Home Musica Le votazione delle tre giurie di Sanremo

Le votazione delle tre giurie di Sanremo

1363
0
SHARE
Crediti: ANSA/CLAUDIO ONORATI
Voto Autore

di Marco Fioravanti

Sono stati resi noti i voti delle tre giurie del 66mo Festival di Sanremo, gli esperti, il televoto e la giuria demoscopica.

É molto curioso vedere degli atteggiamenti radicalmente diversi. Se tutte e tre le giurie danno per vincenti gli Stadio, già il secondo posto cambia.

Gli esperti (e qui già si mette in dubbio il valore stesso della giuria) danno per secondo il discutibile duetto Iurato/Caccamo che il televoto da al 7° posto e al 7° anche la giuria demoscopica. Anni fa una simile giuria di esperti regalò, così facendo, la vittoria agli Avion Travel, stessa produzione Caselli/Sugar, rivelatosi poi a livello di vendite un mezzo flop.

12745751_10208548146446267_319019694272175097_n

Il televoto metteva al 2° posto Lorenzo Fragola e al 3° Patty Pravo. La giuria demoscopica conferma il secondo posto di Francesca Michielin ma mette al 3° Noemi. Per gli esperti Patty Pravo è al 7° posto a parimerito con Clementino (da non crederci…Pravo allo stesso livello di Clementino) e Noemi 5° parimerito con Elio. Il 4° posto di Ruggeri è frutto di due 3rzi posti, per gli esperti e per la demoscopica, ma per il televoto Enrico è addirittura 13°! Dolcenera per la giuria demoscopica è 7ma, ma per gli espertoni è 12ma e per il televoto addirittura ultima! Annalisa per la giuria demoscopica è 6sta , per il televoto 10ma e per gli esperti 14ma. E così via…si potrebbe continuare per un bel po’.

Questo mix di votazioni ha creato la classifica finale, che sembra accontentare un po’ tutti, case discografiche comprese, che sperano di ottenere un po’ di ossigeno dalle ipotetiche vendite post-Sanremo. Forse dovrebbero trattare meglio i loro prodotti, evitando di buttare artisti in affanno e bisognosi di rilancio con prodotti di bassa qualità, tanto per essere presenti e raccattare qualche serata nei prossimi mesi.

I talenti ci sono, le belle voci anche (Arisa, Annalisa e Dolcenera su tutti), perché mortificarli con prodotti raffazzonati?
Una maggior cura produrrebbe qualità o sbaglio?

 

Commento su Faremusic.it