15.9 C
Milano
domenica, Ottobre 17, 2021

Ultimi post

INTERVISTA A GERARDINA TROVATO – TRA PRESENTE, FUTURO E PASSATO

di Mariafrancesca Mary Troisi

A volte capita di “incontrare” sul proprio cammino chi fino a poco tempo prima si “osservava da lontano”, ammirandone la “grandezza”, in un silenzio “complice”, denso di partecipazione.

A volte capita, e può sembrare quasi la trama di una favola, ritrovarsi al telefono a conversare con un’artista di cui conosci perfettamente le canzoni. Canzoni che da piccola cantavi a memoria, sognando … un giorno, chissà, di poter scrivere anche tu… le tue canzoni.

Gerardina Trovato, da ben otto anni lontana dalle scene musicali, si è raccontata un paio di giorni fa, al telefono, schiettamente e senza troppi fronzoli, parlando dei suoi progetti futuri e chiarendo un po’ di punti – ancora “oscuri” – sul suo prolungato silenzio musicale.

Ciao, io sono Gerardina.

Questo è l’esordio immediato al mio “pronto”. Come a voler abbattere subito ogni barriera, a mettere a proprio agio una che di strada ne deve macinare tanta (io). E lei che ne ha macinata eccome, di strada, intuisce il mio “imbarazzo”, e rompe immediatamente ogni schema con un – diamoci del tu -, “siamo sullo stesso piano”.

Sono una tua grande ammiratrice” le dico, prima di iniziare quella che più che un’intervista è una chiacchierata, fatta con grande emozione da parte mia. Emozione che traspare sicuramente, dato che una/due inesattezze mi scappano; inesattezze che mi fa notare con grande indulgenza, quasi ridendo.

2

Gerardina… dopo ben otto anni di silenzio sei tornata a fine giugno con un nuovo singolo, “Energia diretta”, prodotto da un’etichetta indipendente, la ApM Progetto Musica con la Gianni Rodo Edizioni.
A cosa è dovuto questo prolungato silenzio “musicale”? Tu che tra l’altro avevi all’attivo 6 album con la Sugar di Caterina Caselli, 3 partecipazioni a Sanremo, tutte degne di note, oltre ovviamente a numerosi successi di album e singoli.

Semplicemente non avevo voglia di cantare. Era un periodo no. Questo silenzio è stata una mia libera scelta…

In questo lungo periodo hai però continuato a scrivere?

Certo, ho sempre scritto, ho scritto tantissimi pezzi nuovi.

Hai avuto difficoltà a trovare un’etichetta disposta a pubblicare il tuo nuovo lavoro, dopo aver sciolto il contratto con la Sugar? E come sono i tuoi rapporti con la Caselli?

No, per fortuna non ho riscontrato grosse difficoltà nel trovare qualcuno che appoggiasse il nuovo lavoro.
I rapporti con Caterina sono buoni, assolutamente. Ci siamo lasciate consensualmente.

(Come a dire a tutti quelli che affermavano il contrario… è cosi, punto, fatevene una ragione!)

Cosa ci sarà nel nuovo album, la cui uscita è prevista prossimamente? Ci puoi svelare in anteprima il titolo, magari… (oso!)

Guarda, dobbiamo ancora iniziare a registrare… lo faremo nei prossimi giorni.
Il titolo dell’album non te lo posso svelare, non per cattiveria, perché non lo so ancora neanch’io.
Nell’album ci saranno solo inediti, ossia… pezzi scritti di recente e pezzi scritti in passato che non hanno mai trovato pubblicazione.

Torneresti a Sanremo? Hai seguito l’ultima edizione…?

Tornare a Sanremo? Eh magari! Certo che mi piacerebbe, ci proveremo a proporre qualcosa… Ho seguito poco, ma Conti mi piace, è un degno erede di Pippo Baudo, secondo me.
Ho provato più volte a proporre i miei pezzi in giro, ma non sono mai stati presi…

Come vedi lo scenario musicale italiano attuale? Ad esempio… cosa pensi dell’avvento dei talent?

Penso male, malissimo. Non ci sono strade per emergere … e a un emergente cosa resta? Provare la strada dei talent, per forza, anche se è effimera e portatrice di una popolarità a ricambio stagionale. (Concordiamo su questa visione del talent)
Mi chiedi se Gerardina farebbe un talent? (gliel’avevo chiesto, mentre parlava…)
Io, Gerardina Trovato … no, non lo farei. Ma se io – Gerardina Trovato – avessi la metà degli anni e fossi un’emergente assoluta, probabilmente sì, lo farei, consapevole però di tutto quello che comporta.

C’è un artista che in questi anni di silenzio ti ha fatto sentire il suo sostegno? E… hai mai pensato di scrivere anche per altri?

Sintetizzo ambedue le risposte con due lettere… NO.

Come sta andando la vendita del nuovo singolo? (Molto bello, tra l’altro – aggiungo complimentandomi)
So che è accompagnato da una promozione…

Grazie, sei molto gentile…
Bè… si vende poco…pochissimo… inutile girarci intorno. Si cerca il riscontro sui social… almeno lì le cose vanno bene. Sì, proprio ora sto andando in Sicilia, ad esempio, a fare promozione…
Canto live in piazze e locali, in giro per l’Italia. Seguitemi in giro!

Il live resta l’unico modo per promuovere il proprio lavoro, per tutti, a quanto pare – penso io -, sia per gli emergenti che per gli artisti con una consolidata carriera alle spalle, “fuori dalle cosiddette cerchie” .

Con chi lavori ai brani del nuovo album? Ci sarà qualcosa che li ricollegherà alle “atmosfere passate” dei tuoi pezzi?

I pezzi sono scritti interamente quasi tutti da me; c’è ovviamente il prezioso intervento dei miei produttori… Biagio Puma e Gianni Rodo.
I pezzi non richiamano niente di già sentito, se intendi questo… (era quello che volevo sapere)

Tra gli artisti degli ultimi anni, ossia quelli che hanno preso il sopravvento sulla scena musicale recente, c’è qualcuno che ti colpisce particolarmente?

Marco Mengoni. Non mi piace però il suo repertorio… mi piace lui, come interpreta, la sua voce… lo trovo molto bravo.

Ti ringrazio ancora tantissimo per il tempo che mi hai dedicato, della tua estrema disponibilità, e prima di chiudere ti chiederei… anche se è un po’ come chiedere a quale dei tuoi figli vuoi più bene… ma perdonami… è una mia personale curiosità: Quale delle tue canzoni consideri più bella? Quella a cui sei più legata…

Ringraziarmi? (dice quasi stupita) Per cosi poco… Grazie a te!
A questa domanda però posso risponderti nell’unico modo possibile…
La mia canzone più bella? È sempre più bella l’ultima!

1

Si chiude cosi la nostra chiacchierata, glissando volutamente su alcune cose “personali”, perché il rispetto credo sia ben più importante del portare a casa qualche visualizzazione e condivisione in più…

Nel chiudere la telefonata ho pensato poi con rammarico a tutto quello che avrei voluto ancora chiederle, ma che presa dall’emozione ho tralasciato…

Intanto non posso far altro che ringraziarla ancora – per la sua semplicità, prima di tutto – facendole un enorme in bocca al lupo per il nuovo lavoro, da parte di tutti noi di FMD.

[youtube id=”O8Tj-BeHJKM”]

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments