19.5 C
Milano
sabato, Giugno 6, 2020

Lady Gaga e Ariana Grande insieme nel singolo “Rain on me” – ASCOLTA BRANO

"Rain on me" è il nuovo singolo di Lady Gaga cantato in duetto con Ariana Grande. Il brano è estratto da "Chromatica", nuovo album dell'artista

Ultimi post

MAX PEZZALI E LO STATO SOCIALE presentano la superband DPCM SQUAD

DPCM SQUAD è una superband nata durante la quarantena. Lo Stato Sociale ha composto per Max Pezzali una nuova canzone, "Una canzone come gli 883"

Coronavirus: morto a 34 anni Chris Trousdale, voce della boyband Dream Street

Chris Trousdale, ex voce della boyband Dream Street, è venuto a mancare ad appena 34 anni. A darne l'annuncio è stata la sua manager, Amanda Stephan

EMERGENZA CORONAVIRUS: AL VIA LE DOMANDE PER IL SOSTEGNO DEL MIBACT AGLI AUTORI, AGLI ARTISTI E AI MANDATARI

La SIAE ha avvisato i suoi associati che, a seguito emergenza Coronavirus, si possono scaricare i moduli per richiedere aiuti economici

Kareem Abdul-Jabbar: “Il razzismo in America è come la polvere nell’aria, sembra invisibile, ma ti sta soffocando”

Per la rubrica “Scritto da Voi” abbiamo scelto un articolo, pubblicato sul Los Angeles Times, del campione di basket Kareem Abdul-Jabbar in cui spiega il razzismo in America

Super Bowl 50: grandi performance dei Coldplay, Beyoncé, Bruno Mars e Lady Gaga

Voto Autore

di Mela Giannini
Ieri sera si è tenuto in America l’evento sportivo più importante degli States, un appuntamento che come ogni anno tiene incollati gli americani ai televisori, il Super Bowl.

Tutto si ferma negli Stati Uniti per questa finale (la 50ma Edizione), che quest’anno si è tenuta al Levi’s Stadium di Santa Clara, California. Lo stadio era quello dei San Francisco 49ers, e a scontrarsi sono stati i Denver Broncos contro i Carolina Panthers (hanno vinto i Denver).

635904743064070725-usp-nfl-super-bowl-50-carolina-panthers-vs-denver-5

La finale è alla fine uno spettacolo televisivo vero e proprio, con un numero di spettatori collegato da far ingolosire qualsiasi facoltoso inserzionista pubblicitario. E come ogni anno, in questo spettacolo, ci sono degli ospiti/intrattenitori d’eccezione, specie durante la pausa tra il primo e il secondo tempo (halftime), oltre all’artista che canta, all’inizio della partita, l’inno nazionale.

Quest’anno ad intrattenere i milioni e milioni di Americani, durante l’halftime show, ci sono stati i Coldplay, Bruno Mars e Beyoncé, con delle performance strepitose, mentre Lady Gaga è stata la regina pre-partita, cantando uno straordinario inno
americano.

[youtube id=”UoGTDEPfAyg”]

I Coldplay hanno suonato “Viva La Vida”, “Paradise” e “Adventure of a Lifetime” e subito dopo è entrato in scena il ciclone Bruno Mars, cantato e ballato “Uptown Funk“. In rapida successione si è inserita Beyoncé – che ha omaggiato Michael Jackson con una divisa che lo ricordava – che ha cantato il suo nuovo singolo, “Formation“.

Bruno Mars e Beyoncé si sono poi confrontati a colpi di canzoni di successi e coreografie coinvolgenti, mandando in visibilio tutto lo stadio, fino a quando si sono alla fine reinseriti i Coldplay cantando un piccolo medley che ha fatto da cornice ad una raccolta di video degli halftime show più importanti degli anni passati, con Rolling Stones, Paul McCartney, Michael Jackson, Stevie Wonder, Michael Jackson, James Brown ecc ecc

[youtube id=”tyqkN3zezso”]

 

Latest Posts

MAX PEZZALI E LO STATO SOCIALE presentano la superband DPCM SQUAD

DPCM SQUAD è una superband nata durante la quarantena. Lo Stato Sociale ha composto per Max Pezzali una nuova canzone, "Una canzone come gli 883"

Coronavirus: morto a 34 anni Chris Trousdale, voce della boyband Dream Street

Chris Trousdale, ex voce della boyband Dream Street, è venuto a mancare ad appena 34 anni. A darne l'annuncio è stata la sua manager, Amanda Stephan

EMERGENZA CORONAVIRUS: AL VIA LE DOMANDE PER IL SOSTEGNO DEL MIBACT AGLI AUTORI, AGLI ARTISTI E AI MANDATARI

La SIAE ha avvisato i suoi associati che, a seguito emergenza Coronavirus, si possono scaricare i moduli per richiedere aiuti economici

Kareem Abdul-Jabbar: “Il razzismo in America è come la polvere nell’aria, sembra invisibile, ma ti sta soffocando”

Per la rubrica “Scritto da Voi” abbiamo scelto un articolo, pubblicato sul Los Angeles Times, del campione di basket Kareem Abdul-Jabbar in cui spiega il razzismo in America

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.