Home Musica RITORNA NICCOLO’ FABI CON “UNA SOMMA DI PICCOLE COSE”

RITORNA NICCOLO’ FABI CON “UNA SOMMA DI PICCOLE COSE”

1536
0
SHARE
Voto Autore

di Mariafrancesca Mary Troisi

Succede – a volte succede – di rimanere folgorati da una canzone, sin dal primo ascolto. Di restare sospesi tra le parole e la delicatezza della musica che le accompagna, incredibilmente intrappolati alle immagini che il connubio di testo e musica crea, come tante piccole fotografie, da appendere e far scorrere sul muro della nostra vita.

Si resta in ascolto, grati per quello che si sta ascoltando. E si continua ad ascoltare, ascoltare, perché quelle immagini poetiche diventano di colpo familiari.

12806124_10156588519700641_3165200709396888176_n

E’ cosi che voglio introdurre il primo assaggio del nuovo album di Niccolò Fabi, “Una somma di piccole cose”, che il cantautore romano ha presentato poche ore fa su fb – senza preavviso – come anticipo del suo nuovo lavoro, con queste parole: “Eccomi…direi di iniziare a fare conoscenza cominciando dal principio. Dalla prima canzone del disco. Una somma di piccole cose inizia così, con un La maggiore. Prendo un respiro e spingo invia… Buon viaggio”.

La canzone è un immaginario viaggio in un insieme di piccole cose, che fanno la vita di tutti noi, raccontato in maniera semplice, mai scontata, che ha in sè la capacità di arrivare dritta dritta all’emozione di chi la ascolta. E di fermarsi lì, in attesa. Di un’altra piccola cosa.

“Una somma di piccole cose” (che dà – per l’appunto – anche il titolo al primo pezzo estratto dall’album), in uscita venerdì 22 aprile -per Universal Music -arriva a quattro anni di distanza dal precedente “Ecco”, e a due da “Il padrone della festa”, realizzato con gli amici e colleghi Daniele Silvestri e Max Gazzé.

A partire dal prossimo maggio Niccolò Fabi tornerà anche a esibirsi dal vivo.

12814526_10156588615440641_4319733387600965434_n
Queste le date:

– 18 maggio ad ASSISI (Teatro Lyrick) 
– 21 maggio a NAPOLI (Teatro Augusteo) 
– 22 maggio a ROMA (Auditorium Parco della Musica) 
– 23 e 24 maggio a MILANO (Auditorium di Milano) 
– 26 maggio a BOLOGNA (Auditorium Manzoni)
– 27 maggio a TORINO (Teatro Colosseo)
– 30 maggio a VERONA (Teatro Romano) 
– 20 luglio a ROVERETO (Campana dei Caduti)
– 21 luglio a FIESOLE (Teatro Romano) 
– 23 luglio a LECCE (Anfiteatro Romano) 
– 25 luglio a PALERMO (Teatro di Verdura)
– 29 luglio a PESCARA (Arena Teatro D’Annunzio)

Il viaggio di Fabi è dunque iniziato. Da un La maggiore, e senza alcun preavviso. Ma ha già lasciato – dentro di noi – il segno profondo di tante piccole cose.

 

Una Somma Di Piccole CoseEccomi…direi di iniziare a fare conoscenza cominciando dal principio. Dalla prima canzone del disco. Una somma di piccole cose inizia così, con un La maggiore. Prendo un respiro e spingo invia…..Buon viaggio

Pubblicato da Niccolò Fabi su Venerdì 11 marzo 2016

SHARE
Previous articleL’Officina Della Musica e Delle Parole di Alberto Salerno per lo sviluppo del talento
Next articleIl ritorno di Loredana Bertè
Mariafrancesca Mary Troisi
Da sempre appassionata alla letteratura italiana, ho iniziato a scrivere da ragazzina. Passione, insieme a quella per la musica, ereditata da mio padre, scomparso quando ero ancora piccola. In breve tempo la penna e il foglio (o lo schermo di un pc) sono diventati il “mio amico fedele”, capace di comprendere perfettamente ogni mio stato d’animo. Dall’età di 6 anni, per circa 8 anni, ho preso lezioni di pianoforte classico, e per due anni consecutivi, ho fatto parte di un coro, partecipando a svariati concorsi, portando il folclore della mia terra (la Campania) in giro per l’Italia. Esperienza, insieme a quella del pianoforte, volutamente accantonata, ma non conclusa, perché il “mondo della musica” ha continuato ad affascinarmi, anche se in altre “vesti”. Ho iniziato, infatti, a scrivere testi di canzoni, sviscerandomi e “confidandomi” in ogni mio testo, scoprendo così, lati di me, sconosciuti anche a me stessa. Per circa un anno ho collaborato con una rivista, scrivendo racconti. Ho partecipato a diversi concorsi di poesia; le poesie sono sempre state scelte per la pubblicazione. Ho avuto il piacere e onore di essere inserita lo scorso anno nell’Enciclopedia dei Poeti Contemporanei, intitolata a Mario Luzi, patrocinata dal Senato della Repubblica, con 3 poesie. Dall’inizio dell’anno ho una sorta di blog su fb, una pagina sui cui appunto considerazioni, riflessioni, e su cui pubblico periodicamente racconti e poesie. Ho provato di recente anche l’esperienza della radio, facendo uno stage /laboratorio full immersion, con alcuni degli speaker più “quotati” attualmente. Esperienza, quella della radio, che riprenderò a breve, senza abbandonare quello che è il mio sogno più grande, ossia continuare a scrivere. Perché paradossalmente sono i sogni l’unica certezza che abbiamo.

Commento su Faremusic.it