bride”
David Bowie – “★”
Jamie Woon – “Making time”
Kano – “Made in the manor”
Laura Mvula – “The dreaming room”
Michael Kiwanuka – “Love & hate”
Radiohead – “A moon shaped pool”
Savages – “Adore life”
Skepta – “Konnichiwa”
1975 – “I like it when you sleep, for you are so beautiful yet so unaware of it”
The Comet Is Coming – “Channel the spirits”

bowie_mercury

Ed è proprio così, l’avete letto… C’è anche “BLACKSTAR” il capolavoro ultimo di David Bowie che per la prima volta viene incluso, ed è ovviamente considerato tra i favoriti come premio postumo.

Tra questi 12 titoli, solamente 6 parteciperanno effettivamente alla selezione del premio finale e per la prima volta, quest’anno, uno dei 6 titoli finalisti sarà scelto dal pubblico attraverso un sondaggio online. Sul sito ufficiale la possibilità di seguire gli sviluppi dell’importante premio al quale personalmente non posso che fare il tifo per il grande Duca Bianco e per il suo immenso Genio Artistico.

Commento su Faremusic.it