Home Musica JUSTIN TIMBERLAKE – NUOVO SINGOLO E VIDEO

JUSTIN TIMBERLAKE – NUOVO SINGOLO E VIDEO

1135
0
SHARE
Voto Autore

di Mariafrancesca Mary Troisi

Sul palco dell’Eurovision Song Festival – lo scorso 14 maggio – Justin Timberlake ha incantato i presenti e incollato allo schermo chi guardava lo show da casa, scatenandosi sulle note del suo nuovo singolo “Can’t Stop The Feeling!”. Lui, l’erede pop di Michael Jackson, ha dimostrato nuovamente che il prestigioso appellativo lo merita tutto. Carisma e talento si fondono in lui, e fanno centro ogni volta.

Il pezzo, diventato immediatamente virale – hit annunciata – è la traccia portante della colonna sonora di “Trolls”, il nuovo lungometraggio DreamWorks-20th Century Fox.

[youtube id=”p5RobDomh5U”]

Prodotto da Timberlake, Max Martin e Shellback, è accompagnato da altri tre inediti dello stesso Timberlake, scritti appositamente per il film in uscita.

E dopo il video dell’esibizione in quel di Stoccolma, è arrivato anche il trascinante videoclip ufficiale diretto da Mark Romanek.
Niente da fare gente, non c’è n’è per nessuno.

[youtube id=”ru0K8uYEZWw”]

SHARE
Previous articleRADIOHEAD: “A MOON SHAPED POOL”, UN DISCO CHE SI ESPANDE – RECENSIONE
Next articleCéline Dion: Billboard Music Awards tra lacrime e commozione per il ritorno in tv
Mariafrancesca Mary Troisi
Da sempre appassionata alla letteratura italiana, ho iniziato a scrivere da ragazzina. Passione, insieme a quella per la musica, ereditata da mio padre, scomparso quando ero ancora piccola. In breve tempo la penna e il foglio (o lo schermo di un pc) sono diventati il “mio amico fedele”, capace di comprendere perfettamente ogni mio stato d’animo. Dall’età di 6 anni, per circa 8 anni, ho preso lezioni di pianoforte classico, e per due anni consecutivi, ho fatto parte di un coro, partecipando a svariati concorsi, portando il folclore della mia terra (la Campania) in giro per l’Italia. Esperienza, insieme a quella del pianoforte, volutamente accantonata, ma non conclusa, perché il “mondo della musica” ha continuato ad affascinarmi, anche se in altre “vesti”. Ho iniziato, infatti, a scrivere testi di canzoni, sviscerandomi e “confidandomi” in ogni mio testo, scoprendo così, lati di me, sconosciuti anche a me stessa. Per circa un anno ho collaborato con una rivista, scrivendo racconti. Ho partecipato a diversi concorsi di poesia; le poesie sono sempre state scelte per la pubblicazione. Ho avuto il piacere e onore di essere inserita lo scorso anno nell’Enciclopedia dei Poeti Contemporanei, intitolata a Mario Luzi, patrocinata dal Senato della Repubblica, con 3 poesie. Dall’inizio dell’anno ho una sorta di blog su fb, una pagina sui cui appunto considerazioni, riflessioni, e su cui pubblico periodicamente racconti e poesie. Ho provato di recente anche l’esperienza della radio, facendo uno stage /laboratorio full immersion, con alcuni degli speaker più “quotati” attualmente. Esperienza, quella della radio, che riprenderò a breve, senza abbandonare quello che è il mio sogno più grande, ossia continuare a scrivere. Perché paradossalmente sono i sogni l’unica certezza che abbiamo.

Commento su Faremusic.it