27.2 C
Milano
lunedì, Giugno 1, 2020

Concerti e Tour annullati e rinviati: Ferro, Vasco, Cremonini, Baglioni e tanti altri, si fermano

Da Tiziano Ferro a Vasco Rossi, da Ligabue a Cesare Cremonini, da Zucchero a Degregori i concerti del 2020 annullati e rinviati al 2021

Ultimi post

America a ferro e fuoco – Proteste del mondo della musica contro il razzismo e Trump

In America molti personaggi del mondo della musica chiedono giustizia per la morte di George Floyd scagliandosi contro Trump  

I lavoratori dello spettacolo scendono in piazza in 13 città

I lavoratori dello spettacolo e della cultura, riuniti in un Coordinamento nazionale di realtà, oggi sono scesi in piazza in 13 città italiane

BRUNORI SAS CEDE I RICAVATI DEL MERCHANDISING ALLO STAFF RIMASTO SENZA LAVORO

Nobile gesto quello del cantautore Brunori sas, che cede i ricavati del merchandising del nuovo album Cip! al suo staff rimasto senza concerti e senza lavoro

Vecchioni: «Nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

Vecchioni ha ragione, quando parla della “sua” Milano: «Nessun paese, nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

RITORNA NICCOLO’ FABI CON “UNA SOMMA DI PICCOLE COSE”

Voto Autore

di Mariafrancesca Mary Troisi

Succede – a volte succede – di rimanere folgorati da una canzone, sin dal primo ascolto. Di restare sospesi tra le parole e la delicatezza della musica che le accompagna, incredibilmente intrappolati alle immagini che il connubio di testo e musica crea, come tante piccole fotografie, da appendere e far scorrere sul muro della nostra vita.

Si resta in ascolto, grati per quello che si sta ascoltando. E si continua ad ascoltare, ascoltare, perché quelle immagini poetiche diventano di colpo familiari.

12806124_10156588519700641_3165200709396888176_n

E’ cosi che voglio introdurre il primo assaggio del nuovo album di Niccolò Fabi, “Una somma di piccole cose”, che il cantautore romano ha presentato poche ore fa su fb – senza preavviso – come anticipo del suo nuovo lavoro, con queste parole: “Eccomi…direi di iniziare a fare conoscenza cominciando dal principio. Dalla prima canzone del disco. Una somma di piccole cose inizia così, con un La maggiore. Prendo un respiro e spingo invia… Buon viaggio”.

La canzone è un immaginario viaggio in un insieme di piccole cose, che fanno la vita di tutti noi, raccontato in maniera semplice, mai scontata, che ha in sè la capacità di arrivare dritta dritta all’emozione di chi la ascolta. E di fermarsi lì, in attesa. Di un’altra piccola cosa.

“Una somma di piccole cose” (che dà – per l’appunto – anche il titolo al primo pezzo estratto dall’album), in uscita venerdì 22 aprile -per Universal Music -arriva a quattro anni di distanza dal precedente “Ecco”, e a due da “Il padrone della festa”, realizzato con gli amici e colleghi Daniele Silvestri e Max Gazzé.

A partire dal prossimo maggio Niccolò Fabi tornerà anche a esibirsi dal vivo.

12814526_10156588615440641_4319733387600965434_n
Queste le date:

– 18 maggio ad ASSISI (Teatro Lyrick) 
– 21 maggio a NAPOLI (Teatro Augusteo) 
– 22 maggio a ROMA (Auditorium Parco della Musica) 
– 23 e 24 maggio a MILANO (Auditorium di Milano) 
– 26 maggio a BOLOGNA (Auditorium Manzoni)
– 27 maggio a TORINO (Teatro Colosseo)
– 30 maggio a VERONA (Teatro Romano) 
– 20 luglio a ROVERETO (Campana dei Caduti)
– 21 luglio a FIESOLE (Teatro Romano) 
– 23 luglio a LECCE (Anfiteatro Romano) 
– 25 luglio a PALERMO (Teatro di Verdura)
– 29 luglio a PESCARA (Arena Teatro D’Annunzio)

Il viaggio di Fabi è dunque iniziato. Da un La maggiore, e senza alcun preavviso. Ma ha già lasciato – dentro di noi – il segno profondo di tante piccole cose.

 

Una Somma Di Piccole CoseEccomi…direi di iniziare a fare conoscenza cominciando dal principio. Dalla prima canzone del disco. Una somma di piccole cose inizia così, con un La maggiore. Prendo un respiro e spingo invia…..Buon viaggio

Pubblicato da Niccolò Fabi su Venerdì 11 marzo 2016

Latest Posts

America a ferro e fuoco – Proteste del mondo della musica contro il razzismo e Trump

In America molti personaggi del mondo della musica chiedono giustizia per la morte di George Floyd scagliandosi contro Trump  

I lavoratori dello spettacolo scendono in piazza in 13 città

I lavoratori dello spettacolo e della cultura, riuniti in un Coordinamento nazionale di realtà, oggi sono scesi in piazza in 13 città italiane

BRUNORI SAS CEDE I RICAVATI DEL MERCHANDISING ALLO STAFF RIMASTO SENZA LAVORO

Nobile gesto quello del cantautore Brunori sas, che cede i ricavati del merchandising del nuovo album Cip! al suo staff rimasto senza concerti e senza lavoro

Vecchioni: «Nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

Vecchioni ha ragione, quando parla della “sua” Milano: «Nessun paese, nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.